Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 23 Febbraio 5 - 35 cm Aperti
Abetone(PT) 23 Febbraio 20 - 50 cm Aperti
Adelboden 23 Febbraio 20 - 65 cm Aperti
Airolo 23 Febbraio 10 - 150 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 23 Febbraio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 23 Febbraio 10 - 190 cm Aperti
Alleghe(BL) 23 Febbraio 30 - 80 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 23 Febbraio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 23 Febbraio 10 - 50 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 23 Febbraio 7 - 40 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 23 Febbraio 10 - 40 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 23 Febbraio 35 - 75 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 23 Febbraio 0 - 70 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 23 Febbraio 30 - 50 cm Aperti
Andalo(TN) 23 Febbraio 25 - 65 cm Aperti
Andermatt 23 Febbraio 30 - 205 cm Aperti
Aprica(SO) 23 Febbraio 30 - 130 cm Aperti
Arcidosso(GR) 23 Febbraio 5 - 35 cm Aperti
Argentera(CN) 22 Febbraio 55 - 200 cm Aperti
Arosa 23 Febbraio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 23 Febbraio 120 - 200 cm Aperti
Asiago(VI) 23 Febbraio 0 - 70 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 23 Febbraio 10 - 40 cm Aperti
Avoriaz 23 Febbraio 90 - 120 cm Aperti
Ayas(AO) 23 Febbraio 50 - 90 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: il bacino del Mediterraneo governato dall'instabilità, poi...

Un breve aggiornamento circa l'evoluzione atmosferica prevista sul nostro Paese tra la seconda e l'inizio della terza decade di febbraio. La circolazione atmosferica inizierà un "discorso" sul tempo perturbato per concluderlo con l'anticiclone?

In primo piano - 12 Febbraio 2016, ore 21.00

Situazione attuale: una nuova perturbazione attraversa in queste ore i settori centro-settentrionali dello stivale, distribuendo pioggia e neve sia su Alpi che su Appennino. Le condizioni atmosferiche migliori restano appannaggio delle estreme regioni meridionali e dei versanti adriatici che hanno sperimentato la presenza di schiarite anche ampie. Un miglioramento graduale delle condizioni atmosferiche si affaccerà già dalle prossime ore sui settori più occidentali della penisola. Ventilazione ancora piuttosto vivace su tutto il Paese, temperature in calo al nord, stazionarie altrove. 

Una grande depressione a spasso sul Mediterraneo.

Il tempo atmosferico previsto in ambito europeo nei prossimi giorni, sarà caratterizzato dalla formazione di una vasta circolazione di bassa pressione con perno sul bacino del Mediterraneo. Quest'ultima trarrà origine da una intensa discesa d'aria artico-marittima sui settori centro-occidentali d'Europa, fornendo così l'innesco ideale alla formazione della circolazione ciclonica sopraccitata. Tale fase instabile/perturbata ci interesserà dalla serata di domenica 14 sino a mercoledì 17 febbraio, soltanto in seguito l'Italia potrà sperimentare un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche.  

Quali località riceveranno più precipitazioni?

Senza dubbio i settori tirrenici della penisola saranno le località che più di altre si troveranno esposte al flusso di correnti umide ed instabili portate da un vigoroso richiamo sciroccale che trarrà origine sui nostri mari già dalla serata di domenica 14. Tra domenica 14 e lunedì 15, le precipitazioni potranno risultare particolarmente abbondanti su Sardegna, Campania, Lazio, Toscana, tra lunedì 15 e martedì 16, trasferimento della fenomenologia alle regioni centro settentrionali, Liguria, arco alpino e prealpino, settori nord-orientali (Veneto e Friuli). Le temperature aumenteranno al sud per opera di una tesa ventilazione di Scirocco, resteranno stazionarie o in lieve calo al nord, con limite delle nevicate ben SOTTO i 1000 metri. 

Lungo termine: ritorna l'anticiclone?

Volgendo lo sguardo al periodo compreso tra la fine della seconda e l'esordio della terza decade di febbraio, l'aggiornamento serale del modello europeo conferma una graduale ripresa delle vorticità zonali ancora una volta concentrate alle elevate latitudini d'Europa. Sul Mediterraneo potrebbe farsi strada una nuova rimonta dell'alta pressione oceanica che riporterebbe condizioni atmosferiche di maggiore stabilità, tuttavia in tal senso urgono ancora delle conferme. 

Seguite gli aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 11.23: SS309 Romea

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 15,806 km prima di Marghera/Incrocio Ss11 Padana Superiore (Km. 12..…

h 11.20: A1 Diramazione Roma Sud

coda

Code per 3 km causa viabilità esterna non riceve nel tratto compreso tra Barriera Di Roma Sud (Km..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum