Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 18 Gennaio 10 - 30 cm Aperti
Abetone(PT) 18 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 18 Gennaio 45 - 70 cm Aperti
Airolo 18 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 12 Gennaio 5 - 10 cm Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 17 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 18 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 17 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 12 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 18 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 18 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 18 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 17 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 18 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 18 Gennaio 40 - 135 cm Aperti
Aprica(SO) 17 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 18 Gennaio 10 - 30 cm Aperti
Argentera(CN) 16 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 18 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 17 Gennaio 50 - 90 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 18 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 17 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le ULTIMISSIME meteo: freddo e neve al sud e in Adriatico, cosa accadrà a gennaio?

Freddo e anche neve sono attesi su Abruzzo e meridione sino a sabato, marginali i riflessi sul resto del Paese. Capodanno tranquillo, modesto peggioramento tra il 2 ed il 3 gennaio tra Liguria e regioni centrali, qualche grado in meno al nord, ma almeno sino all'Epifania nessun grosso cambiamento, poi nuovo probabile affondo freddo con riflessi perturbati al centro e al sud.

Prima pagina - 29 Dicembre 2016, ore 07.45

INVERNO: al sud e in Adriatico è arrivato con venti sostenuti, rovesci di neve e notevole calo termico. Sarà così sino a sabato, pur con graduale esaurimento dei fenomeni già da venerdì. La zampata dell'aria fredda lungo il bordo orientale dell'alta pressione ha trovato riscontro e qualche rovescio di neve sarà possibile sin sulle pianure o sulle coste dell'Adriatico.

RESTO d'ITALIA: rinforzo dei venti e freddo moderato, più accentuato sul centro Italia, ma nessun risvolto precipitativo di rilievo. Anzi, già da venerdì qui le temperature ricominceranno a salire in quota, mentre al suolo si verificheranno gelate notturne.

FINE ANNO: tra San Silvestro e Capodanno tempo nel complesso tranquillo con prevalenza di schiarite e tempo secco pressoché ovunque.

PRIMI DI GENNAIO: non andrà in porto l'affondo perturbato del 2-4 gennaio, che si ridurrà a condizioni di instabilità su Liguria e regioni centrali, oltre ad un effimero calo termico sul settentrione.

EPIFANIA: subito dopo l'Epifania si prospetta un'irruzione fredda da nord sull'Italia ma con risvolti perturbati solo sulle regioni centrali, specie del versante adriatico, e sul meridione.

ANDAMENTO DI GENNAIO: il National Oceanic and Atmospheric Administration, l'agenzia scientifica americana, meglio nota come NOAA, ha esposto chiaramente come andrà il gennaio già da giorni e MeteoLive aveva già esposto queste proiezioni, che oggi sembrerebbero trovare conferma nei fatti.
La corrente da ovest sarà sufficientemente forte e l'anticiclone sufficientemente invadente per impedire alle saccature atlantiche di penetrare vigorosamente sull'ovest del Continente, ma l'aria fredda associata potrà comunque sfondare nel Mediterraneo, sottoforma di venti da nord, portando gran freddo sull'est europeo, a tratti freddo anche sull'Italia con neve su medio Adriatico e meridione. Questa sembra la linea di tendenza più probabile, stile gennaio 2005.
Il dato confortante è che su gran parte d'Europa non si prevedono sopra media importanti. Da rimarcare la scarsità o assenza quasi totale di fenomeni sul nord Italia. Vedremo se sarà davvero così, ma l'attendibilità di questa emissione pare essere salita.

OGGI: al nord rientro di un po' di nuvolosità bassa da est e cielo nuvoloso su pianure e coste, sereno nelle Alpi con clima comunque più fredda, entro sera o notte schiarite. Al centro modesti passaggi nuvolosi lungo il Tirreno con prevalenza di sole, nuvolaglia sul medio Adriatico e sul Lazio interno con brevi rovesci, nevosi sino a 300m e più probabili in Abruzzo. Ventoso e freddo. Al sud nuvolosità irregolare, tanto vento e rovesci sparsi, nevosi oltre i 300m, localmente anche a quote inferiori. Temperature in vistoso calo e freddo.

DOMANI: ancora qualche fenomeno sul meridione, specie su Molise, Lucania e Calabria e soprattutto in montagna, con limite della neve sui 300-400m. Altrove bel tempo, freddo al mattino, più mite nel pomeriggio, specie su coste e in alta quota.






Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.08: A24 Roma-Teramo

fog

Nebbia a banchi nel tratto compreso tra Tornimparte (Km. 85) e L'aquila Ovest (Km. 101) in entram..…

h 19.05: A10 Genova-Ventimiglia

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Raccordo A10 - A06 al Km 44 (Km. 44,7) e San Bartolomeo (Km. 10..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum