Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 21 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 21 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 21 Gennaio 35 - 70 cm Aperti
Airolo 21 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 21 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 21 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 21 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 21 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 21 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 21 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 21 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 21 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 21 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

NEWS della domenica: L'INVERNO a due passi dall'Italia

In sintesi le ultime novità messe in luce della previsione del modello europeo e della controparte americana. Quali novità in vista?

In primo piano - 27 Novembre 2016, ore 21.00

Viene ad oggi CONFERMATO un disegno barico destinato ad essere ufficialmente coronato come marchio di fabbrica della stagione autunnale 2016 ormai prossima alla sua conclusione. Non dobbiamo infatti dimenticare come l'inverno meteorologico venga convenzionalmente istituito al primo di dicembre, quest'ultimo rappresentando spesso un periodo dell'anno caratterizzato dal passaggio di consegne tra le configurazioni sinottiche tipiche dell'autunno con quelle tipiche dell'inverno.

Ebbene in una stagione autunnale come quella appena trascorsa, già abbiamo avuto segnali precoci di inverno che si sono manifestati attraverso una moderata/forte attività d'onda sull'oceano Atlantico. Le correnti zonali occidentali hanno avuto anche in passato una certa difficoltà nel loro tentativo di penetrazione nelle lande interne del continente Euroasiatico e ciò ne ha determinato un suo raffreddamento precoce e considerevole.

Letteralmente come il cane che si morde la coda, la presenza di FREDDO sulle lande nord-est europee, crea una sorta di "muro" nei confronti delle correnti più miti di origine atlantica che non potendo penetrare in modo deciso sul continente, tendono a conquistare le latitudini più settentrionali (Artico e Subartico).

Va quindi ad esplicarsi una persistente azione di disturbo a carico del nostro Vortice Polare che manterrà il freddo (intenso) a poca strada da casa nostra.

Cosa dovremo aspettarci nei prossimi giorni?  

Senza dubbio una circolazione di venti mediamente settentrionali oppure nord-orientali con manifestazioni d'instabilità concentrate soprattutto sui versanti adriatici e sul meridione. Tendenza nuovamente al deficit di pioggia sul Tirreno e sulle regioni del nord ma a questo punto della storia tali settori avranno sicuramente bisogno di una tregua.

Sotto il profilo delle temperature, dopo una breve visita al nostro territorio nazionale tra domani, lunedì 28 e martedi 29, i flussi freddi da nord-est potrebbero tornare a farsi sentire sul nostro Paese nel corso nella prima decade dicembrina, forse tra lunedì 5 e martedì 6.

Seguite le news su meteolive.it 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 11.07: A10 Genova-Ventimiglia

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Raccordo A10 - A06 al Km 44 (Km. 44,7) e San Bartolomeo (Km. 10..…

h 11.02: SS115 Sud Occidentale Sicula

frana

Caduta massi a 12,355 km prima di Bivio Per Caltabellotta (Km. 134,5) in direzione Trapani/Innest..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum