Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 20 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 20 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 20 Gennaio 37 - 70 cm Aperti
Airolo 20 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 20 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 19 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 20 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 20 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 19 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 20 Gennaio 40 - 130 cm Aperti
Aprica(SO) 20 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 20 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 16 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 20 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 20 Gennaio 50 - 90 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 20 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Modello americano: l'aria ARTICA sull'Europa e la ripresa di una circolazione fredda invernale

Una fase fredda ed instabile di tipo invernale e capitanata dalle masse d'aria fredda di origine artico continentale scandirà i ritmi del tempo atmosferico sino al termine della seconda decade di gennaio. Poi regna l'incertezza.

In primo piano - 13 Gennaio 2017, ore 17.15

Affluisce proprio in queste ore una circolazione d'aria FREDDA di origine polare che apporta un primo raffreddamento della temperatura sull'Europa e sul comparto centrale del Mediterraneo. Ben presto la componente polare della massa d'aria verrà sostituita da quella artica ed infine da quella continentale, andando così a completare un quadro previsionale decisamente invernale.

Il cambio nelle caratteristiche acquisite dalle masse d'aria fredda sull'Europa, dipenderanno dal comportamento dell'onda anticiclonica in sede oceanica; su questi settori ritroveremo un'intrusione di calore che col tempo tenderà a farsi sempre più pronunciata.

Verranno così esasperati effetti e conseguenze di quella che appare come una vera e propria onda di rossby che riporterà masse d'aria mite alle alte latitudini, raffreddando la temperatura sul Mediterraneo ed i settori meridionali d'Europa.

Il fulcro delle circolazioni depressionarie sarà ancora rivolto ai settori di basso Mediterraneo, gli episodi di maltempo torneranno a farsi frequenti soprattutto al centro ed al sud. Qualche manifestazione di instabilità potrà tuttavia comparire anche al nord, soprattutto domenica 15, con nevicate a bassa quota anche in Emilia Romagna. Rimane infine l'incognita di un possibile risvolto nevoso anche per le regioni di nord-ovest in un range previsionale compreso tra venerdì 20 e lunedì 23 gennaio

Seguite gli aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.59: A14 Bologna-Ancona

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Bologna Borgo Panigale (Km. 4,8) e Allacciament..…

h 16.56: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Doganella (Km. 19,8) e Corso Mal..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum