Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 23 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 23 Gennaio 32 - 60 cm Aperti
Airolo 23 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 23 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 23 Gennaio 0 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 23 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 23 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 23 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 23 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 23 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 23 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

PREVISIONI METEO: aria GELIDA sull'Europa continentale, INSTABILITA' sul Mediterraneo

Ecco le ultime novità messe in luce dall'aggiornamento serale del modello europeo.

In primo piano - 6 Novembre 2016, ore 21.20

Per alcune zone d'Europa il freddo potrebbe ben presto arrivare e fare sul serio; l'ultimo aggiornamento del modello europeo ECMWF pone infatti risalto alla formazione di una nuova figura anticiclonica sulla Penisola Scandinava, ricalcando un disegno che, a fasi alterne, tende a ripresentarsi con una certa frequenza. Alla base di questi movimenti, l'ennesima pulsazione dinamica dell'alta pressione delle Azzorre verso le latitudini settentrionali d'Europa.

Ne deriva un raffreddamento deciso delle temperature che già adesso interessa la Penisola Scandinava e la Russia settentrionale, consolidandosi in loco. Infine nei prossimi giorni prenderebbe il via un nuovo movimento antizonale che porterebbe le masse d'aria gelide euroasiatiche al cospetto d'Europa. 

Quando e dove si verificherebbe tale raffreddamento di natura continentale?

Le aree interessate da questo importante episodio invernale, sarebbero la Penisola Scandinava, la Russia e l'est Europa. Il momento di maggior raffreddamento ricadrebbe nel periodo compreso tra giovedì 10 novembre e martedì 15 novembre.

Quali sarebbero le conseguenze per l'Italia?

L'aria gelida non avrà ancora la forza necessaria per raggiungere le coste del Mediterraneo che di conseguenza continuerebbero a sperimentare condizioni atmosferiche instabili ma senza alcun significativo contributo d'aria fredda. Rispetto ai valori molto miti registrati in questi ultimi giorni, il ribasso della temperatura atteso soprattutto nella seconda metà della prossima settimana risulterà comuque sensibile, anche se questo ricambio d'aria sarebbe portato dalle masse d'aria fredda artica e non da quelle continentali che limiteranno la loro influenza all'Europa dell'est. 

Seguite i nuovi aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.43: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo SS.35 Dei Giovi: Pavia-..…

h 17.41: A56 Tangenziale Di Napoli

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Capodimonte (Km. 16,1) e Secondigliano-Raccordo..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum