Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 04 Maggio n/d Chiusi
Abetone(PT) 04 Maggio n/d Chiusi
Adelboden 31 Maggio n/d Chiusi
Airolo 31 Marzo n/d Chiusi
Ala di Stura(TO) 04 Aprile n/d Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 18 Aprile n/d Chiusi
Alleghe(BL) 25 Settembre - assente - Chiusi
Alpe Cermis(TN) 07 Settembre - assente - Chiusi
Alpe di Mera(VC) 07 Settembre - assente - Chiusi
Alpe di Siusi(BZ) 25 Settembre n/d Aperti
Alta Badia(BZ) 07 Settembre - assente - Chiusi
Alta Pusteria(BZ) 23 Giugno n/d Chiusi
Altopiano di Asiago(VI) 23 Aprile n/d Chiusi
Altopiano di Vezzena(TN) 04 Aprile n/d Chiusi
Andalo(TN) 18 Aprile n/d Chiusi
Andermatt 21 Settembre - assente - Chiusi
Aprica(SO) 15 Aprile n/d Chiusi
Arcidosso(GR) 04 Maggio n/d Chiusi
Argentera(CN) 12 Aprile n/d Chiusi
Arosa 31 Maggio n/d Chiusi
Artesina(CN) 11 Aprile n/d Chiusi
Asiago(VI) 23 Aprile n/d Chiusi
Auronzo di Cadore(BL) 04 Aprile n/d Chiusi
Avoriaz 25 Aprile n/d Chiusi
Ayas(AO) 31 Agosto - assente - Chiusi
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Domenica con neve sulle Alpi di confine, ma aria molto mite in sfondamento sull'Italia

Domenica neve sulle Alpi di confine ma a quote sempre più alte, mentre aria molto mite, favorita dall'effetto foehn e dal rialzo pressorio previsto, determinerà una fase primaverile anticipata che dovrebbe ridimensionarsi solo da martedì. Brutti segnali stamane dalla corrente a getto, anche se fortunatamente resta confermato almeno il peggioramento di domenica 7 febbraio.

Prima pagina - 30 Gennaio 2016, ore 07.50

COMMENTO stamane emerge dalle emissioni ufficiali dei modelli matematici che il vortice polare potrebbe continuare a rimanere molto compatto almeno sino a metà febbraio, mantenendo accelerate miti correnti occidentali sull'Europa, soggette solo a temporanei serpeggiamenti, all'interno dei quali potrebbe trovare spazio qualche momento perturbato e dunque piovoso in pianura e nevoso sulle Alpi, ma in un contesto autunnale. Naturalmente l'analisi più approfondita di tutte le corse lascia ancora la possibilità che la frenata delle correnti risulti più marcata, con qualche momento invernale, ma la sostanza rimane quella di un vortice polare che vuole recitare la parte del protagonista ancora a lungo. Il peggioramento del 7 rimane comunque confermato. Seguite gli approfondimenti in giornata su MeteoLive...

SITUAZIONE: un fronte afro mediterraneo tenta di attraversare l'Italia da sud ovest ma il suo influsso risulterà marginale. Nel frattempo da ovest si vanno avvicinando corpi nuvolosi atlantici che tra stanotte e le prime ore di lunedi porteranno diffuse precipitazioni a nord delle Alpi con coinvolgimento anche dei nostri settori alpini di confine.

NEVICATE: dall'alta valle d'Aosta, all'alta Formazza, al Gottardo, all'alta Valtellina, al Brennero fiocchi dapprima sino a quote medie 1500m (ma anche più giù nelle vallate strette dai microclimi più freddi) poi sempre più elevate sino a superare i 2000m in molti casi. Accumuli nevosi comunque consistenti oltre i 2400-2500m, specie in alta valle d'Aosta.

EVOLUZIONE: dietro ai fronti affluirà aria molto mite veicolata dall'inserimento di un cuneo anticiclonico proprio nell'area mediterranea. Il tempo diverrà dunque praticamente primaverile sul nostro Paese dal pomeriggio domenicale a quello di lunedi con punte anche superiori ai 20°C ai piedi delle vallate, a causa del foehn, e nelle grandi aree urbane.

PROSSIMA SETTIMANA: appare ancora incerta l'evoluzione per il 3-5 febbraio con un passaggio della coda di un fronte freddo comunque possibile in Adriatico e poi al sud, mentre appare confermato e probabile il passaggio perturbato generale di domenica 7 febbraio.

OGGI:
nuvolaglia generale su più livelli: stratiforme, cirriforme, stratocumuliforme, con qualche piovasco o rovescio sparso possibile al nord e sulla Toscana, per il resto generalmente asciutto con schiarite possibili in un contesto mite per il periodo.

DOMANI: nelle Alpi nuvoloso e sui settori confinali neve dalla Valle d'Aosta alla Valle Aurina ma a quote progressivamente più alte nel corso della giornata e spesso superiori ai 2000m. In pianura al nord cielo velato, sulla Liguria orientale nuvoloso con isolati rovesci, più sole sulla Liguria occidentale; sulla Toscana irregolarmente nuvoloso ma con basso rischio di pioggia, altrove passaggi nuvolosi cirriformi ma con schiarite anche ampie. Temperature in graduale aumento con punte decisamente primaverili nel pomeriggio, specie su basso Piemonte e Ponente ligure.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum