Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 21 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 22 Gennaio 34 - 70 cm Aperti
Airolo 22 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 22 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 22 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 22 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 22 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 22 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 22 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 21 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 22 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: in vista i primi freddi, ma...

Lo spostamento della depressione verso levante farà affluire verso l'Europa centrale aria più fredda di matrice settentrionale. Effetti anche in Italia.

La sfera di cristallo - 4 Novembre 2016, ore 15.18

Nel primo riquadro abbiamo evidenziato la perturbazione che metterà sotto torchio il nord e le regioni del versante tirrenico durante il prossimo fine settimana.

Da notare la batteria di rovesci che colpiranno la Liguria, la Toscana e tutta la fascia prealpina centro-orientale, dove gli accumuli piovosi potrebbero essere anche elevati.

Il fronte si farà notare anche domenica, sempre al centro e al nord, sotto l'egida di venti forti e piogge talora intense che si scaglieranno sui versanti esposti al forte (ma tiepido) respiro del Libeccio.

La perturbazione in questione sarà mossa da una depressione che all'inizio della prossima settimana tenderà a spostarsi in direzione dell'Europa orientale.

Questa mossa metterà in modo una discesa di aria fredda che si farà notare soprattutto sui Paesi dell'Europa centrale, con riflessi anche al centro-nord della nostra Penisola.

La mappa relativa alle temperature a 1500 metri prevista per martedì 8 novembre mostra isoterme attorno a -10/-12° alla medesima quota nelle zone contrassegnate dal blu scuro.

L'Italia verrà interessata marginalmente, ma subirà un calo generale delle temperature più avvertito al centro e al nord.

I fenomeni piovosi si concentreranno invece su parte del centro e al meridione e sulle zone estreme saranno possibili temporali anche di intensità notevole.

Tra mercoledì e giovedì il veloce transito di un fronte nuvoloso da nord-ovest potrebbe determinare alcune precipitazioni, nevose anche a bassa quota al nord e lungo il versante adriatico (si legga questo articolo per maggiori dettagli: http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/ultimissime-del-modello-americano-ecco-un-po-di-neve-a-bassa-quota-al-nord-/55421/)

Si arriverà quindi alla giornata di venerdì 11 novembre con una depressione foriera di maltempo al sud e lungo l'Adriatico, con venti forti e un clima piuttosto freddo sul resto sull'Italia.

Il getto atlantico, tuttavia, dovrebbe riprendere a tirare a metà mese, ricacciando il freddo verso l'est europeo, ma per maggiori delucidazioni leggete la rubrica Fantameteo.

RIASSUMENDO: sabato tempo perturbato al nord e al centro, specie lungo il Tirreno, dove interverranno piogge e temporali anche intensi. Neve sulle Alpi a quote abbastanza elevate. Domenica 6 novembre ancora instabile al centro e al nord con rovesci al centro e sul nord-est animati da intense correnti di Libeccio. Lunedi 7 e martedì 8 novembre maltempo su parte del centro e al sud, più freddo, ma sereno, al nord. Tra mercoledì e giovedì veloce passaggio di un fronte da nord-ovest sull'Italia con rischio di neve a bassa quota al nord e lungo il versante adriatico. Venerdì, infine, migliora al nord, maltempo al sud e in Adriatico associato ad un clima ventoso e abbastanza freddo.

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 03.06: SS194 Ragusana

frana

Strada chiusa, frana nel tratto compreso tra 1,099 km dopo Giarratana (Km. 67,7) e 10,964 km prima..…

h 02.55: SS121 Catanese

rallentamento

Traffico rallentato, oggetti su strada nel tratto compreso tra 6,764 km dopo Bivio Per Alia (Km. 18..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum