Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 21 Marzo 0 - 30 cm Chiusi
Abetone(PT) 28 Marzo 20 - 40 cm Aperti
Adelboden 28 Marzo 0 - 90 cm Aperti
Airolo 26 Marzo - assente - Chiusi
Ala di Stura(TO) 23 Marzo 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 27 Marzo 20 - 220 cm Aperti
Alleghe(BL) 28 Marzo 30 - 80 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 23 Marzo 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 23 Marzo 10 - 50 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 28 Marzo 0 - 20 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 28 Marzo 5 - 30 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 28 Marzo 20 - 60 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 23 Marzo 0 - 30 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 23 Marzo 30 - 50 cm Aperti
Andalo(TN) 28 Marzo 0 - 90 cm Aperti
Andermatt 28 Marzo 10 - 380 cm Aperti
Aprica(SO) 28 Marzo 20 - 100 cm Aperti
Arcidosso(GR) 21 Marzo 0 - 30 cm Chiusi
Argentera(CN) 25 Marzo 35 - 160 cm Aperti
Arosa 28 Marzo 80 - 150 cm Aperti
Artesina(CN) 27 Marzo 20 - 70 cm Aperti
Asiago(VI) 23 Marzo 0 - 30 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 21 Marzo 20 - 0 cm Chiusi
Avoriaz 28 Marzo 60 - 150 cm Aperti
Ayas(AO) 27 Marzo - assente - Chiusi
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ultimissime dal MODELLO AMERICANO: ancora un po' di FREDDO, ma vincerà nuovamente l'alta pressione...

L'Ultima uscita del modello americano non è positiva circa un proseguimento della stagione invernale sul nostro Paese. Ecco i dettagli...

In primo piano - 19 Gennaio 2016, ore 11.44

Il gelo sarà a due passi da noi, ma anche questa volta l'Italia mancherà l'appuntamento con il grande freddo.

I tentativi saranno lodevoli, soprattutto tra giovedì 21 e venerdì 22 gennaio, ma la solita spinta delle correnti occidentali vanificherà tutto e il progetto invernale naufragherà miseramente tra le maglie di un anticiclone dal sapore marzolino.

La prima cartina ci mostra le temperature a 1500 metri circa previste per venerdì 22 gennaio. Ci sarà un rientro di correnti fredde da est specie in Adriatico e sulle pianure del nord, senza conseguenze in termini di fenomeni nevosi (forse qualche fiocco sulla fascia pedemontana alpina e l'Appennino Emiliano-Romagnolo, ma nulla più).

Il freddo, quello vero, sarà a portata di mano, ma come già anticipato la mitezza avrà nuovamente la meglio sui rigori di un inverno che per noi si presenta alquanto travagliato.

Durante il fine settimana, la famigerata gobba dell'alta pressione sub-tropicale interesserà prima il bacino centro-occidentale del Mediterraneo, poi anche la nostra Penisola.

A metà della settimana prossima saremo tutti sotto la protezione di una vasta zona anticiclonica di chiara matrice africana (seconda figura a lato).

Con una situazione siffatta, si ritornerebbe alla sinfonia della nebbia e le sostanze inquinanti tornerebbero ad aleggiare sulle nostre città. A ciò si affiancherebbe anche una completa assenza di fenomeni precipitativi sia nevosi che piovosi.

Non buone, in chiave invernale, le prospettive anche per i primi giorni di febbraio (la terza cartina ci mostra la situazione attesa per martedì 2 febbraio).

Speriamo che la si tratti di un uscita "poco felice" del modello americano altrimenti si rischierebbe davvero di mettere in soffitta l'intera stagione...


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.27: A18 Diramazione per Catania

incidente

Incidente nel tratto compreso tra 2,434 km dopo S.Gregorio-Allacciamento A18 Messina-Catania (Km. 4..…

h 21.20: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Reggio Emilia (Km. 138,2) e Terre di Canossa - Campegine in dir..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum