Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abetone(PT) 04 Agosto 20 - 80 cm Chiusi
Airolo 31 Marzo n/d Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 30 Aprile n/d Chiusi
Alleghe(BL) 27 Settembre - assente - Chiusi
Alpe Cermis(TN) 27 Settembre - assente - Chiusi
Alpe di Mera(VC) 20 Febbraio n/d Chiusi
Alpe di Siusi(BZ) 27 Settembre n/d Aperti
Alta Badia(BZ) 27 Settembre n/d Aperti
Alta Pusteria(BZ) 23 Giugno n/d Chiusi
Altopiano di Asiago(VI) 22 Aprile n/d Chiusi
Andalo(TN) 23 Agosto - assente - Chiusi
Andermatt 26 Settembre - assente - Chiusi
Aprica(SO) 15 Aprile n/d Chiusi
Argentera(CN) 15 Aprile n/d Chiusi
Arosa 05 Settembre n/d Aperti
Artesina(CN) 15 Aprile n/d Chiusi
Asiago(VI) 22 Aprile n/d Chiusi
Ayas(AO) 30 Marzo n/d Chiusi
Badia(BZ) 27 Settembre n/d Aperti
Bardonecchia(TO) 17 Aprile n/d Chiusi
Barzio(LC) 08 Aprile n/d Chiusi
Bettmeralp 08 Luglio n/d Chiusi
Bolognola(MC) 02 Gennaio n/d Chiusi
Bormio(SO) 12 Aprile n/d Chiusi
Bressanone(BZ) 27 Settembre n/d Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: il "fuoco" africano a due passi dall'Italia

Il rinforzo dell'alta pressione porterà una forte ondata di calore per i paesi dell'Europa occidentale (Penisola Iberica, ovest Francia). Quale sarà il ruolo svolto da questo contributo d'aria calda africana sul tempo previsto sul nostro Paese?

In primo piano - 15 Luglio 2016, ore 17.25

Non fate troppo affidamento alle temperature gradevoli di queste ultime giornate, ben presto torneremo infatti a sperimentare la risalita della colonnina di mercurio che abbinata all'incremento dei valori di umidità relativa negli strati prossimi al suolo, riporterà condizioni di caldo afoso su diverse regioni. L'Italia non pare tuttavia essere bersaglio preferenziale di quella che, per alcuni settori d'Europa, potrebbe rivelarsi l'ondata di caldo più intensa dell'estate. Stiamo citando infatti il considerevole contributo d'aria subtropicale-africana che nei prossimi giorni porterà, soprattutto nelle zone interne della Penisola Iberica, una severa ondata di calore.

Nel periodo stagionale che stiamo vivendo, questa evoluzione non deve poi stupire più di tanto; siamo infatti entrati a pieno titolo nel periodo più caldo dell'anno, nonchè spesso e volentieri quello più stabile, che pone le proprie radici sul rinforzo delle fasce anticicloniche subtropicali già avvenuto le settimane precedenti. Questa ondata di calore che in previsione interesserà alcuni limitati settori dell'Europa occidentale, poggia quindi radici su quanto avvenuto le settimane scorse, con la presenza di una figura anticiclonica oceanica che ha ormai "rimodellato" gli assetti termici europei entro gli standard classici dell'estate "made 2000".

Su queste basi, l'evento scatenante deriverà ancora da una nuova ondulazione della corrente a getto che culminerà nello sviluppo di una saccatura, cioè una figura organizzata di bassa pressione il cui richiamo d'aria rovente subtropicale, troverà massimo sfogo proprio in corrispondenza dell'Iberia. La breve distanza a separarla dal continente nord-africano, rende qui molto più facile che in altri settori d'Europa, l'espansione della calura originaria delle aree desertiche e semidesertiche sahariane verso il vecchio continente.

Quale il ruolo rivestito dall'Italia?

Alla luce degli aggiornamenti attuali, appare probabile un rinforzo dell'alta pressione anche sul nostro Paese nel periodo compreso tra mercoledì 20 e venerdì 22 luglio. Il primato spetterebbe però alla Sardegna, con valori stimati vicini ai +40°C, segnatamente nelle zone interne. L'ondata di caldo dovrebbe comunque avere una durata limitata, con un nuovo possibile (ma non ancora sicuro) cambiamento del tempo in chiave INSTABILE a partire dalle regioni settentrionali già entro il weekend sabato 23 - domenica 24. 

Seguite gli aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.22: A14 Bologna-Ancona

coda incidente

Code per 2 km causa incidente nel tratto compreso tra Bologna Fiera e Allacciamento Ramo Casalecch..…

h 12.22: A1 Milano-Bologna

coda incidente

Code per 5 km causa incidente nel tratto compreso tra Fidenza (Km. 90,4) e Fiorenzuola (Km. 74)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum