Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Uno sguardo alla seconda metà di luglio: ritorna l'anticiclone ma con quali temperature?

A seguito del passaggio INSTABILE atteso sul nostro Paese tra martedì 12 e venerdì 15 luglio, appare probabile un ripristino delle condizioni anticicloniche sull'Europa centrale e sul bacino centrale del Mediterraneo, ma con quali caratteristiche e soprattutto quali temperature potremo aspettarci?

In primo piano - 9 Luglio 2016, ore 20.20

INTRODUZIONE: luglio, a parte rare eccezioni, è da sempre il mese dell'anno statisticamente più stabile, la mensilità estiva nella quale gli anticicloni sono in grado di opporsi agli attacchi portati dalle masse d'aria più fresche che presidiano le latitudini settentrionali. Questo mese di luglio non tradisce le aspettative e nonostante l'avvento di un break temporalesco del tutto fisiologico, svolgerà il suo lavoro, portando l'estate sognata da molti.

Seconda metà di luglio: quali prospettive?

Volgendo lo sguardo alla seconda metà del mese, appare infatti probabile una nuova presa di posizione garantita dall'anticiclone delle Azzorre in posizione protettiva sull'ovest del continente.

Col transito di una figura piuttosto vistosa di bassa pressione sull'Italia nel corso della prossima settimana, la rimonta fisiologica dell'alta pressione si accompagnerà almeno in una prima fase, ad una sinottica settentrionale. Avremo probabilmente una discreta scaletta di belle giornate di sole, ventilate quanto basta, con caratteristiche di caldo secco anche lungo le aree costiere.

C'è però un sè ed un ma...

L'evoluzione naturale portata dal consolidamneto di una figura di alta pressione sul bacino del Mediterraneo, col passare del tempo conduce inevitabilmente ad un peggioramento delle condizioni termo-igrometriche negli strati prossimi al suolo (caldo afoso). Tali condizioni costituiscono parte integrante del nostro clima estivo e pertanto impossibili da debellare completamente, a meno che non ci trovi dinanzi a stagioni estive molto instabili quanto rare.

Un'estate nella norma?

Uno scarso contributo anticiclonico africano, dovrebbe tuttavia garantire nel bene o nel male, valori nella norma. Tra le altre cose, così come ci mostrano i modelli odierni a nostra disposizione, l'avvento del nuovo anticiclone non pare essere poi così inossidabile, trattasi anzi di un'anticiclone piuttosto modesto. Seppur apportatore di temperature estive, potrebbe anche subire dei nuovi attacchi che potrebbero tradursi in nuovi intermezzi di tempo instabile prima della fine del mese. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.32: A55 Tangenziale Nord Di Torino

coda rallentamento

Code per 8 km causa traffico intenso nel tratto compreso tra Venaria-Stadio (Km. 12,1) e Interconn..…

h 10.30: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Ponte Oglio (Km. 193) e Palazzolo (Km. 195,2) in direzione Bres..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum