Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: aria fresca ed INSTABILE scivola lungo l'Adriatico, poi...

Consueto appuntamento con l'aggiornamento serale del modello europeo ECMWF: cosa dovremo aspettarci nel prossimo futuro?

In primo piano - 17 Agosto 2016, ore 21.25

Situazione attuale: condizioni di spiccata variabilità su diverse delle nostre regioni italiane, temporali si sono verificati tra le ore pomeridiane e serali soprattutto sull'Appennino settentrionale e lungo l'Arco alpino, i fenomeni hanno sconfinato parzialmente verso le aree di pianura adiacenti. Altrove hanno prevalso ampie schiarite, in un contesto piuttosto ventilato. Valori piuttosto elevati di umidità lungo le coste e sulle pianure. 

Ancora un po dì instabilità sulle regioni centrali e meridionali, poi l'anticiclone. 

Entro il termine della settimana corrente, sono due gli impulsi d'instabilità previsti attraversare il nostro territorio nazionale: il primo atteso tra questa notte e la mattinata di domani, porterà ancora diversi temporali sulle aree interne delle regioni centro-settentrionali. Qualche rovescio sparso di pioggia o breve temporale domattina anche sulle coste liguri di levante e l'alta Toscana. 

Seguirebbe un breve interludio anticiclonico, venerdì 19 agosto e poi il transito della coda di un sistema perturbato atlantico tra sabato 20 e domenica 21. In questa sede i temporali privilegeranno soprattutto l'Arco alpino e prealpino, dimostrandosi più attivi sull'angolo nord-orientale italiano tra la serata di sabato e la giornata di domenica. Su questi ultimi settori i fenomeni potrebbero sconfinare anche in pianura. 

Emerge infine un quadro ancora "fumoso" circa il comportamento di questo impulso d'instabilità, nel momento in cui quest'ultimo verrà a trovarsi sui paesi dell'est Europa; gli ultimissimi aggiornamenti a nostra disposizione, mettono infatti in evidenza l'asse dell'anticiclone in rimonta sull'ovest Europa, collocato in posizione leggermente più occidentale rispetto quanto preventivato inizialmente.

Questo potrebbe consentire uno "schiaffo" d'instabilità che, invece di sfilare sulla penisola Balcanica senza colpo ferire, sarebbe in grado di estendersi anche ai settori di medio e basso Adriatico. Gli effetti più eclatanti in termine di calura ed umidità portati dall'anticiclone, sarebbero a questo punto confinati alla sola Penisola Iberica ed alla Francia, coinvolgendo soltanto la Sardegna e l'angolo nord-occidentale italiano.

Entro domani, giovedì 18 agosto, valideremo o meno questa nuova "sfumatura" previsionale. 

Lungo termine: quale sarà il destino della circolazione atmosferica europea? 

Quanto disegnato questa sera dall'aggiornamento del modello europeo ed in buona misura anche dalla controparte americana, rimane ascrivibile ad uno dei pattern più classici definibili col termine di "omega". Un'anticiclone giusto appunto a forma di omega, disteso lungo i meridiani, alimentato nel suo lato occidentale da una risalita corposa d'aria calda e molto stabile di origine africana, sul fianco orientale di suddetto anticiclone, una discesa d'aria più fresca ed instabile che converge all'interno di una depressione allungata sui paesi dell'est Europa e della penisola Balcanica. 

L'Italia, soprattutto sui versanti occidentali, incorrerebbe così in un lungo periodo di tempo stabile e caldo, la prevalenza di correnti settentrionali o al più nord-orientali potrebbero garantire qualche spunto d'instabilità diretto alle regioni del versante adriatico. La parte conclusiva di agosto potrebbe infine concludersi senza la classica battuta d'arresto dell'estate che, puntuale come un orologio, ha scandito un po' i ritmi delle ultime stagioni estive che, sotto questo aspetto, ricalcavano un po' i fasti del lontano passato. 

Andrà davvero così?

Questa che vi stiamo presentando rappresenta un po' L'ULTIMA sfumatura previsionale calcolata quest'oggi dai modelli ma, lo ricordiamo, parlando di evoluzioni riferite a lungo termine, devono sempre lasciar spazio ad una certa cautela. 

Seguite gli aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.43: A4 Milano-Brescia

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso tra Dalmine (Km. 169,8) e Cavenago (Km. 152,1) in dire..…

h 17.42: A22 Autostrada Del Brennero

coda incidente

Code per 6 km causa incidente tra Nogarole Rocca (Km. 243,7) e Allacciamento A4 Torino-Trieste (Km..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum