Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 04 Maggio n/d Chiusi
Abetone(PT) 04 Maggio n/d Chiusi
Adelboden 31 Maggio n/d Chiusi
Airolo 31 Marzo n/d Chiusi
Ala di Stura(TO) 04 Aprile n/d Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 18 Aprile n/d Chiusi
Alleghe(BL) 30 Agosto n/d Aperti
Alpe Cermis(TN) 11 Aprile n/d Chiusi
Alpe di Mera(VC) 04 Aprile n/d Chiusi
Alpe di Siusi(BZ) 30 Agosto n/d Aperti
Alta Badia(BZ) 04 Maggio n/d Chiusi
Alta Pusteria(BZ) 23 Giugno n/d Chiusi
Altopiano di Asiago(VI) 23 Aprile n/d Chiusi
Altopiano di Vezzena(TN) 04 Aprile n/d Chiusi
Andalo(TN) 18 Aprile n/d Chiusi
Andermatt 13 Maggio n/d Chiusi
Aprica(SO) 15 Aprile n/d Chiusi
Arcidosso(GR) 04 Maggio n/d Chiusi
Argentera(CN) 12 Aprile n/d Chiusi
Arosa 31 Maggio n/d Chiusi
Artesina(CN) 11 Aprile n/d Chiusi
Asiago(VI) 23 Aprile n/d Chiusi
Auronzo di Cadore(BL) 04 Aprile n/d Chiusi
Avoriaz 25 Aprile n/d Chiusi
Ayas(AO) 04 Aprile n/d Chiusi
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Da sabato sera il TEMPO cambia davvero: in arrivo forti precipitazioni al nord e sul Tirreno, tanta NEVE sulle Alpi!

Prima seria offensiva contro la siccità da domenica con abbondanti nevicate sul settore alpino, mediamente oltre i 1000-1200m, ma localmente più in basso o più in alto. Da lunedì grande variabilità ed ulteriori occasioni per assistere a precipitazioni intermittenti, ancora nevose sul settore alpino dalle quote medie. Non farà freddo, ma nemmeno caldo...

Prima pagina - 5 Febbraio 2016, ore 07.17

COMMENTO: si sblocca finalmente la situazione. Dopo settimane o mesi di gran secco, c'è almeno la ghiotta occasione per tornare a riempiere fiumi ed invasi, per far tornare il sorriso agli operatori della montagna alpina e agli agricoltori. Un po' meno soddisfacente la situazione in Appennino per quel che riguarda la neve, ma non si può avere tutto e pensare già di mettere una toppa ad una situazione che stava diventando molto seria è incoraggiante, senza dimenticare che finalmente torneranno a respirare anche i ghiacciai.

SITUAZIONE: ultimo giorno in compagnia dell'alta pressione subtropicale. L'aria fredda che si è comunque depositata nelle conche e nelle valli manterrà la mattinata invernale all'interno e sui rilievi, pomeriggio un po' più mite. Dalla sera graduale diminuzione della pressione e tendenza ad annuvolamenti sulla Liguria e l'alta Toscana.

EVOLUZIONE: sabato richiamo di aria umida prefrontale al nord-ovest con nuvolaglia e qualche debole precipitazione tra Liguria, Lombardia occidentale, Piemonte e Vall d'Aosta, nevosa oltre i 700-800m, localmente a quote inferiori nelle vallate alpine. Qualche pioggia anche sull'alta Toscana e nubi in aumento su Sardegna, restanti regioni centrali tirreniche e Triveneto. Domenica arrivo vigoroso della perturbazione e precipitazioni anche abbondanti tra nord e regioni tirreniche, Sardegna compresa. Limite della neve tra 900 e 1300m, con oscillazioni nell'arco della giornata dipendenti dall'intensità delle precipitazioni.

ACCUMULIprevisti tra i 35 e 50cm di neve fresca sull'arco alpino oltre i 1500m, tra i 20 e i 35cm sino a 1200, tra i 10 e i 20cm sino a 1000m ma con neve bagnata. Il limite della neve in Appennino sarà mediamente a 1500m. Piogge abbondanti sulla fascia pedemontana del nord, specie del Triveneto e della Lombardia. Fenomeni più scarsi su bassa pianura, parte dell'Emilia-Romagna e del medio Adriatico, protetti dall'Appennino.

PROSSIMA SETTIMANA: la perturbazione coinvolgerà il resto d'Italia nella notte su lunedi, mostrandosi più attiva sul basso Tirreno.
Poi lunedi mattina schiarite al nord-ovest ma di breve durata, perché in giornata un'altra perturbazione giungerà da ovest e provocherà ulteriori precipitazioni sparse nella notte su martedì e martedì mattina al centro-sud, sul nord-est, la Liguria ed il settore alpino con neve mediamente dai 1000-1200m in sud.
La variabilità proseguirà anche mercoledì, quando però nel pomeriggio subentrerà una tregua; tra giovedì e venerdì nuovo passaggio perturbato un po' ovunque con neve ad 800-1000m sul settore alpino e temporali sul Tirreno. Un possibile miglioramento ma da confermare è atteso nel fine settimana.

Da META' MESE: possibile temporaneo ritorno dell'anticiclone ma stamane c'è "baruffa" tra i modelli su questo punto. Certamente sino a metà mese non si vedrà freddo, ma perlomeno riavremo le precipitazioni.

OGGI: bella giornata di sole, tranne modeste velature in transito, freddo al mattino all'interno, più mite ovunque nel pomeriggio. Tendenza ad aumento della nuvolosità sulla Liguria e l'alta Toscana entro sera ma senza conseguenze.

DOMANI: molte nubi già al mattino tra Liguria ed alta Toscana, in estensione al resto del nord-ovest sino alla Bergamasca con tendenza a brevi precipitazioni dal pomeriggio-sera, nevose oltre i 700-800m. Nubi in aumento anche sul resto del nord, la Sardegna, la Toscana e l'Umbria e dalla sera spruzzate di neve sulla fascia prealpina ed alpina del Triveneto con neve a 800-900m. Temperature in diminuzione al nord, in lieve calo anche sulle centrali tirreniche, in rialzo altrove, rinforzo dei venti meridionali in quota e da ESE nei bassi strati.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.51: A14 Pescara-Bari

incendio

Incendio tra San Severo (Km. 528,6) e Foggia (Km. 554,1) in direzione Bari dalle 16:27 del 30 ag..…

h 16.50: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente tra Allacciamento A14 Bologna Borgo Panigale (Km. 188,8) e Modena Sud (Km. 170,8) in di..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum