Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 04 Maggio n/d Chiusi
Abetone(PT) 04 Maggio n/d Chiusi
Adelboden 31 Maggio n/d Chiusi
Airolo 31 Marzo n/d Chiusi
Ala di Stura(TO) 04 Aprile n/d Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 18 Aprile n/d Chiusi
Alleghe(BL) 25 Settembre - assente - Chiusi
Alpe Cermis(TN) 07 Settembre - assente - Chiusi
Alpe di Mera(VC) 07 Settembre - assente - Chiusi
Alpe di Siusi(BZ) 25 Settembre n/d Aperti
Alta Badia(BZ) 07 Settembre - assente - Chiusi
Alta Pusteria(BZ) 23 Giugno n/d Chiusi
Altopiano di Asiago(VI) 23 Aprile n/d Chiusi
Altopiano di Vezzena(TN) 04 Aprile n/d Chiusi
Andalo(TN) 18 Aprile n/d Chiusi
Andermatt 21 Settembre - assente - Chiusi
Aprica(SO) 15 Aprile n/d Chiusi
Arcidosso(GR) 04 Maggio n/d Chiusi
Argentera(CN) 12 Aprile n/d Chiusi
Arosa 31 Maggio n/d Chiusi
Artesina(CN) 11 Aprile n/d Chiusi
Asiago(VI) 23 Aprile n/d Chiusi
Auronzo di Cadore(BL) 04 Aprile n/d Chiusi
Avoriaz 25 Aprile n/d Chiusi
Ayas(AO) 31 Agosto - assente - Chiusi
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il meteo Live: risveglio con atmosfera nordica al settentrione, ancora rovesci in Adriatico e al sud

L'aria fredda determinerà ancora instabilità sino al pomeriggio lungo l'Adriatico e sul meridione, tempo migliore altrove e gran bella giornata al nord e sul medio Tirreno. Venerdì tempo tranquillo e più mite ovunque, specie in quota e nel pomeriggio. Sabato peggiora entro sera al nord-ovest e sull'alta Toscana con precipitazioni, anche nevose oltre i 700-800m.

Prima pagina - 4 Febbraio 2016, ore 06.52

COMMENTO: l'effimera sventagliata fredda delle ultime ore ha portato la grandine in Valpadana e rovesci anche temporaleschi lungo l'Adriatico, oltre che spruzzate di neve su Alpi ed Appennini. La massa d'aria fredda verrà evacuata nella giornata di venerdì, ma una parte resterà intrappolata nelle vallate alpine, consentendo le nevicate a tratti importanti attese nella giornata di domenica. Il peggioramento è stato nuovamente potenziato dal modello americano e potrebbe davvero contribuire ad attenuare un po' la siccità al nord e a rifornire di neve le stazioni alpine.

SITUAZIONE: un impulso perturbato accompagnato e seguito da aria fredda scivola lungo le regioni adriatiche e ha ormai raggiunto il meridione, determinandovi rovesci e qualche temporale, al suo seguito da ovest la pressione va nuovamente aumentando, consentendo un rapido ripristino di condizioni soleggiate e progressivamente più miti nel corso di venerdì.

FINE SETTIMANA: una saccatura atlantica si inserirà sul settentrione consentendo il transito di un'attiva perturbazione. Sabato ci sarà un richiamo di aria umida sul settentrione con le prime precipitazioni su Piemonte, Liguria, Lombardia con limite della neve ad 800m. Domenica il transito del fronte coinvolgerà dapprima gran parte del settentrione, Toscana e Sardegna, poi anche il resto del centro, infine tra domenica sera e lunedì mattina il meridione.

NEVICATEil limite medio si attesterà sui 1000m ma con temporanei rialzi anche sino a 1300m; l'intensità dei fenomeni dovrebbe consentire una buona omotermia tra i 1500 e i 1000m, questo conserverà i fiocchi per tutta la colonna d'aria. Nelle vallate superiori e più strette limite dunque anche localmente più basso.

PIOGGIA: accumuli significativi su Liguria, fascia pedemontana del Triveneto, moderati altrove ma con locali ombre pluviometriche su bassa pianura e ovest Piemonte. Rovesci significativi anche su Toscana, Umbria e Lazio.

DA NOTARE: resta comunque poco votata a condizioni invernali la congiuntura barica su scala europea. La prossima settimana infatti la forte corrente da ovest andrà nuovamente rinforzandosi a ridosso delle Alpi, favorendo solo una grande variabilità con precipitazioni passeggere in un contesto non freddo. Solo tra giovedì 11, venerdì 12 e sabato 13 potrebbe esserci un nuovo moderato passaggio perturbato, dalle modalità tutte da decifrare.

OGGI: al nord gran sereno con gli ultimi addensamenti solo sui crinali alpini di confine e la Romagna con residue precipitazioni, nevose oltre i 500m ma con tendenza a miglioramento. Al centro schiarite su Tirreno e Sardegna, instabile sul medio Adriatico e sul meridione con rovesci sparsi, nevosi oltre i 700-800m in Appennino. Raffiche di vento ancora intense su Molise e Gargano, ma anche sul basso Tirreno e la Sardegna, in attenuazione in giornata. Temperature in temporanea diminuzione in quota ed anche al suolo in Adriatico e al sud, stazionarie altrove nei valori massimi. Da stanotte nuovo aumento dei valori sulle coste tirreniche e in alta montagna.

DOMANI: bella giornata di sole ovunque, gelate e brinate nei fondovalle alpini ed appenninici al mattino e sulle zone interne del nord e localmente del centro. Mite ovunque nel pomeriggio.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.23: Roma Via della Farnesina

blocco

Strada chiusa al traffico causa verifica tecnica sulla Via della Farnesina in entrambe le direzio..…

h 10.09: A90-GRA Appia-Aurelia

coda rallentamento

Code causa traffico intenso tra Svincolo 18: Ss6 Via Casilina (Km. 37,8) e Svincolo 23: Ss7 Via App..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum