Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 04 Maggio - assente - Chiusi
Abetone(PT) 04 Maggio - assente - Chiusi
Adelboden 31 Maggio - assente - Chiusi
Airolo 31 Marzo n/d Chiusi
Ala di Stura(TO) 04 Aprile n/d Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 18 Aprile n/d Chiusi
Alleghe(BL) 29 Giugno n/d Aperti
Alpe Cermis(TN) 11 Aprile n/d Chiusi
Alpe di Mera(VC) 04 Aprile n/d Chiusi
Alpe di Siusi(BZ) 29 Giugno n/d Aperti
Alta Badia(BZ) 04 Maggio - assente - Chiusi
Alta Pusteria(BZ) 23 Giugno n/d Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 23 Aprile n/d Chiusi
Altopiano di Vezzena(TN) 04 Aprile n/d Chiusi
Andalo(TN) 18 Aprile n/d Chiusi
Andermatt 13 Maggio 0 - 300 cm Aperti
Aprica(SO) 15 Aprile n/d Chiusi
Arcidosso(GR) 04 Maggio - assente - Chiusi
Argentera(CN) 12 Aprile n/d Chiusi
Arosa 31 Maggio - assente - Chiusi
Artesina(CN) 11 Aprile n/d Chiusi
Asiago(VI) 23 Aprile n/d Chiusi
Auronzo di Cadore(BL) 04 Aprile n/d Chiusi
Avoriaz 25 Aprile n/d Chiusi
Ayas(AO) 04 Aprile n/d Chiusi
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: l'anticiclone prova a riconquistare l'Europa, ma...

L'anticiclone dinamico di origine oceanica riconquista parte dell'Europa e del Mediterraneo ma deve fare i conti con l'ulteriore, vistoso consolidamento delle masse d'aria fredda sull'Europa orientale e sulla Russia. Ecco presentato sul palcoscenico, la diatriba e lo scambio di battute tra due circolazioni atmosferiche completamente diverse.

In primo piano - 18 Gennaio 2016, ore 21.10

Situazione attuale: peggiorano in queste ore le condizioni atmosferiche sul nostro Paese; l'aria FREDDA di origine artica affluita sul nostro Paese nelle ultime ore, deve ora fare i conti con una insidiosa circolazione di bassa pressione dalle origini nord-atlantiche che dalle prossime ore porterà alla realizzazione di un importante episodio di maltempo diretto alle regioni centrali e meridionali italiane, laddove prevediamo la caduta di neve sino a quote piuttosto basse. Aumentano le nubi anche al nord ma senza precipitazioni significative. Temporanea rotazione del vento dai quadranti meridionali, temperature ovunque piuttosto fredde ma senza eccessi. 

Un'insidiosa depressione mediterranea. 

Si forma in queste ore una piccola ma insidiosa circolazione di bassa pressione sul bacino centrale del Mediterraneo, direttamente indirizzata alle nostre regioni italiane che sperimenteranno un passaggio instabile breve ma localmente incisivo.

Le precipitazioni saranno in gran parte dovute al contrasto diretto tra la massa d'aria artica affluita sul nostro Paese negli ultimi giorni e le masse d'aria un po' meno fresche, ma assai più umide di estrazione settentrionale oceanica. Attese tra la prossima notte e la giornata di domani precipitazioni abbastanza copiose sulla Sardegna e le regioni centrali tirreniche, con neve sino a quote collinari. Qualche piovasco anche al mezzogiorno mentre al nord, se si esclude qualche precipitazione tra Liguria e basso Piemonte entro la prossima notte, non sono previste precipitazioni significative.

L'anticiclone delle Azzorre tenta la conquista dell'Europa. 

Motivo di questa inefficacia del passaggio instabile sulle regioni settentrionali, l'eccessiva invadenza dell'alta pressione delle Azzorre sull'ovest del continente. Nei prossimi giorni un modesto rinforzo dell'attività ciclonica sull'oceano Atlantico settentrionale, porterà anzi ad un rinforzo di questo colosso di tempo mite e stabile a tal punto da interessare anche la nostra penisola italiana, con effetti più decisi sul tempo atmosferico delle regioni più occidentali.

Nonostante tutto, potrebbe persistere anche nei prossimi giorni il freddo intenso sull'Europa orientale.

Parte del flusso d'aria mite oceanica verrà infatti dirottato verso le elevate latitudini, costretto a scontrarsi con il vasto "lago" d'aria gelida che persisterà anche nei prossimi giorni su Russia, Scandinavia ed Europa orientale, opponendo una certa resistenza alla penetrazione del flusso d'aria temperata al cuore d'Europa. Dove porterà questo incontro/scontro tra due circolazioni così differenti è ancora difficile da stabilire, tuttavia una ripresa vivace dei flussi di calore verso le regioni polari, pone più di un'interrogativo circa una effettiva ripresa delle vorticità zonali in grado di compromettere seriamente la salute dell'inverno europeo che in calcio d'angolo a saputo ritagliarsi il proprio spazio nello scacchiere barico del nostro continente.

Seguite tutte le news.


 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.02: A7 Raccordo Bereguardo-Pavia

blocco

Chiusura notturna, entrata chiusa causa tratto chiuso a Svincolo Pavia Lanfranco (Km. 8,4) in dir..…

h 05.00: TG-PV Tangenziale Di Pavia

blocco

Chiusura notturna, chiusura nodo causa tratto chiuso a Allacciamento Raccordo Pavia-Bereguardo (Km...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum