Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 04 Maggio n/d Chiusi
Abetone(PT) 04 Maggio n/d Chiusi
Adelboden 31 Maggio n/d Chiusi
Airolo 31 Marzo n/d Chiusi
Ala di Stura(TO) 04 Aprile n/d Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 18 Aprile n/d Chiusi
Alleghe(BL) 25 Settembre - assente - Chiusi
Alpe Cermis(TN) 07 Settembre - assente - Chiusi
Alpe di Mera(VC) 07 Settembre - assente - Chiusi
Alpe di Siusi(BZ) 25 Settembre n/d Aperti
Alta Badia(BZ) 07 Settembre - assente - Chiusi
Alta Pusteria(BZ) 23 Giugno n/d Chiusi
Altopiano di Asiago(VI) 23 Aprile n/d Chiusi
Altopiano di Vezzena(TN) 04 Aprile n/d Chiusi
Andalo(TN) 18 Aprile n/d Chiusi
Andermatt 21 Settembre - assente - Chiusi
Aprica(SO) 15 Aprile n/d Chiusi
Arcidosso(GR) 04 Maggio n/d Chiusi
Argentera(CN) 12 Aprile n/d Chiusi
Arosa 31 Maggio n/d Chiusi
Artesina(CN) 11 Aprile n/d Chiusi
Asiago(VI) 23 Aprile n/d Chiusi
Auronzo di Cadore(BL) 04 Aprile n/d Chiusi
Avoriaz 25 Aprile n/d Chiusi
Ayas(AO) 31 Agosto - assente - Chiusi
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MEDIO e LUNGO termine: importante cambio di circolazione dalla seconda decade d'agosto?

I modelli fiutano già da alcuni aggiornamenti, quello che potrebbe rivelarsi un cambio IMPORTANTE di circolazione atmosferica in ambito europeo, con effetti soprattutto tra la seconda e la terza decade di agosto. Vediamo nel dettaglio.

MeteoLive Zoom - 31 Luglio 2016, ore 13.20

Gran parte della stagione estiva 2016, è stata finora caratterizzata da una forte attività delle depressioni extratropicali oceaniche, queste ultime ormai da diversi mesi presentano un perno, una sorta di centro motore collocato in sede settentrionale oceanica, fulcro che nel corso del tempo ha subito ben poche variazioni. Ad essere interessate da tale circolazione d'aria così fresca ed instabile, sono stati soprattutto i paesi direttamente affacciati nell'immenso specchio d'acqua costituito dall'oceano Atlantico, in primis il Regno Unito.

Questa attività ciclonica così vivace e spiccata è da considerare un po' come il marchio di fabbrica di una corrente a getto polare che, sino a questo momento, ha funzionato egregiamente, tenendo lontane dal nostro Paese le onde di calore intense e durature portate da una circolazione atmosferica meridiana che, segnatamente nel periodo estivo, porta spesso e volentieri forti ondate di calore nei paesi affacciati all'area mediterranea centrale ed orientale.

Giunti ormai all'esordio di agosto, i modelli iniziano tuttavia a paventare i primissimi movimenti di quello che potrebbe essere l'esordio della circolazione atmosferica tardo estiva/inizio autunnale sull'Europa.

Dagli aggiornamenti attualmente in nostro possesso, possiamo osservare un'attenuazione nell'intensità e nella portanza della corrente a getto polare in sede oceanica, evento quest'ultimo che porterebbe ad una ridistribuzione delle figure di alta e di bassa pressione a livello emisferico. A livello europeo potremo andare incontro ad una risalita dei valori di pressione e di geopotenziale su Penisola Iberica, Regno Unito ed oceano Atlantico. Questo aumento della pressione centrato sui settori sopraccitati, implicherebbe uno spostamento del fulcro dell'attività depressionaria verso l'Europa settentrionale (Penisola Scandinava)

La circolazione fresca ed instabile oceanica, frutto delle dinamiche zonali (occidentali) verrebbe quindi messa a tacere per un bel po', mentre al contrario acquisterebbero importanza le dinamiche meridiane più esasperate, accompagnate da una sostanziale crisi della corrente a getto polare.

In termini pratici, tale modifica nella circolazione generale dell'atmosfera, potrebbe "mandare a fuoco" alcuni settori del nostro continente che, qualora venissero a trovarsi lungo il lato ascendente della meridianizzazione, sperimenterebbero valori termici elevati fuori stagione mentre altri settori del nostro continente potrebbero invece fare i conti con l'arrivo anticipato dell'autunno e con esso l'instabilità e le prime riduzioni della temperatura.

Quale zona d'Europa verrà interessata da uno o l'altro risvolto della medaglia, ancora non ci è dato di sapere, così come insicura è l'effettiva portata del cambio di pattern che vi abbiamo appena descritto. 

Novità ulteriori nei prossimi aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum