Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 21 Marzo 0 - 30 cm Chiusi
Abetone(PT) 25 Marzo 20 - 50 cm Aperti
Adelboden 26 Marzo 0 - 100 cm Aperti
Airolo 26 Marzo 0 - 160 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 23 Marzo 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 24 Marzo 20 - 220 cm Aperti
Alleghe(BL) 26 Marzo 30 - 80 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 23 Marzo 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 23 Marzo 10 - 50 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 26 Marzo 5 - 40 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 24 Marzo 5 - 30 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 26 Marzo 20 - 60 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 23 Marzo 0 - 30 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 23 Marzo 30 - 50 cm Aperti
Andalo(TN) 24 Marzo 5 - 90 cm Aperti
Andermatt 26 Marzo 10 - 400 cm Aperti
Aprica(SO) 25 Marzo 30 - 120 cm Aperti
Arcidosso(GR) 21 Marzo 0 - 30 cm Chiusi
Argentera(CN) 25 Marzo 35 - 160 cm Aperti
Arosa 26 Marzo 80 - 150 cm Aperti
Artesina(CN) 24 Marzo 30 - 90 cm Aperti
Asiago(VI) 23 Marzo 0 - 30 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 21 Marzo 20 - 0 cm Chiusi
Avoriaz 26 Marzo 70 - 160 cm Aperti
Ayas(AO) 24 Marzo - assente - Chiusi
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Temperature e precipitazioni: come si comporterà febbraio?

Sino al 4 febbraio Europa meridionale nel secco quasi totale, poi qualche probabilità di precipitazioni nella seconda settimana di febbraio.

In primo piano - 26 Gennaio 2016, ore 10.40

Queste speciali mappe che segnalano la sommatoria delle precipitazioni maggiori di 5mm nell'arco delle 24 ore previste in Europa, e ci aiutano ad evidenziare una volta di più quanto sia anomala la situazione.

Le correnti previste per giovedì 4 febbraio fanno sperare almeno in un ricambio d'aria sul nostro Paese ma le precipitazioni pare che restino relegate oltre l'arco alpino e riempiano come un fiume tutta l'Europa centro-settentrionale, dall'Oceano alla Russia, segnale di un dominio pressoché totale delle miti correnti occidentali atlantiche e di una corrente a getto sempre particolarmente attiva.

Nella seconda settimana di febbraio invece qualcosa sembra cambiare e finalmente per lunedi 8 febbraio saliranno in percentuale le possibilità di assistere a precipitazioni sul nostro Paese, pur a carattere sparso, ma in un contesto decisamente più dinamico, variabile e ventilato.

Anche le temperature nel corso della seconda settimana di febbraio scenderanno un po' su tutto il Continente, anche se per avere un apprezzabile calo sull'Italia dovremo attendere il 10-11 febbraio.

Significativa la carta che vi proponiamo qui a fianco: segnala in percentuale la possibilità che giovedì 11 febbraio possano registrarsi a 1500m temperature inferiori ai -5°C: sulle Alpi questo sembra abbastanza probabile, sopra il cielo padano la percentuale scende, ma immaginiamoci comunque almeno un'Italia invasa da termiche comunque invernali: in pratica l'isoterma di zero gradi potrebbe coinvolgere almeno la metà del Paese, soprattutto il nord.

Una carta del genere fa supporre correnti da nord molto tese con aria artica marittima in sfondamento ma frenata dalle Alpi, a testimonianza di un possibile arretramento verso ovest dell'anticiclone. Sarebbe già qualcosa in questo avarissimo inverno.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.51: A1 Firenze-Roma

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Orte (Km. 492) e Attigliano (Km. 479,7) in direzione Firenze d..…

h 16.46: A14 Ancona-Pescara

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa ripristino incidente nel tratto compreso tra Ancona Sud (Km. 230,4) e Lor..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum