Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

NEVE in pianura al nord-ovest per sabato? Anche il modello americano ci crede...

Incredibili e sbalorditivi aggiornamenti del modello americano. Decisivo l'ingresso di aria fredda nei bassi strati sul catino padano tra i 400 ed 800m.

Prima pagina - 25 Febbraio 2016, ore 12.34

Quando arriva una depressione come quella del fine settimana e viene richiamata nei bassi strati aria fredda da est sul catino padano, spesso succede che le temperature ad 800m risultino molto simili a quelli che si riscontrano a 1500m, determinando la creazione di uno strato isotermico che, inizialmente caratterizzato da aria anche piuttosto secca, regge bene ed anzi si raffredda ancor più subentra aria umida.

In questo modo le precipitazioni possono risultare sorprendentemente nevose anche in pianura, anche se in quota non fa eccessivamente freddo. L'intensità dei fenomeni potrebbe oltretutto aiutare i fiocchi a preservarsi sino al piano tra Piemonte ed ovest Lombardia sino al pomeriggio di sabato.

In seguito l'avvezione mite, unita al riscaldamento diurno di fine febbraio, potrebbe risultare troppo marcata per preservare i fiocchi sino in pianura sull'ovest lombardo. Così la neve tenderebbe ad arretrare sul solo Piemonte, per poi rintanarsi tra Astigiano, Vercellese, Torinese e Cuneese, e ancor più nella notte su domenica quasi unicamente su Torinese e Cuneese.

Premesso che queste termiche ci paiono un po' troppo basse, come già sottolineato stamane in sede di analisi dell'altro modello, quello europeo, non ci resta che prendere atto e segnalarvi la possibilità che molte città del Piemonte, così come Varese, Pavia ma persino Milano, potrebbero vivere un evento nevoso del tutto inatteso (anche se di breve durata, ad eccezione di Cuneo).

Naturalmente la neve potrà cadere anche nei fondovalle alpini: da quello valdostano, all'Ossola, alla Val Susa, al Canton Ticino e più ad est inizialmente sabato sera anche su Val d'Adige ma non sulla Val Lagarina, poi Altipiano di Asiago, valle del Biois, Cadore, per girare in pioggia poi entro domenica mattina e alzarsi notevolmente nelle ore successive.

Da notare che l'isola fredda sul Cuneese potrebbe invece resistere sino a lunedì, quando fra l'altro ovunque sul settore alpino si conoscerà un nuovo graduale calo del limite della neve.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 00.00: A32 Torino-Bardonecchia

blocco incendio

Tratto chiuso causa incendio tra Oulx Est (Km. 59,3) e Susa Ovest-Venaus (Km. 39,8) in direzione..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum