Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 21 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 22 Gennaio 34 - 70 cm Aperti
Airolo 22 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 22 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 22 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 22 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 22 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 22 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 22 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 21 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 22 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'ora di riaprire gli OMBRELLI ma senza avere freddo...

Al via una fase instabile sino a sabato, domenica schiarite con fenomeni in localizzazione sul nord-ovest e sullo Jonio. Da lunedì a mercoledì piogge intermittenti sul nord-ovest, qualche rovescio sullo Jonio e clima mite. Giovedì estensione delle piogge a gran parte del Paese e tempo instabile e progressivamente più fresco sino a domenica 27.

Prima pagina - 18 Novembre 2016, ore 07.33

COMMENTO: anche stamane si nota la deriva dell'anticiclone delle Azzorre verso il nord del Continente nel corso della prossima settimana e sino alla fine del mese. Si tratterebbe di un'occasione d'oro per le correnti fredde da est o da nord-est per dettare legge in Europa, correnti che però non sembrerebbero in grado di sfruttarla. Sarà dunque probabilmente necessario un nuovo intervento del nord Atlantico per sbloccare la situazione e spostare la stagione verso scenari invernali. Intanto cominciamo a vivere questa fase depressionaria, a tratti piovosa, ma mite.

SITUAZIONE: una corrente umida ed instabile da sud ovest determina precipitazioni sparse sulla Penisola anche a sfondo temporalesco al centro e al sud; essa precederà l'ingresso di un impulso perturbato, in transito stanotte sul nord-ovest e sabato tra nord-est e regioni centrali tirreniche.

EVOLUZIONE: domenica vi sarà una tregua temporanea con schiarite anche ampie, ma nel corso della giornata correnti da sud ovest umide apporteranno un graduale peggioramento al nord-ovest, mentre si riattiverà una certa instabilità sulle regioni joniche. Una saccatura rimarrà bloccata sull'ovest del Continente per la tenace opposizione di un anticiclone sull'est europeo. Ne scaturirà una situazione favorevole alla persistenza dei fenomeni sul nord-ovest sino a mercoledì 23, mentre altrove il continuo richiamo di aria mite dai quadranti meridionali favorirà tempo asciutto con temperature sopra la media.

SBLOCCO: da giovedì 24 la situazione si sbloccherà con inserimento della saccatura sull'Italia e sua evoluzione in un vortice depressionario chiuso. Ne deriveranno precipitazioni ad intermittenza su gran parte del Paese almeno sino a domenica 27 novembre, in un contesto termico più consono al periodo, ma sempre dai connotati autunnali.

FINE MESE e PRIMI di DICEMBRE: la fuga verso nord dell'anticiclone delle Azzorre potrebbe non portare ad alcun risvolto importante in termini di freddo per l'Italia, ma stante il disturbo del vortice polare, potrebbero prepararsi nuovi affondi freddi dal nord Atlantico diretti questa volta anche nel cuore del Mediterraneo. Insomma la stagione resterà molto dinamica.

OGGI: nuvolosità su gran parte del Paese ma fenomeni concentrati soprattutto su Sicilia, Calabria, regioni, tirreniche, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e regioni di nord-est, solo piovaschi al nord-ovest, dove il tempo peggiorerà comunque dal tardo pomeriggio con rovesci intensi, specie sull'alta Lombardia e l'alto Piemonte. Tempo inaffidabile con rischio di rovesci sparsi anche sulla Sardegna. Temperature in lieve aumento nei valori massimi.

DOMANI: nelle prime ore di sabato rovesci su gran parte del nord, ma con miglioramento ad ovest e fenomeni in localizzazione sul Triveneto, solo sporadici sull'Emilia-Romagna; neve oltre i 1500-2000m sulle Alpi; fenomeni intensi sulla Venezia Giulia; molta instabilità con rovesci anche su regioni centrali tirreniche, Umbria e Campania, irregolarmente nuvoloso altrove con possibili rovesci solo tra Calabria e Sicilia, asciutto altrove. Temperature senza grandi variazioni.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.08: SS113 Settentrionale Sicula

frana rallentamento

Traffico rallentato, frana di materiale fangoso nel tratto compreso tra 8,652 km dopo Svincolo Alta..…

h 01.04: SS372 Telesina

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente che coinvolge più veicoli a 3,952 km prima di Bivio Per Foglianise..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum