Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abetone(PT) 25 Febbraio 20 - 40 cm Aperti
Airolo 26 Febbraio 10 - 100 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 26 Febbraio 10 - 190 cm Aperti
Alleghe(BL) 26 Febbraio 30 - 80 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 26 Febbraio 60 - 75 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 13 Febbraio 2 - 70 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 26 Febbraio 7 - 43 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 26 Febbraio 10 - 35 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 26 Febbraio 35 - 75 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 11 Febbraio 10 - 70 cm Aperti
Andalo(TN) 13 Febbraio 10 - 65 cm Aperti
Andermatt 26 Febbraio 30 - 215 cm Aperti
Aprica(SO) 24 Febbraio 30 - 130 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Febbraio 55 - 200 cm Aperti
Arosa 26 Febbraio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 14 Febbraio 100 - 180 cm Aperti
Asiago(VI) 11 Febbraio 10 - 70 cm Aperti
Ayas(AO) 26 Febbraio 50 - 90 cm Aperti
Badia(BZ) 26 Febbraio 10 - 35 cm Aperti
Bardonecchia(TO) 22 Febbraio 60 - 160 cm Aperti
Barzio(LC) 17 Febbraio 20 - 40 cm Aperti
Bettmeralp 26 Febbraio 44 - 93 cm Aperti
Bolognola(MC) 02 Gennaio n/d Chiusi
Bormio(SO) 24 Febbraio 40 - 100 cm Aperti
Bressanone(BZ) 26 Febbraio 48 - 92 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: strada spianata ai venti FREDDI orientali sull'Europa?

Aria fredda di origine continentale potrebbe in più di un'occasione interessare l'Europa potendo coinvolgere anche il nostro Paese. Ecco le ultimissime novità calcolate dal modello americano.

In primo piano - 28 Novembre 2016, ore 17.00

Come se non avessimo ancora avuto abbastanza conferme, quest'oggi ritroviamo ancora scenari di tempo instabile e FREDDO che potrebbero condizionare l'Europa nella prima metà di dicembre, secondo uno schema già abbondantemente collaudato secondo il quale ad alcune azioni di disturbo che si paleseranno attraverso la distensione di figure anticicloniche lungo i meridiani dell'oceano Atlantico, si accompagnerá una riduzione delle temperature sull'Europa.

Lo scenario disegnato quest'oggi diventa sempre più vicino agli scenari tipici dei grandi inverni; il modello americano disegna una vera e propria "lingua" di gelo distesa dalla Russia all'Europa continentale, allungando le sue spire sino al Mediterraneo. L'Italia potrebbe esserne coinvolta soprattutto da domenica 4 dicembre in avanti.

L'anticiclone lontano dall'Europa avrebbe il compito di arginare i progetti di mitezza portati dalle correnti tiepide di origine oceanica che sarebbero messe fuori gioco per lungo tempo. Tali correnti andrebbero anzi a rinnovare un disturbo persistente a carico del nostro Vortice Polare, ripiegando verso le elevate latitudini polari e subpolari ed agevolando l'ulteriore raffreddamento della temperatura sull'Europa anche nel lungo periodo. 

La previsione del modello europeo sembra confermare tale pattern ma senza i toni di enfasi messi in luce dal modello americano.

Questa sera ulteriori dettagli con i nuovi aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.27: SS202 Triestina

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Incrocio Trieste-Via Servola (Km. 35) e Incroci..…

h 13.25: A1 Roma-Napoli

incidente

Incidente a Ferentino in uscita in direzione da Roma dalle 12:54 del 26 feb 2017…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum