Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 21 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 22 Gennaio 34 - 70 cm Aperti
Airolo 22 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 22 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 22 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 22 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 22 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 22 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 22 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 22 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 21 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 22 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: l'anticiclone protagonista d'Europa sino al termine di dicembre, poi...

Nel dettaglio ecco cosa dovremo aspettarci da qui a Capodanno: dove e quando avremo più sole e dove avremo a che fare con i valori termici più miti?

In primo piano - 23 Dicembre 2016, ore 21.30

Situazione attuale: l'alta pressione garantisce sul nostro Paese condizioni atmosferiche STABILI e piuttosto miti. Praticamente assente la nuvolosità su tutto il nostro territorio nazionale se si escludono alcuni isolati addensamenti sulle estreme regioni meridionali, cose di poco conto. Segnaliamo la presenza di forti inversioni termiche durante la mattina e nelle ore notturne sulla Valpadana, con valori termici diversi gradi sotto lo zero. Ventilazione ovunque scarsa o assente, temperature miti lungo le coste ed in quota. 

La prima enfasi anticiclonica sotto le festività di Natale: ecco cosa dovremo aspettarci.

L'anticiclone raggiungerà nel corso delle prossime 72 ore il proprio momento di massima forza; la struttura anticiclonica alimentata dalle masse d'aria molto miti di origine oceanica porterà infatti un ulteriore rialzo delle temperature negli strati medi ed alti dell'atmosfera, lo zero termico è previsto sfiorare i 4000 metri, regalando una parentesi di grande mitezza nel cuore dell'inverno.

Nei bassi strati, sulla Valpadana saranno ancora presenti le nebbie, anche se in questa sede non dovrebbero risultare particolarmente persistenti. Nubi basse faranno inoltre capolino lungo le coste del medio ed alto Tirreno, i valori termici risulteranno assai MITI sia al suolo che in quota ad eccezione delle aree soggette alle inversioni termiche. 

Un po' d'aria fredda da nord-est negli ultimi giorni di dicembre: le regioni più colpite.

Un lieve rientro d'aria più fredda da nord-est coinvolgerà il nostro Paese tra mercoledì 28 e venerdì 30 dicembre. Verranno interessate soprattutto le regioni del basso Adriatico, laddove vengono pronosticate isoterme sino a -5°C alla quota di 850hpa, assai più mite la temperatura sui versanti tirrenici e sulle regioni del nord, specie la parte più occidentale. Qualche annuvolamento farà capolino lungo l'Adriatico, senza alcuna conseguenza.   

Uno sguardo alla prima decade di gennaio; quali saranno le manovre future dell'atmosfera? 

Una modesta ripresa degli scambi meridiani potrebbe condurci verso una fase atmosferica più instabile/irrequieta nella prima decade di gennaio 2017. Al momento i due punti cardine sono rappresentati dalla rimonta dell'alta pressione sul nord dell'oceano Atlantico e dalla discesa d'aria più fredda verso il comparto europeo.

Incerto il ruolo svolto dal nostro Paese che potrebbe così subire sia l'effetto freddo ed instabile portato da una circolazione settentrionale oppure ricadere sul lato ascendente di una saccatura con tempo piovoso ma ancora mite.

Molto dipenderà dalla posizione assunta dall'asse di saccatura sull'Europa, un dettaglio al momento ancora impossibile da identificare. 



Seguite gli aggiornamenti. 
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.08: SS113 Settentrionale Sicula

frana rallentamento

Traffico rallentato, frana di materiale fangoso nel tratto compreso tra 8,652 km dopo Svincolo Alta..…

h 01.04: SS372 Telesina

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente che coinvolge più veicoli a 3,952 km prima di Bivio Per Foglianise..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum