Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 21 Marzo 0 - 30 cm Chiusi
Abetone(PT) 25 Marzo 20 - 50 cm Aperti
Adelboden 26 Marzo 0 - 100 cm Aperti
Airolo 26 Marzo 0 - 160 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 23 Marzo 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 24 Marzo 20 - 220 cm Aperti
Alleghe(BL) 26 Marzo 30 - 80 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 23 Marzo 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 23 Marzo 10 - 50 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 26 Marzo 5 - 40 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 24 Marzo 5 - 30 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 26 Marzo 20 - 60 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 23 Marzo 0 - 30 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 23 Marzo 30 - 50 cm Aperti
Andalo(TN) 24 Marzo 5 - 90 cm Aperti
Andermatt 26 Marzo 10 - 400 cm Aperti
Aprica(SO) 25 Marzo 30 - 120 cm Aperti
Arcidosso(GR) 21 Marzo 0 - 30 cm Chiusi
Argentera(CN) 25 Marzo 35 - 160 cm Aperti
Arosa 26 Marzo 80 - 150 cm Aperti
Artesina(CN) 24 Marzo 30 - 90 cm Aperti
Asiago(VI) 23 Marzo 0 - 30 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 21 Marzo 20 - 0 cm Chiusi
Avoriaz 26 Marzo 70 - 160 cm Aperti
Ayas(AO) 24 Marzo - assente - Chiusi
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Peggioramento: quale modello sbaglia e perché?

Il peggioramento della prossima settimana è dibattuto e due modelli su tre stamattina lo limitano alla Penisola Iberica, chi avrà ragione e perché?

In primo piano - 17 Marzo 2017, ore 09.12

ANALISI SEMPLIFICATA
Il modello europeo e quello americano litigano da un paio di giorni sul potenziale peggioramento della prossima settimana.


Per l'americano, coerente da alcuni giorni in tutte le sue emissioni, la fase perturbata ci sarà soprattutto da giovedì 23 e nei giorni successivi, per il modello europeo invece si assisterà al classico "sprofondo iberico" e non si verificheranno fenomeni di rilievo sul nostro Paese.

A supportare questa ipotesi fallimentare per le precipitazioni è arrivato stamane anche il modello canadese, che sembra avallare l'ipotesi europea e sbarra la strada alle piogge primaverili sul nostro Paese.

Chi avrà ragione? E' una sfida affascinante e delicata. Il modello americano non strozza così tanto l'affondo della saccatura e non ne prevede un isolamento così marcato sull'Iberia, poiché ritiene la situazione sufficientemente dinamica, mentre gli altri due sembrano mettere ancora in evidenza una delle anomalie bariche che hanno caratterizzato gli ultimi tempi, cioè saccature mai incisive sull'Italia, raramente in penetrazione diretta e sempre in discesa più ad est o più ad ovest del nostro Paese.

C'è anche un discorso di temperature: il modello americano tende a proporre scenari più freddi di quanto in realtà poi si riscontrino nella realtà, il modello europeo in questo senso talvolta (ma non sempre) è più affidabile; spesso però la costanza nel mostrare certi quadri barici da parte del modello americano ha pagato e gli altri modelli si sono accodati al suo pensiero.

Rispetto al modello canadese invece lo riteniamo comunque "anello debole" della catena e dunque consultabile solo per curiosità e raffronto.

IN SINTESI
Al momento assegniamo un'affidabilità del peggioramento pari al 55%, seguendo il modello americano, ma la previsione resta chiaramente incerta. Le precipitazioni serie comunque non arriverebbero prima di giovedì 23 marzo!

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.11: A14 Pescara-Bari

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Pescara Sud-Francavilla (Km. 392,6) e Poggio Imperiale (Km. 507)..…

h 03.57: A24 Roma-Teramo

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Assergi (Km. 116,7) e Colledara-San Gabriele (Km..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum