Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 21 Febbraio 5 - 35 cm Aperti
Abetone(PT) 21 Febbraio 20 - 50 cm Aperti
Adelboden 21 Febbraio 30 - 74 cm Aperti
Airolo 21 Febbraio 10 - 150 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Febbraio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Febbraio 10 - 190 cm Aperti
Alleghe(BL) 21 Febbraio 30 - 80 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 19 Febbraio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Febbraio 10 - 50 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 21 Febbraio 7 - 40 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 21 Febbraio 10 - 40 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 21 Febbraio 35 - 75 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 19 Febbraio 0 - 70 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 19 Febbraio 30 - 50 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Febbraio 25 - 65 cm Aperti
Andermatt 21 Febbraio 36 - 215 cm Aperti
Aprica(SO) 21 Febbraio 30 - 130 cm Aperti
Arcidosso(GR) 21 Febbraio 5 - 35 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Febbraio 55 - 200 cm Aperti
Arosa 21 Febbraio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 20 Febbraio 120 - 200 cm Aperti
Asiago(VI) 19 Febbraio 0 - 70 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 19 Febbraio 10 - 40 cm Aperti
Avoriaz 20 Febbraio 90 - 120 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Febbraio 50 - 90 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

METEO A 7 GIORNI: interludio anticiclonico, poi nuovamente INSTABILITA'

Una figura piuttosto vistosa di ALTA pressione ritorna ad imporre la propria voce sul palcoscenico atmosferico europeo ed italiano. Tra venerdì 17 e domenica 19 febbraio della nuova instabilità tornerà tuttavia ad interessare alcuni settori del nostro territorio nazionale. La terza decade di febbraio esordirà nuovamente con l'alta pressione.

La sfera di cristallo - 14 Febbraio 2017, ore 15.00

L'anticiclone comincia proprio in queste ore la sua espansione più decisa verso i settori centrali ed orientali d'Europa, laddove è prevista una netta risalita della temperatura che entro domani, mercoledì 15 febbraio, guadagnerà anche il nostro Paese. L'anticiclone in questione risulta ormai da più giorni alimentato da un flusso piuttosto importante di aria tiepida veicolata sul vecchio continente dalla circolazione franco-iberica ormai in fase di definitivo colmamento (dissoluzione). Entro le prossime 72 ore l'attenuazione del vento nord-orientale che ancora sferza alcune delle nostre regioni, lascerà spazio ad un addolcimento della temperatura dal sapore timidamente primaverile.

Si tratterà tuttavia di un dominio breve, essenzialmente circoscritto alle giornate di mercoledì 15 e giovedì 16 febbraio; in seguito appare ormai appurato un nuovo cambiamento del tempo che riguarderà più nello specifico i settori centrali e meridionali del nostro Paese. Un impulso d'aria instabile scivolerà infatti dal nord-est Europa verso l'area balcanica e poi sul bacino centro-orientale del Mediterraneo.

Venerdì 17 annuvolamenti e precipitazioni potranno interessare le alpi Venete e Friulane, tra sabato 18 e domenica 19, precipitazioni sparse tenderanno a spostarsi lungo il versante adriatico, sino a raggiungere le regioni meridionali. Parzialmente coinvolte anche le regioni tirreniche dal Lazio in giù.

Sotto il profilo delle temperature, il nuovo impulso perturbato trasporterà con sè una massa d'aria un po' più fredda, portando quindi ad una nuova flessione della colonnina di mercurio che si farà sentire soprattutto al nord e lungo il versante Adriatico. Non sono tuttavia previsti cali termici analoghi a quelli sperimentati nelle settimane scorse, poichè la quantità d'aria fredda messa in gioco da questo impulso perturbato, sarà assai modesta. 

Volgendo lo sguardo alla terza decade di febbraio, sembrerebbe infine probabile nuovamente il rinforzo dell'alta pressione sulla Penisola Iberica ed il bacino del Mediterraneo. L'anticiclone questa volta di derivazione squisitamente oceanica, riporterebbe sul nostro Paese una nuova parentesi di tempo mite da lunedì 20 febbraio in avanti. 

Sintesi previsionale da mercoledì 15 a martedì 21:

Mercoledì 15 - giovedì 16: parentesi di tempo stabile e mite su quasi tutto il Paese, qualche addensamento potrà ancora interessare qua e là soprattutto i settori costieri. Qualche nebbia nottetempo ed al primo mattino nelle valli interne e sulla Valpadana. Ventilazione scarsa. 

Venerdì 17: nuvolosità e precipitazioni nevose in arrivo lungo le Alpi venete e friulane, nuvolosità in aumento anche lungo le coste tirreniche centrali e settentrionali a causa di una risacca di venti meridionali. Clima ancora ovunque mite

Sabato 18 - domenica 19: un corpo nuvoloso scivola al centro ed al sud interessando sabato 18 le regioni Emilia Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo, bassa Toscana e Lazio, domenica 19 Molise, Puglia, Basilicata e Calabria, Campania. Ventilazione nuovamente in rinforzo da nord-est, valori termici in calo. 

Lunedì 20 - martedì 21: ultime incertezze sul Mezzogiorno, miglioramento del tempo altrove con valori termici nuovamente in salita. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.14: A52 Tangenziale Nord Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Barriera Di Sesto S.Giovanni (Km. 3,7)..…

h 07.13: A52 Tangenziale Nord Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo SP49 Vecchia Valassina e Svin..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum