Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 21 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 22 Gennaio 34 - 70 cm Aperti
Airolo 22 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 22 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 22 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 22 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 22 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 22 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 22 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 21 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 22 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello europeo: le controanalisi vedono FREDDO e NEVE a bassa quota al nord per la prossima settimana!

La media degli scenari prevede la penetrazione del freddo sul settentrione con annesse situazioni nevose a bassa quota.

Prima pagina - 2 Novembre 2016, ore 11.22

Secondo la media degli scenari del modello europeolo sfondamento dell'aria fredda a sud delle Alpi ci sarà entro i primi giorni della prossima settimana, mentre il modello americano sembra volerla scartare anche nell'ultimo aggiornamento.
 
La lingua di aria fredda che si estenderà sin sull'Europa occidentale, passando comunque oltralpe, per il centro previsionale europeo di Reading ha buone probabilità di sfondare anche sul nostro settentrione entro i primi giorni della prossima settimana.

Il vortice alla base della saccatura fredda infatti si isolerebbe sul settentrione, consentendo l'inserimento dell'isoterma di zero gradi a 1500m e dispensando inoltre anche dell'instabilità atmosferica, sotto forma di rovesci di neve sino a quote collinari su centro-est Alpi e la fascia prealpina.

La persistenza dell'aria fredda potrebbe creare peraltro ulteriori sorprese previsionali in quei frangenti concitati, che è impossibile definire con maggiore precisione.

Certo, di fronte ad un vortice tanto deciso, quello che si evince è un tempo fortemente perturbato al centro e al sud con precipitazioni diffuse.

Entro giovedì 10 però anche il modello europeo andrebbe gradualmente ad accodarsi a quello americano e canadese, prevedendo un graduale sfondamento delle correnti occidentali miti, con l'allontanamento verso levante di tutta la figura depressionaria e lo sfondamento dell'alta pressione e dunque del bel tempo e delle temperature miti entro sabato 12 novembre.

Si tratterebbe comunque di una differenza non da poco rispetto agli altri modelli e l'esperienza insegna che, quando l'aria fredda si mette in moto verso ovest, non è poi così facile per l'Atlantico sbarazzarsene in una manciata di ore.

Seguite dunque tutti gli aggiornamenti!

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.08: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Interconnessione A21 (Km. 223,5) e Brescia Ovest (Km. 217,3) in..…

h 05.06: A20 Messina-Palermo

blocco

Traghetti fuori servizio causa chiusura dovuta a maltempo a Svincolo Messina Sud Tremestieri Chius..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum