Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 23 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 23 Gennaio 32 - 60 cm Aperti
Airolo 23 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 23 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 23 Gennaio 0 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 23 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 23 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 23 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 23 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 23 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 23 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Un muro per bloccare l'aria mite e favorire l'ingresso del GRANDE FREDDO!

Il progetto c'è, anche se il modello americano ancora non lo vede.

Prima pagina - 3 Novembre 2016, ore 10.22

Molti modelli stamane (non tutti per la verità) prevedono la formazione del classico muro anticiclonico sulla Scandinavia (Scand+) in grado di legarsi all'anticiclone delle Azzorre e di formare il famoso ponte di Woejkoff, in grado di isolare l'Europa dalle tiepide correnti zonali, in arrivo da ovest, e di farla piombare in pieno inverno, grazie all'inserimento di correnti GELIDE da est.

Una situazione del genere a novembre, oltre a risultare rara, aprirebbe precoci scenari invernali sul Continente, con ripercussioni anche NEVOSE a bassa quota sul nostro Paese.

Addirittura tra l'11 ed il 14 novembre sia il modello giapponese che quello europeo prevedono la possibilità di neve in Valpadana.

Si tratta ovviamente di scenari estremi, con distanze temporali tali da indurre ad un'estrema prudenza nel considerarli. Inoltre non c'è alcuna certezza rispetto alla tenuta di questo muro, che il modello americano, dalla cui osservazione non si può prescindere, non vede affatto in grado di resistere all'avanzata delle correnti zonali.

E' anche vero però che sul finire del gennaio del 2012, quando si stava preparando la più severa irruzione fredda del nuovo secolo, il modello americano la considerò di breve durata e destinata ad essere spazzata via in meno di 72 ore e invece si protrasse per molti giorni ancora.

Il muro si rinforzerà se il freddo sul Continente resisterà e riuscirà a radicarsi almeno un po' sull'Europa centrale da sabato 5 in poi, in caso contrario torneremo ad un andamento barico classico per il mese di novembre.

Il sasso però è stato lanciato, ora la situazione si fa interessante...


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.46: A21 Torino-Brescia

coda incidente

Code per 6,4 km causa incidente nel tratto compreso tra Svincolo Castel S.Giovanni (Km. 140,9) e S..…

h 17.46: A90-GRA Appia-Aurelia

coda rallentamento

Code a tratti, traffico intenso nel tratto compreso tra 10 m dopo Svincolo 30: Allacciamento Autos...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum