Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 21 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 22 Gennaio 34 - 70 cm Aperti
Airolo 22 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 22 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 22 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 22 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 22 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 22 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 22 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 21 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 22 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ULTIMISSIME di FINE mese: BEL TEMPO al nord, INSTABILE al sud?

Gli ultimi giorni di ottobre potrebbero congedarsi sotto il rinforzo di una figura anticiclonica sull'Europa occidentale; una circolazione depressionaria "scivolerebbe" lungo il fianco orientale di questa figura barica, condizionando il tempo delle regioni di Mezzogiorno. Sono necessarie tuttavia ancora delle conferme.

In primo piano - 21 Ottobre 2016, ore 21.10

Situazione attuale: rovesci e temporali interessano quest'oggi come dalle attese, le regioni centrali e meridionali, laddove riscontriamo diverse manifestazioni temporalesche con qualche fenomeno di forte intensità. Tutt'altro tipo di condizioni atmosferiche interessano invece le regioni dell'Italia settentrionale, dopo la pioggia e le incertezze dei giorni scorsi qui il tempo si presenta adesso pulito e sgombero da nubi. Valori termici in linea con la media del periodo, freddo nottetempo ed al primo mattino nelle valli interne soprattutto del nord. Ventilazione moderata variabile a regime ciclonico.

Una BRUSCA impennata della temperatura nel Mediterraneo e sull'Europa. 

Ormai confermato da tutte le previsioni, lo SPROFONDAMENTO di una vistosa circolazione di bassa pressione alle latitudini estreme meridionali del Marocco, un evento tanto vistoso ed eclatante da scatenare sul Mediterraneo una risposta calda altrettanto vigorosa. Avrà breve durata, ma nel periodo compreso tra domenica 23 e mercoledì 26 ottobre, il nostro Paese nonchè il comparto centrale del Mediterraneo, torneranno a sperimentare valori termici QUASI estivi. 

Tempo STABILE e tempo INCERTO: quali saranno i settori più esposti?

Tra mercoledì 26 e lunedì 31 ottobre, appare probabile il rinforzo di una figura piuttosto vistosa di alta pressione avente questa volta origini dichiaratamente oceaniche. Si concluderebbe quindi la parentesi calda portata dall'Africa ma il nuovo anticiclone sarebbe comunque in grado di garantire condizioni STABILI sui settori occidentali d'Europa, laddove questa figura stabilirebbe la propria roccaforte.

Aria fresca/fredda scivolerebbe sull'est Europa, l'area balcanica ed il Mediterraneo orientale; l'instabilità condizionerebbe pertanto i settori sopradescritti, mentre nell'ambito del nostro Paese le condizioni atmosferiche più incerte riguarderebbero le regioni di Mezzogiorno e forse la Sardegna. 

Un cenno alla sinottica generale; ecco cosa dovremo aspettarci nei prossimi giorni. 

Questa parte conclusiva di ottobre segnerà il primo fisiologico quanto inevitabile tentativo di ricompattamento del Vortice Polare che, a livello generale europeo, porta generalmente ad un rinforzo dell'alta pressione sull'oceano Atlantico e sui settori ovest europei. Non sembrano tuttavia ancora esserci i presupposti per una distensione zonale in grado di portare un riscaldamento sensibile delle temperature sul comparto Euroasiatico.

In ambito europeo la parte conclusiva di ottobre regalerà frequentemente condizioni di tempo stabile ed un andamento piovoso sottonorma su macroaree d'Europa come Penisola Iberica, Francia e Regno Unito. Masse d'aria più fredde potranno interessare con maggiore frequenza la Penisola Scandinava, Russia, est Europa, Balcani e forse il Mediterraneo orientale, secondo uno schema già ricalcato più volte nel passato delle recenti stagioni invernali.

Seguite gli aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.08: SS113 Settentrionale Sicula

frana rallentamento

Traffico rallentato, frana di materiale fangoso nel tratto compreso tra 8,652 km dopo Svincolo Alta..…

h 01.04: SS372 Telesina

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente che coinvolge più veicoli a 3,952 km prima di Bivio Per Foglianise..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum