Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime della sera: alta pressione ancorata sull'ovest d'Europa ma per quanto ancora?

La presenza di un vistoso anticiclone, avrà ancora un peso determinante nel plasmare la circolazione atmosferica dell'intera Europa, condannando soprattutto le regioni dell'Italia nord-occidentale a sperimentare condizioni di tempo secco, senza precipitazioni. Parecchia instabilità attesa sulle regioni di Mezzogiorno e sui versanti adriatici. Un cambio? Forse dalla seconda metà settembrina.

In primo piano - 7 Settembre 2016, ore 21.45

Situazione attuale: rovesci e temporali ancora interessano le regioni dell'Italia centrale e meridionale, privilegiando durante le ore notturne i settori marittimi e costieri, mentre nelle ore più calde del giorno i fenomeni si concentrano soprattutto nelle zone interne e montuose. Ampie schiarite al nord. Ventilazione tesa di Tramontana e Grecale lungo i versanti del medio ed alto Tirreno, nonchè sulle regioni del nord, laddove le condizioni atmosferiche risultano secche e piuttosto calde. Assai più fresco sui versanti del medio e basso Adriatico.

BREVE TERMINE: ancora diversi temporali in arrivo per le regioni centro-meridionali.

La depressione tende in queste ore a sganciarsi dal flusso portante principale, andando a creare quel che in meteorologia viene definito col termine di "cut-off", cioè un minimo chiuso di bassa pressione che persisterà sule nostre regioni di Mezzogiorno almeno sino al termine della prima metà settembrina. Diverse saranno le manifestazioni d'instabilità a prevalente sfondo temporalesco che riguarderanno con maggior frequenza i versanti del medio e basso Adriatico. (Puglia, Molise, Abruzzo).

Uno sguardo alla disposizione delle pedine atmosferiche sul continente.

Un discorso specifico merita questa sera la disposizione delle figure di alta e di bassa pressione in ambito europeo; ritroveremo infatti un'area d'alta pressione distesa dalla Penisola Iberica alla Francia, sin verso le aree nord-orientali d'Europa, laddove ritroveremo anche i relativi massimi di pressione al suolo. Ancora per diversi altri giorni, il flusso instabile oceanico resterà relegato su di una latitudine piuttosto elevata, coinvolgendo essenzialmente soltanto il Regno Unito e la Penisola Scandinava. Infine il nostro caro cut-off arenato stabilmente ai settori centro-orientali del Mediterraneo (Mezzogiorno - Egeo) la cui definitiva uscita di scena prevista non prima di mercoledì 14 settembre.

LUNGO TERMINE: break temporalesco in arrivo per il NORD?

Col passare dei giorni, andrebbe infine strutturandosi una vera e propria onda, una vasta saccatura disposta lungo i meridiani dell'oceano Atlantico ed alimentata dalle masse d'aria più fresca in arrivo dall'artico canadese. L'intero apparato depressionario avrà molta difficoltà ad avanzare verso il nostro continente, verrebbe quindi prodotta una prima circolazione depressionaria che, con tutta probabilità, andrebbe a costituire un nuovo cut-off, questa volta centrato in sede iberica attorno metà mese (mercoledì 14 - giovedì 15) ed in seguito nuovamente riagganciato dal flusso principale (venerdì 16).

Nuovi apporti d'aria fresca provenienti dall'oceano Atlantico settentrionale, potrebbero infine fornire linfa vitale a sufficienza da permettere all'intera saccatura di avanzare verso l'Europa ed il Mediterraneo centrale, con un cambiamento del tempo rivolto alle regioni del nord appena superata la metà del mese. (da confermare).

Seguite gli aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 22.31: A13 Bologna-Padova

rallentamento

Traffico rallentato causa trasporto eccezionale nel tratto compreso tra Padova Zona Industriale-Int..…

h 22.27: SS106 Jonica

tstorm vento-forte

Pericolo generico nel tratto compreso tra Reggio Calabria/Innesto Ss18 Tirrena Inferiore e Taranto/..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum