Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo

28 Gennaio 2015 - Ore 20.56 L'aggiornamento serale del modello europeo "promuove" la NEVE di martedì 3 febbraio sulle regioni settentrionali, incerta ma sempre propensa al freddo l'evoluzione successiva, con il possibile intervento di una fase instabile di origine artica.

28 Gennaio 2015 - Ore 18.14 L'ultimissimo aggiornamento del modello americano, smorza un po' i toni della "grande" NEVE attesa martedì 3 febbraio sulle regioni settentrionali. Ricordiamo che la previsione risulta al momento estremamente incerta ed occorreranno ancora diversi aggiornamenti prima di poter stabilire con ragionevole sicurezza, quale sarà la posizione finale della depressione. Nel frattempo rimangono confermate le previsioni invernali fortemente instabili attese i prossimi giorni sull'intero stivale italiano.

28 Gennaio 2015 - Ore 15.53 Si segnalano nevicate sopra i 400-500 metri in Puglia, segnatamente nel Foggiano. La neve ha fatto la sua comparsa anche in Calabria, nel Cosentino, sopra i 200-400 metri. Temporali in atto nella zona di Reggio Calabria.

28 Gennaio 2015 - Ore 15.46 BORMIO: neve e freddo nella mattinata di venerdì 30, con temperature attorno a -5°. In giornata la situazione dovrebbe però migliorare: http://meteolive.leonardo.it/previsione-meteo/italia/Lombardia/Bormio/2/

28 Gennaio 2015 - Ore 15.31 Grafici "Spaghetti" sicuri solo del significativo calo delle temperature nel corso dei prossimi giorni, sulle precipitazioni dal 31 in poi c'è più di qualche dubbio: http://meteolive.leonardo.it/speciali/GRAFICI/57/grafici-spaghetti-per-macroaree-italiane/31742/

28 Gennaio 2015 - Ore 15.18 Diffuse nevicate hanno interessato nelle ultime 48 ore le nazioni d'oltralpe, in particolare Austria e Svizzera con fiocchi da Lucerna e San Gallo sino ad Innsbruck e Salisburgo, bella nevicata anche a Schladming durante lo svolgimento della gara di slalom speciale maschile per la Coppa del Mondo di Sci Alpino.

28 Gennaio 2015 - Ore 15.16 BELLUNO: tra giovedì sera e venerdì mattina la città potrà assistere a qualche debole nevicata, nulla di eccezionale comunque: http://meteolive.leonardo.it/previsione-meteo/italia/Veneto/Belluno/2/

28 Gennaio 2015 - Ore 14.50 PALERMO: segnalati temporale con grandine in città.

28 Gennaio 2015 - Ore 14.18 Il tempo in sintesi sino a domenica: giovedì un sistema frontale in discesa dal nord Europa tende a coinvolgere l'Italia a partire dal nord, determinando nevicate su gran parte dell'arco alpino e qualche fiocco in Valpadana, specie sull'alta pianura; tempo in peggioramento anche lungo le regioni tirreniche con piogge, temporali e nevicate in Appennino sino a 700-900m, ma con limite in rialzo. Venerdì mattina migliora al nord-ovest, ultimi fiocchi o piogge su Triveneto ed Emilia-Romagna, maltempo al centro-sud con neve sull'Appennino centrale. Sabato e domenica al nord parzialmente nuvoloso ma asciutto, instabile con precipitazioni al centro-sud, nevose anche a quote basse in Appennino e con temperature in calo. Da lunedì ancora variabilità e freddo.

28 Gennaio 2015 - Ore 14.08 SATELLITE: mentre sono ancora attive condizioni instabili sulle regioni meridionali, la nuova perturbazione avanza spedita dall'Europa nord-occidentale verso sud: http://meteolive.leonardo.it/speciali/SATELLITI/64/satellite-moviola-all-infrarosso-con-nubi-alte-o-temporali-evidenziati-in-colore/32857/ Domani sarà sulle nostre regioni centro-settentrionali.

Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 28 Gennaio 10 - 30 cm Aperti
Abetone(PT) 28 Gennaio 30 - 60 cm Aperti
Adelboden 28 Gennaio 38 - 85 cm Aperti
Airolo 27 Gennaio 50 - 190 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 27 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 28 Gennaio 80 - 290 cm Aperti
Alleghe(BL) 28 Gennaio 20 - 60 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 28 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 23 Gennaio n/d Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 28 Gennaio 2 - 70 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 28 Gennaio 20 - 60 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 28 Gennaio 5 - 70 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 27 Gennaio 0 - 70 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 27 Gennaio 10 - 60 cm Aperti
Andalo(TN) 28 Gennaio 0 - 80 cm Aperti
Andermatt 27 Gennaio 50 - 350 cm Aperti
Aprica(SO) 27 Gennaio 60 - 150 cm Aperti
Arcidosso(GR) 28 Gennaio 10 - 30 cm Aperti
Argentera(CN) 27 Gennaio 20 - 170 cm Aperti
Arosa 28 Gennaio 60 - 90 cm Aperti
Artesina(CN) 28 Gennaio 40 - 70 cm Aperti
Asiago(VI) 27 Gennaio 0 - 70 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 27 Gennaio 30 - 70 cm Aperti
Avoriaz 28 Gennaio 110 - 160 cm Aperti
Ayas(AO) 28 Gennaio 25 - 65 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Maltempo della settimata prossima: ultime notizie

Rispetto alle elaborazioni di ieri, c'è un ritardo di circa 24 ore sull'ingresso della depressione nel Mediterraneo. Ecco tutti i dettagli a riguardo.

In primo piano - 15 Novembre 2012, ore 11.21

Appare come una lunga lama blu, la vasta saccatura che potrebbe condizionare il tempo in Italia a partire dalla metà della prossima settimana.

Le elaborazioni a noi disponibili disegnano anche oggi una figura aperta di bassa pressione ( in gergo "saccatura") che dal Vicino Atlantico si avvicinerà minacciosamente alle coste occidentali europee. La cartina che vedete si riferisce alla notte tra giovedì 22 e venerdì 23 novembre.

Con le dovute modifiche, i modelli continuano da alcuni giorni a riproporre questo scenario, ovvero l'ingresso di una vasta depressione in area mediterranea nella terza decade del mese in corso.

Rispetto a ieri, le analisi di oggi hanno posticipato l'evento di circa 24 ore. Si tratta di oscillazioni normalissime per una distanza previsionale ancora decisamente impervia.

Prendendo in esame i due modelli principali (l'inglese e l'americano), il primo opta per un interessamento intenso e duraturo da parte della depressione sopra citata, con condizioni di maltempo diffuso in Italia sul finire della prossima settimana, anche se in un contesto non molto freddo.

L'americano invece propende per un interessamento più veloce, seguito però da aria fredda di matrice nordica, che potrebbe determinare il primo raffreddamento consistente sui nostri lidi verso la fine del mese.

Ragionando in percentuale, al momento riteniamo più probabile la tesi del modello inglese ( 60%) anche se spesso l'americano ha avuto in questi mesi ottime intuizioni sul lungo termine. Nei prossimi giorni continueremo a seguire passo passo questa interessantissima evoluzione.

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.13: A14 Bologna-Ancona

coda incidente

Code per 3 km causa incidente tra Allacciamento Ramo Casalecchio (Km. 9) e Allacciamento A13 Bolog..…

h 07.08: A8 Milano-Varese

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso tra Svincolo Di Busto Arsizio (Km. 24,5) e Lainate (Km...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum