Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

STAGIONALI: uno sguardo al destino dell'autunno

Avvalendoci degli ultimissimi aggiornamenti a nostra disposizione, proviamo a tracciare una linea di tendenza (sperimentale) sull'andamento della stagione autunnale in Europa.

In primo piano - 11 Agosto 2016, ore 11.10

L'estate 2016 rispetto a quelle del recente passato, ha presentato caratteri di normalità come non si vedevano da diverse annate a questa parte; il protagonista della scena, l'anticiclone delle Azzorre che in questa stagione ha dimostrato una certa tenacia nel volersi imporre sul palcoscenico atmosferico del Mediterraneo, portandovi condizioni atmosferiche stabili e calde ma senza eccessi. Certo, come è ovvio che sia, non sono mancati i picchi di calura ma nel complesso abbiamo avuto a che fare con una stagione normale più delle altre del recente passato, agli antipodi da quelle che furono le caratteristiche salienti dell'estate 2015. 

Volgendo adesso lo sguardo al prossimo autunno, dobbiamo tenere in considerazione alcuni fattori che potrebbero risultare determinanti nel plasmare le caratteristiche circolatorie della prossima stagione; il primo di questi fattori è rappresentato dall'avvento della Niña, il secondo elemento di interesse rappresentato da una vasta anomalia termica negativa nell'oceano Atlantico.

La presenza di questi due elementi, fa presagire per le prossime settimane ancora una consistente attività ciclonica di stampo oceanico, la quale distribuirà i propri massimi effetti sull'Europa nord-occidentale, laddove il susseguirsi di rapidi sistemi nuvolosi, caratterizza già adesso la circolazione atmosferica relativa a questo mese di agosto.

Dobbiamo però tenere in conto l'arrivo della Niña che, qualora dovesse risultare particolarmente intensa, attenuerebbe il divario termico tra la fascia delle basse e delle medie latitudini, limitando la predisposizione dell'atmosfera alla creazione degli scambi meridiani. Tale stato delle cose, potrebbe addirittura favorire una maggiore invasività dell'anticiclone delle Azzorre alle basse latitudini d'Europa durante i mesi autunnali.

Le prospettive per il prossimo autunno potrebbero quindi essere caratterizzate da "zonalità" alta, anticiclone delle Azzorre "caparbiamente" tenace sul Mediterraneo ed una piovosità un po' sotto la media?

Rispondere a questa domanda è assai difficile, pretendere delle previsioni accurate ed affidabili a distanza di molti giorni, è un'impresa praticamente impossibile. L'estrema complessità e la varietà dei microclimi presenti in ambito europeo, vanificano l'affidabilità di qualsivoglia previsione rivolta alle lunghissime distanze, motivo per il quale, qui in Europa ed ancor più in Italia, le previsioni stagionali hanno la sola pretesa di tracciare un quadro generale sull'andamento medio della circolazione atmosferica e su quali saranno le figure bariche predominanti nella scena. Prevedere quelli che saranno gli effetti su scala locale, resta ad oggi un limite invalicabile.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 20.58: A14 Pescara-Bari

rallentamento

Traffico rallentato causa trasporto eccezionale nel tratto compreso tra Val Di Sangro (Km. 422) e V..…

h 20.44: A26 Genova-Gravellona Toce

blocco incidente

Chiusura nodo causa incidente a Allacciamento A4 Torino-Trieste (Km. 128,5) in direzione milano..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum