Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 16 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Abetone(PT) 16 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Adelboden 16 Gennaio 36 - 60 cm Aperti
Airolo 16 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 12 Gennaio 5 - 10 cm Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 16 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 16 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 12 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 12 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 16 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 16 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 16 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 15 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 16 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 16 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 16 Gennaio 40 - 135 cm Aperti
Aprica(SO) 16 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 16 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Argentera(CN) 16 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 16 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 16 Gennaio 50 - 90 cm Aperti
Asiago(VI) 15 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 13 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 16 Gennaio 60 - 70 cm Aperti
Ayas(AO) 16 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: l'inverno marzolino colpirà ancora...

Offensiva del maltempo di stampo invernale nel fine settimana e per l'inizio della prossima, anche se il freddo (peraltro moderato) si farà sentire solo al settentrione, con picco per la giornata di lunedì. La previsione tuttavia è ancora suscettibile di profondi cambiamenti, soprattutto rispetto alla localizzazione delle precipitazioni.

La sfera di cristallo - 3 Marzo 2016, ore 15.13

L'inverno mancato vuole concedersi un'altra apparizione in questo inizio di marzo. Sarà un sabato di forte maltempo su gran parte del nord, di temporali sulle regioni centrali tirreniche, di neve abbondante sulle Alpi anche a quote basse.

Domenica l'instabilità andrà a collocarsi lungo la linea di "contrasto" tra l'aria mite mediterranea e quella fredda che scenderà dal centro Europa invadendo in parte anche il nostro settentrione.

Lunedì proprio al nord dovrebbe affluire aria ulteriormente fredda, foriera di rovesci temporaleschi anche di tipo nevoso sulle zone pianeggianti e sulle zone prealpine e nord appenniniche, proseguirà l'instabilità al centro con qualche rovescio o temporale, anche qui con neve in Appennino.

La linea di "contrasto" tra le masse d'aria si collocherà più a sud e così lungo un asse Sicilia occidentale-Campania-Molise potrebbero generarsi temporali anche forti lungo fasce ristrette di territorio.

Martedì un altro vortice freddo potrebbe farsi largo sul Mediterraneo da ovest, approfondendo una depressione al suolo nella quale verranno ospitati corpi nuvolosi forieri di ulteriori precipitazioni, che dovrebbero coinvolgere in maniera più diretta il centro-sud ma che potrebbero risalire sin sul settentrione, come spesso accade in questo genere di situazioni.

In ogni caso la fase dinamica, a tratti perturbata, dovrebbe concludersi entro venerdì 11 marzo, dando il via alla "rimontina" dell'anticiclone che, pur in un contesto ancora un po' variabile (specie al sud) dovrebbe tenerci compagnia sino a metà mese, accompagnata da temperature in netto rialzo.

Sintesi previsionale sino a giovedì 10 marzo:
venerdì 4 marzo: ultimi rovesci all'estremo sud ma migliora, al nord e sulla Toscana già nubi in aumento e dalla sera prime precipitazioni con neve a 500-700m sul settore alpino e prealpino a partire da ovest. Al centro nubi in arrivo anche su Sardegna, Umbria e Lazio, maggiori schiarite sul medio Adriatico protetto dall'Appennino. Rinforzo dei venti di Libeccio.

sabato 5 marzo: maltempo al nord e sulle centrali tirreniche, nelle prime ore neve nei fondovalle alpini ed occasionalmente sin sulle alte pianure del nord, fiocchi abbondanti sulle Alpi oltre i 700-900m, limite in rialzo nel pomeriggio oltre i 1000m, migliora nel contempo ad ovest a partire dal Piemonte. Temporali su Toscana, Umbria e Lazio, parzialmente nuvoloso ma asciutto sul medio Adriatico, variabile con isolati rovesci in Campania, maggiori schiarite sul resto del sud. Un po' freddo al nord.

domenica 6 marzo: instabile su Sardegna occidentale, bassa Toscana, Umbria, zone interne appenniniche del centro, Campania, Lucania occidentale, Puglia meridionale con rovesci sparsi e qualche temporale, alternato a schiarite, al nord irregolarmente nuvoloso ma secco. Temperature in diminuzione nei valori minimi al nord.

lunedì 7 marzo: freddo moderato al nord con instabilità e possibili rovesci su pianura e Prealpi anche di tipo nevoso o associati a grandinate o neve tonda, al centro instabile con locali rovesci, al sud temporalesco tra Sicilia occidentale, Campania e Molise, instabile anche sulle regioni estreme con brevi rovesci, alternati a schiarite.

martedì 8 e mercoledì 9 marzo: instabile al centro-sud, a tratti perturbato, specie su isole, Lazio, Abruzzo e meridione peninsulare con piogge e temporali, variabile sulle altre regioni con possibile risalita delle precipitazioni verso Marche e Romagna, temperature in lento aumento da mercoledì.

giovedì 10 marzo: cenni di miglioramento.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.44: A26 Genova-Gravellona Toce

blocco coda

Code per 2 km causa tratto chiuso nel tratto compreso tra Masone (Km. 14) e Allacciamento A10 Geno..…

h 07.42: SS63 Del Valico Del Cerreto

snow

Forte nevicata nel tratto compreso tra 615 m dopo Valico Del Cerreto (Km. 35,7) e 1,949 km prima di..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum