Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 23 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 23 Gennaio 32 - 60 cm Aperti
Airolo 23 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 23 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 23 Gennaio 0 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 23 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 23 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 23 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 23 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 23 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 23 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Meteo a 7 giorni: pesante maltempo sino a venerdì sera, poi tregua, lunedì sera acuto invernale

Situazione depressionaria sull'Italia sino a sabato, domenica più sole ovunque, nebbie permettendo. Tra lunedì sera e mercoledì deciso afflusso di aria fredda da est, più sensibile al nord e in Adriatico, poi di nuovo più mite, specie in quota e tempo asciutto sino a giovedì 1° dicembre.

In primo piano - 24 Novembre 2016, ore 15.19

Le pesanti conseguenze del maltempo sul nord-ovest sono ormai sotto gli occhi di tutti e la situazione andrà peggiorando anche sul resto del Paese nella prossima notte.

Nella giornata di venerdì lentamente la morsa del maltempo si andrà allentando, ma sino a sabato saranno ancora possibili precipitazioni al nord e sul meridione, domenica invece si assisterà ad un più franco miglioramento generale.

L'indebolimento della depressione non le consentirà di risucchiare come avrebbe potuto una massa d'aria gelida in discesa tra lunedì e martedì sull'est europeo, dove il freddo risulterà molto intenso.

Spifferi freddi però riusciranno a farsi largo comunque sul nostro Paese dai quadranti orientali nel corso di lunedì, generando qua e là anche un po' di instabilità tra Valpadana e regioni adriatiche, associata a locali rovesci e accompagnata da un deciso rinforzo della ventilazione orientale.
 
Martedì mattina si registrerà l'acme del freddo in quota, mercoledì di quello al suolo, grazie alla serenità del cielo e all'attenuazione del vento. Nel frattempo tutta la massa d'aria fredda si sarà allontanata ancora di più verso l'estremo sud est del Continente.

Questo freddo avrebbe potuto colpire con maggiore veemenza il centro Europa se il vortice polare non si fosse temporaneamente risvegliato dal suo torpore, ma la stagione invernale in fondo non è ancora cominciata.

Da ovest nel frattempo si affaccerà un timido anticiclone che FORSE ci terrà compagnia sino al 2-3 dicembre, ma che potrebbe essere eroso subito prima o subito dopo, dall'inserimento dapprima da correnti occidentali umide ma miti, poi da una nuova saccatura in ingresso da ovest, che porterebbe a nuovi peggioramenti. 

Per ulteriori dettagli sul lungo termine si prega di seguire il "fantameteo".

SINTESI PREVISIONALE sino a giovedì 1° dicembre: 
venerdì 25 novembre
: maltempo su tutto il Paese, tendenza a schiarite sulla Sardegna, fenomeni ancora intensi al nord e sul basso Tirreno, tendenza ad attenuazione dei fenomeni anche al centro e parziale sulle basse pianure del nord, sulla Liguria e l'Emilia-Romagna. Temperature in lieve diminuzione, quota neve attorno ai 1800-2000m sulle Alpi, con limite in calo su ovest Alpi.

sabato 26 novembre: al nord ancora tempo un po' instabile con residui rovesci ma con tendenza a miglioramento, schiarite al centro, temporali nelle prime ore al sud, anche forti sul basso Tirreno e sul nord della Sicilia, poi graduali schiarite. Temperature un po' più fresche ma nel complesso ancora miti.

domenica 27 novembre: bel tempo ovunque, salvo residui addensamenti sullo Jonio e in genere all'estremo sud, associati a rovesci. Sulle pianure del nord possibili nebbie o strati nuvolosi bassi. Temperature in lieve ulteriore calo.

lunedi 28 novembre: aria fredda in sfondamento da nord-est nel corso della giornata con sollevamento delle nebbie in Valpadana e qualche piovasco, poi rovesci sul medio Adriatico in movimento verso la Puglia, sereno sul Tirreno, ma ventoso ovunque entro fine giornata e temperature in netto calo.

martedì 29 novembre: risveglio nuvoloso al nord-ovest con qualche debole nevicata su ovest Alpi e Prealpi lombarde con limite a 600-700m ma in rapida attenuazione, sereno e freddo sul nord-est, nubi residue in Adriatico ma con tendenza a miglioramento, bello altrove. Ulteriore calo delle temperature e freddo secco.

mercoledì 30 novembre: risveglio invernale al nord, sulle zone interne del centro e del sud e lungo l'Adriatico con gelate diffuse, più blande sul versante tirrenico. Bel tempo per l'intera giornata. Temperature in ulteriore calo in pianura e nelle valli, specie nei valori minimi, in generale rialzo in quota, sulle coste e sulle isole.

giovedì 1° dicembre: annuvolamenti parziali su nord e Toscana, da verificare ma comunque basso il rischio di precipitazioni, bel tempo altrove, temperature in aumento, specie in quota.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.43: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo SS.35 Dei Giovi: Pavia-..…

h 17.41: A56 Tangenziale Di Napoli

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Capodimonte (Km. 16,1) e Secondigliano-Raccordo..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum