Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 23 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 23 Gennaio 32 - 60 cm Aperti
Airolo 23 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 23 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 23 Gennaio 0 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 23 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 23 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 23 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 23 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 23 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 23 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

METEO A 7 GIORNI: ondata di GRAN GELO pronta a coinvolgere lo stivale, poi...

In sintesi ecco cosa dobbiamo aspettarci sull'Italia e sull'Europa da qui entro i prossimi sette giorni; freddo, neve e gelo pronti a coinvolgere diverse aree del nostro continente, ma dalla prossima settimana un nuovo addolcimento delle temperature si farà sentire sul Mediterraneo.

La sfera di cristallo - 3 Gennaio 2017, ore 15.00

Aria fredda di origine artico-continentale andrà a costituire l'elemento previsionale volto a scandire i ritmi del tempo atmosferico italiano ed europeo sotto la festività dell'Epifania. Ritroviamo già adesso una figura vistosa di alta pressione arroccata ai settori occidentali d'Europa, laddove riscontriamo condizioni atmosferiche piuttosto stabili e miti. Scivolando lungo il fianco orientale dell'alta pressione, una massa d'aria molto fredda scivolerà verso la Russia, l'est Europa e la Penisola Balcanica tra giovedì 5 e domenica 8 gennaio.

In ambito italiano Il weekend lungo dell'Epifania sarà quindi fortemente influenzato da una circolazione di venti nord-orientali associati ad una sensazione accentuata di FREDDO.

NEVE: dove come e quando?

Dalla seconda metà di giovedì 5 gennaio, precipitazioni nevose sino a bassa quota potranno interessare l'Emilia Romagna, la parte orientale dell'Umbria, le Marche e l'Abruzzo. Il giorno dell'Epifania i fenomeni riguarderanno ancora Marche, Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata, con neve sino a quote pianeggianti, possibilità di fiocchi a BASSA QUOTA anche sulla costa settentrionale della Sicilia. Sabato 7 gennaio i fenomeni saranno concentrati essenzialmente alle regioni del BASSO ADRIATICO con spruzzate di nevbe ancora possibili a quote pianeggianti. 

L'evoluzione successiva, spingendo pertanto il nostro sguardo alla prossima settimana, presenterà all'appello un tipo di tempo completamente diverso; faremo i conti con la distensione dell'alta pressione oceanica verso l'Europa ed il Mediterraneo quel tanto che basta da ricacciare le velleità del freddo lontano dall'Italia, avviando una fase atmosferica ben più tiepida e mite di derivazione oceanica. 

Sintesi previsionale da mercoledì 4 gennaio a martedì 10:

Mercoledì 4: qualche precipitazione si attarda sulle estreme regioni meridionali, per il resto tempo buono con clima abbastanza mite. Freddo umido e brinate soltanto nelle valli interne e sulla Valpadana. Ventilazione debole meridionale. 

Giovedì 5: cambiamento del tempo lungo i versanti del medio e dell'alto Adriatico con precipitazioni in rapido trasferimento verso sud. Quota neve in graduale diminuzione. Altrove cielo sereno. Ventoso con ribasso sensibile delle temperature. 

Venerdì 6:
nevicate sino al piano su medio e basso Adriatico, neve a bassa quota anche sulla Sicilia settentrionale. Tempo buono sul resto del Paese. Ventilazione tesa di Tramontana e Grecale con temperature assai fredde. 

Sabato 7:
insistono ancora fenomeni d'instabilità sul Mezzogiorno (basso Adriatico), altrove tempo in miglioramento. Ventilazione tesa da nord-est, molto freddo.

Domenica 8:
ultime note d'instabilità sul Mezzogiorno, ventilazione da nord-est in attenuazione, ancora piuttosto freddo. 

Lunedì 9 - martedì 10:
ripresa delle temperature ad iniziare dai settori più occidentali, annuvolamenti in arrivo sul versante tirrenico, per il resto tempo buono.


Seguite gli aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.32: A25 Torano-Pescara

coda incidente

Code causa incidente a Svincolo Chieti-Pescara-Raccordo Ch-Pe (Km. 177,6) in uscita in entrambe le..…

h 13.31: Roma Via di Boccea

incidente

Incidente sulla Via di Pantan Monastero possibili rallentamenti…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum