Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 21 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 22 Gennaio 34 - 70 cm Aperti
Airolo 22 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 22 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 22 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 22 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 22 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 22 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 22 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 21 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 22 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Grosso: "l'inverno potrebbe clamorosamente stupirci da metà dicembre in poi..."

Tradizionale intervista settimanale ad Alessio Grosso.

Prima pagina - 6 Dicembre 2016, ore 11.16

REDAZIONE: si sente dire che mai come quest'anno l'inverno potrebbe essere freddo sul Mediterraneo, perlomeno tra dicembre e gennaio. Dunque la spinta della corrente da ovest mite potrebbe esaurirsi entro qualche giorno, lasciando spazio all'offensiva delle correnti fredde dapprima da nord e poi da est?
GROSSO: si, e secondo me nei modelli si è ancora visto poco rispetto a quanto potrebbe succedere. Un tracollo un po' più importante delle correnti atlantiche potrebbe vedersi nelle emissioni che saranno disponibili tra 48-72 ore, prima continuerà un balletto tra emissioni favorevoli alla mitezza ed altre votate al freddo.

REDAZIONE: ma la svolta quando potrebbe avvenire?
GROSSO: il primo vero sussulto avverrà tra martedì 13 e giovedì 15 dicembre, quando si avrà il primo tentativo di penetrazione delle correnti orientali, ma lì l'anticiclone lavorare e salire di latitudine per dare una svolta alla stagione. Il processo di "trasloco" verso nord dell'anticiclone potrebbe intervenire entro sabato 17 ed è lì che si nota una grossa spinta dell'aria fredda a ritroso verso ovest, nel cuore del Mediterraneo con conseguenze e risvolti tutti da verificare.

REDAZIONE: ad esempio?
GROSSO: bè formazione di depressioni con nevicate a bassa quota o in pianura, interazione con le correnti atlantiche e anche in questo caso nevicate, oppure gran freddo al nord e nevicate in Adriatico e al sud, oppure neve soprattutto al nord e maltempo al centro e al sud, ma è prematuro descrivere questi scenari, cominciamo a verificare se davvero la circolazione sull'Europa subirà questo deciso cambiamento.

REDAZIONE: le premesse però ci sono...
GROSSO: c'erano anche a novembre però, dunque andiamoci cauti anche se a livello scientifico e in qualche modo "razionale", passatemi il termine perché di razionale nel meteo c'è ben poco, crediamo di aver informato i nostri lettori in lungo e in largo sul perché la stagione potrebbe essere diversa, se poi il vortice polare cambiasse idea e procedesse spedito come ogni anno, non potremmo più farci nulla.

REDAZIONE: se davvero si attivassero questi flussi di calore diretti verso il Polo, non potrebbero esserci ulteriori risvolti in stratosfera entro Natale con conseguenze ancora più severe sul tempo europeo?
GROSSO: è possibile che intervenga un riscaldamento stratosferico indotto da questi disturbi entro la fine dell'anno, ma non è detto che le conseguenze interessino l'Europa, ripeto: se il mese di dicembre prendesse già questa piega fredda ed invernale sarebbe già una notizia dopo le ultimi 3 stagioni miti che abbiamo sperimentato. Rivedere correnti da est sulle mappe fa quasi impressione.

REDAZIONE: intanto sino all'Immacolata cosa dobbiamo aspettarci?
GROSSO: temporali intermittenti tra la Sardegna, lo Jonio, la Calabria e la Sicilia, tempo migliore e mite altrove, nebbie anche persistenti anche sul catino padano con freddo umido, venerdì migliorerà anche all'estremo sud; nel fine settimana un certo peggioramento è atteso tra Liguria e Toscana con qualche pioggia, variabilità sul resto del nord e del centro, ma senza fenomeni e con attenuazione parziale delle nebbie sulla Valpadana.
 


Autore : Redazione di MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 03.06: SS194 Ragusana

frana

Strada chiusa, frana nel tratto compreso tra 1,099 km dopo Giarratana (Km. 67,7) e 10,964 km prima..…

h 02.55: SS121 Catanese

rallentamento

Traffico rallentato, oggetti su strada nel tratto compreso tra 6,764 km dopo Bivio Per Alia (Km. 18..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum