Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 20 Febbraio 5 - 35 cm Aperti
Abetone(PT) 20 Febbraio 20 - 50 cm Aperti
Adelboden 20 Febbraio 30 - 73 cm Aperti
Airolo 19 Febbraio - assente - Chiusi
Ala di Stura(TO) 19 Febbraio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 19 Febbraio 10 - 190 cm Aperti
Alleghe(BL) 20 Febbraio 30 - 80 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 19 Febbraio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Febbraio 10 - 50 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 20 Febbraio 7 - 40 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 19 Febbraio 10 - 40 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 20 Febbraio 35 - 75 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 19 Febbraio 0 - 70 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 19 Febbraio 30 - 50 cm Aperti
Andalo(TN) 19 Febbraio 25 - 65 cm Aperti
Andermatt 20 Febbraio 36 - 215 cm Aperti
Aprica(SO) 20 Febbraio 40 - 140 cm Aperti
Arcidosso(GR) 20 Febbraio 5 - 35 cm Aperti
Argentera(CN) 19 Febbraio 60 - 200 cm Aperti
Arosa 20 Febbraio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 19 Febbraio 120 - 200 cm Aperti
Asiago(VI) 19 Febbraio 0 - 70 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 19 Febbraio 10 - 40 cm Aperti
Avoriaz 20 Febbraio 90 - 120 cm Aperti
Ayas(AO) 19 Febbraio 50 - 90 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: prevale l'anticiclone ma freddo da est sempre in agguato sino a martedì 6

Freddo con gelate sino a giovedì mattina, specie nelle valli e sulle zone interne, poi break anticiclonico sino a domenica, quando potrebbe rientrare nuovamente aria fredda da est.

La sfera di cristallo - 29 Novembre 2016, ore 15.31

In attesa di capire se l'inverno verrà davvero stroncato sul nascere da una poderosa rimonta dell'alta pressione subtropicale, l'aggiornamento del NOAA segnala che il mese di dicembre sull'Europa dovrebbe trascorrere termicamente nella norma sulle nostre regioni, un po' più caldo della norma sull'ovest del Continente e marginalmente sulle Alpi, più freddo della norma su tutto l'est europeo, nella norma sull'Europa centrale, a conferma di quanto esposto molte volte su MeteoLive.

A livello precipitativo le cose non andrebbero così bene, con una marcata anomalia negativa tra nord e centro Italia, dove in pratica non pioverebbe e non nevicherebbe. Vedremo.

Cominciamo intanto a raccogliere gli effetti di quanto seminato in queste ore dalle correnti fredde orientali.

Con l'aumento della pressione, l'attenuazione del vento e la serenità del cielo previsto, la prossima notte si registreranno temperature sotto lo zero su diverse aree del nord e del centro Italia, nonché su alcune zone appenniniche del meridione.
Nel frattempo in alta montagna i valori sono attesi in deciso rialzo.

Giovedì entrerà aria più mite ed umida anche nei bassi strati, che determinerà la formazione di nuvolaglia tra Liguria, regioni centrali tirreniche e poi anche la Valpadana con temperature in ulteriore rialzo.

Poche novità per venerdì, mentre durante il fine settimana l'alta pressione si ritirerà verso nord di quel tanto che basterà a far rientrare nuovamente aria più fredda da est sul catino padano, che tra lunedì e martedì potrebbe anche coinvolgere le regioni adriatiche.

Sarebbe già la seconda volta in pochi giorni e ricordiamo che negli ultimi anni l'ingresso dell'isoterma di zero gradi a 1500m sull'Italia è risultato sempre più episodico e faticoso.

I risvolti in termini di instabilità risulterebbero modesti e peraltro ancora tutti da decifrare e tenderebbero comunque poi a localizzarsi in Adriatico.

Si intuisce oltretutto che si tratta di una fase interlocutoria, in attesa davvero di capire che piega prenderà il dicembre.

RIASSUMENDO in sintesi sino a martedì 6 dicembre:
mercoledì 30 novembre
: ultimi addensamenti al sud con rovesci su Puglia e Lucania, anche nevosi sino in collina, ma con tendenza a rapido miglioramento, bello altrove con gelate notturne all'interno e nelle vallate. Attenuazione del vento, aumento delle temperature in quota e sulle coste del Tirreno.

giovedì 1° dicembre: parziali addensamenti tra Liguria, Toscana, Lazio e regione padana ma senza fenomeni, locali banchi di nebbia, ancora gelate e brinate mattutine nelle valli nelle zone interessate da cielo sereno notturno. Temperature in ulteriore aumento in quota e sulle coste, solo nei valori massimi in pianura.

venerdì 2 dicembre: tempo simile a giovedì ma con temperature in ulteriore rialzo nei valori minimi e scarso rischio di gelo, salvo nei fondovalle alpini ed appenninici. Un po' di nubi sparse.

sabato 3 dicembre: bel tempo ovunque, locali nebbie in pianura al nord e nelle valli del centro, temperature in lieve e generale flessione.

domenica 4 dicembre: rientro di correnti un po' fredde al nord con nuvolaglia innocua ad ovest, sereno sul Triveneto, un po' di nubi sparse al centro e al sud, senza fenomeni di rilievo.

lunedì 5 e martedì 6 dicembre: evoluzione ancora tutta da verificare, ma probabilmente un po' più freddo tra nord e regioni adriatiche e tempo variabile al centro e al sud. Attendibilità bassa.
 

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.17: A4 Brescia-Padova

coda incidente

Code per 4 km causa incidente risolto nel tratto compreso tra Svincolo Padova Est (Km. 365,7) e Sv..…

h 16.17: A14 Bologna-Ancona

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento A13 Bologna-Padova..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum