Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 20 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 20 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 20 Gennaio 37 - 70 cm Aperti
Airolo 20 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 20 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 19 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 20 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 20 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 19 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 20 Gennaio 40 - 130 cm Aperti
Aprica(SO) 20 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 20 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 16 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 20 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 20 Gennaio 50 - 90 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 20 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ULTIMISSIME modello EUROPEO: a piccoli passi verso il FREDDO?

L'aggiornamento serale del modello europeo si allinea in parte alla tesi americana, proponendo uno scambio interessante di battute tra il freddo continentale e l'aria instabile oceanica. Poi una ripresa zonale ma soltanto a lungo termine.

In primo piano - 9 Dicembre 2016, ore 21.00

Novità abbastanza importanti verso scenari di FREDDO arrivano questa sera anche dal nuovissimo aggiornamento del modello europeo che vira nuovamente la propria previsione avvicinandosi agli scenari messi in luce dal modello americano. 

Di cosa stiamo parlando in buona sostanza? 

Di uno sbuffo d'aria fredda di origine continentale che sarebbe in grado di portare tra giovedì 15 e venerdì 16, un ribasso abbastanza sensibile delle temperature. Tale manovra sarebbe agevolata dalla presenza di una figura anticiclonica posta ad elevate latitudini quel tanto che basta da consentire all'enorme massa di GELO presente sul nord-est Europa di propagarsi sino all'Italia, sfruttando un moto "retrogrado".

D'altro canto viene CONFERMATA anche una certa ingerenza delle correnti instabili nord-atlantiche che potrebbero anch'esse approfittare del varco lasciato dall'alta pressione rintanata sul nord Europa, disponendo proprio nella giornata di venerdì 16, una modesta perturbazione a ridosso delle regioni settentrionali italiane.

Su questa base di partenza non potremo neppure escludere l'arrivo del primo episodio nevoso a BASSA quota proprio sul settentrione. 

Tutto avrebbe tuttavia una breve durata; volgendo infatti il nostro sguardo a LUNGO TERMINE, continuano ad essere confermati scenari di tempo MITE che sarebbero possibili grazie alla distensione di una figura anticiclonica oceanica. Quest'ultima testimonierebbe l'avvenuto rinforzo delle correnti occidentali alle elevate latitudini.

Seguite le prossime news.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.59: A14 Bologna-Ancona

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Bologna Borgo Panigale (Km. 4,8) e Allacciament..…

h 16.56: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Doganella (Km. 19,8) e Corso Mal..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum