Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 24 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 24 Gennaio 30 - 58 cm Aperti
Airolo 24 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 24 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 24 Gennaio 2 - 8 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 24 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 24 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 24 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 24 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 24 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 23 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 24 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 23 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 24 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 23 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Primi di GENNAIO, si cambia? Finalmente si sveglia anche il modello CANADESE...

Questa mattina anche il modello canadese ci crede...

In primo piano - 28 Dicembre 2016, ore 08.51

Dopo aver sonnecchiato a lungo, sognando miti anticicloni sul Mediterraneo e sull'Italia, il modello canadese questa mattina prende il toro per le corna e  asseconda anche lui la tesi del cambiamento atteso sul Mediterraneo nei primi giorni del nuovo anno.

Non promette grandi cose, ma perlomeno l'odiosa stasi anticiclonica è stata messa da parte, sotto l'egida di una situazione decisamente più dinamica e (soprattutto) più consona alla stagione in corso.

Il nodo cruciale da sciogliere riguarda la giornata di martedì 3 gennaio. Tutte le elaborazioni, compresa quella canadese (prima mappa) optano per un tentativo da parte delle correnti fredde artiche di conquistare l'Europa occidentale.

In sostanza, l'aria fredda potrebbe entrare nella "tana del leone", dove giace la parte più forte dell'alta pressione, scombinandone i piani. Sappiamo però che l'alta pressione è recidiva e tende a prediligere le zone dove il suo dominio è stato più tenace negli ultimi mesi. In altre parole, non sarà facile scardinarla o spostarla.

Qualora l'alta pressione non decidesse di spanciare ed avesse meno foga di cercare il Mediterraneo, si potrebbe arrivare ad un'Epifania decisamente fredda ed instabile sull'Italia, come dimostra la seconda mappa.

Un'alta pressione così distribuita, ovvero sul Vicino Atlantico e non sul Continente, darebbe adito ad un cambiamento di configurazione, consentendo all'inverno di decollare sulle nostre regioni (anche al nord e sul Tirreno).

Vedremo se la natura riuscirà a contrastare un percorso collaudato...anzi, un autentico "solco" tracciato nell'atmosfera da mesi (se non da anni). Vi terremo aggiornati.

Se metti "Mi piace" sulla nostra pagina Facebook riceverai i nostri aggiornamenti meteo direttamente sulla tua bacheca di Facebook e potrai interagire con tutti gli altri nostri fan: https://www.facebook.com/MeteoLive 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 20.13: A1 Diramazione Roma Sud

coda incidente

Code causa incidente nel tratto compreso tra Monteporzio (Km. 10,1) e San Cesareo (Km. 5) in dire..…

h 20.12: SS81 Piceno Aprutina

incidente

Incidente a 2,209 km prima di S.Martino Maruccina/Innesto Ss81Diramazione Piceno Apr. (Km. 164) i..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum