Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abetone(PT) 25 Febbraio 20 - 40 cm Aperti
Airolo 26 Febbraio 10 - 100 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 26 Febbraio 10 - 190 cm Aperti
Alleghe(BL) 26 Febbraio 30 - 80 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 26 Febbraio 60 - 75 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 13 Febbraio 2 - 70 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 26 Febbraio 7 - 43 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 26 Febbraio 10 - 35 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 26 Febbraio 35 - 75 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 11 Febbraio 10 - 70 cm Aperti
Andalo(TN) 13 Febbraio 10 - 65 cm Aperti
Andermatt 26 Febbraio 30 - 215 cm Aperti
Aprica(SO) 24 Febbraio 30 - 130 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Febbraio 55 - 200 cm Aperti
Arosa 26 Febbraio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 14 Febbraio 100 - 180 cm Aperti
Asiago(VI) 11 Febbraio 10 - 70 cm Aperti
Ayas(AO) 26 Febbraio 50 - 90 cm Aperti
Badia(BZ) 26 Febbraio 10 - 35 cm Aperti
Bardonecchia(TO) 22 Febbraio 60 - 160 cm Aperti
Barzio(LC) 17 Febbraio 20 - 40 cm Aperti
Bettmeralp 26 Febbraio 44 - 93 cm Aperti
Bolognola(MC) 02 Gennaio n/d Chiusi
Bormio(SO) 24 Febbraio 40 - 100 cm Aperti
Bressanone(BZ) 26 Febbraio 48 - 92 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'importanza del guasto del 27-28 febbraio...

La stagione alle battute finali ma il nodo del 27-28 febbraio è molto delicato ed importante.

Prima pagina - 19 Febbraio 2016, ore 11.24

La vasta figura depressionaria del 27-28 febbraio è la chiave per stabilire tutto l'andamento della prima decade di marzo. Se dovesse entrare, se dovesse sfondare sul Mediterraneo centrale e non su quello occidentale, come c'è il rischio che accada, tutta la circolazione europea ne verrebbe sconvolta per alcuni giorni.

Quell'enorme bestione depressionario infatti, infilandosi sul Mediterraneo centrale, verrebbe incernierato da una lingua anticiclonica molto lunga, estesa dalle Azzorre alla Russia, un ponte che garantirebbe per alcuni giorni l'ingresso di altra aria mite e invece potrebbe innescare una retrogressione fredda sull'Europa e su parte dell'Italia, tale da mantenere vivo l'inverno per almeno un'altra settimana e per portare magari ancora qualche bianca sorpresa.

Il problema rimane quello delle temperature che sul Continente si mostrano comunque molto più alte della media del periodo, dunque di freddo ne arriverebbe pochino, ma sarebbe sufficiente per non piombare subito in aprile senza passare da marzo.

Insomma in questi tempi di "global warming" conclamato, salvare il salvabile sarebbe già un ottimo risultato.

Per questo stiamo seguendo con trepidazione la disposizione barica prevista per quel periodo, nella speranza che tutto non si riduca a qualcosa di modesto e di scarso rilievo, come fossimo in primavera inoltrata. Nemmeno in autunno infatti si assiste al ridimensionamento che i modelli propongono in molti scenari odierni.

Nonostante questo MeteoLive ritiene ancora valida la linea di tendenza votata al peggioramento, anche se capire dove e come agirà la vasta trottola depressionaria è compito assai arduo e lo rimandiamo ai prossimi aggiornamenti.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.27: SS202 Triestina

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Incrocio Trieste-Via Servola (Km. 35) e Incroci..…

h 13.25: A1 Roma-Napoli

incidente

Incidente a Ferentino in uscita in direzione da Roma dalle 12:54 del 26 feb 2017…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum