Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 20 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 20 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 20 Gennaio 37 - 70 cm Aperti
Airolo 20 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 20 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 20 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 20 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 20 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 20 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 20 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 16 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 20 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 20 Gennaio 50 - 90 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 20 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Si accumula il FREDDO sul nord e sull'est del Continente ma...

La corrente a getto vorrebbe spezzare il progetto invernale anticipato che cova sul nord-est del Continente.

In primo piano - 28 Ottobre 2016, ore 08.51

Un temporaneo ricompattamento del vortice polare e la conseguente accelerata della corrente a getto, evidenziata nelle ultime emissioni del modello americano, ha cambiato un po' le carte in tavola rispetto all'evoluzione prevista dai primi di novembre in poi.

Era nelle attese peraltro che il getto accelerasse un po' e che tutto questo sarebbe stato evidenziato nelle mappe proprio in questi giorni. Si nota in ogni caso anche un notevole accumulo di freddo su tutto l'est e il nord del Continente.

Se solo il getto frenasse un po' tutto quel freddo potrebbe scendere di latitudine sino a coinvolgere almeno in parte l'Italia entro domenica 6 o lunedi 7 novembre.

A mettere in evidenza l'incertezza della situazione ci ha pensato ancora una volta stamane il modello canadese, che ha mostrato i due grandi colossi (anticiclone e vortice freddo legato al vortice polare) fianco a fianco sui cieli d'Europa, entro il 6 novembre, quasi a suggerirci che la lotta per la conquista del Mediterraneo è ancora apertissima e che il cammino che conduce verso un'invernata precoce non è stato certo sbarrato con un muro di cemento armato.

Dunque attenzione, ne parliamo a breve anche in un altro articolo...


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.17: SS92 Dell'appennino Meridionale (primo Tratto)

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra 9,063 km dopo Bivio Per Anzi (Km. 23,1) e 12,4 km prima di Bivio..…

h 05.11: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Nodo A1/A21 km 55 e Nodo A1/A21 km 58 in direzione Bologna dal..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum