Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abetone(PT) 18 Aprile n/d Chiusi
Airolo 31 Marzo n/d Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 30 Aprile 0 - 130 cm Aperti
Alleghe(BL) 27 Giugno - assente - Chiusi
Alpe Cermis(TN) 27 Giugno n/d Aperti
Alpe di Mera(VC) 20 Febbraio n/d Chiusi
Alpe di Siusi(BZ) 27 Giugno n/d Aperti
Alta Badia(BZ) 27 Giugno n/d Aperti
Alta Pusteria(BZ) 23 Giugno n/d Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 22 Aprile n/d Chiusi
Andalo(TN) 16 Marzo n/d Chiusi
Andermatt 13 Maggio 0 - 300 cm Aperti
Aprica(SO) 15 Aprile n/d Chiusi
Argentera(CN) 15 Aprile n/d Chiusi
Arosa 27 Giugno 60 - 130 cm Aperti
Artesina(CN) 15 Aprile n/d Chiusi
Asiago(VI) 22 Aprile n/d Chiusi
Ayas(AO) 30 Marzo n/d Chiusi
Badia(BZ) 27 Giugno n/d Aperti
Bardonecchia(TO) 17 Aprile n/d Chiusi
Barzio(LC) 08 Aprile n/d Chiusi
Bettmeralp 27 Giugno 81 - 181 cm Aperti
Bolognola(MC) 02 Gennaio n/d Chiusi
Bormio(SO) 12 Aprile n/d Chiusi
Bressanone(BZ) 27 Giugno n/d Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La voce dell'ARTICO anche nella terza decade di marzo

Uno sguardo alla previsione emessa dal centro di calcolo americano: MOLTI gli scenari di tempo avverso, POCHI gli scenari di tempo stabile.

In primo piano - 15 Marzo 2016, ore 18.10

Relativamente all'ultima decade di marzo, la previsione  dal centro di calcolo americano sembrerebbe avere le idee un po' più chiare: l'Europa entrerà nelle maglie di una nuova, prolungata fase di instabilità portata da una circolazione atmosferica veicolante masse d'aria fredde di origine ARTICA.

La presenza di questa circolazione, troverebbe risposta nell'approfondimento di una vistosa depressione che nei prossimi giorni terrà sotto scacco la Penisola Scandinava ed i settori nord-orientali del nostro continente europeo, laddove sono previsti valori termici ancora pienamente invernali. Spicca all'occhio di noi previsori, il notevole quantitativo d'aria fredda messo in gioco dalla depressione artica, il cui ruolo sul tempo atmosferico europeo, sarà condizionato da una forte azione di disturbo a carico del Vortice Polare in troposfera.

Sembrano insomma esserci le basi per la creazione di un periodo abbastanza prolungato di variabilità primaverile, nel quale solo occasionalmente potremo sperimentare intermezzi soleggiati portati da effimeri promontori d'alta pressione. In linea generale prevarrà invece una circolazione disturbata e tormentata, all'interno della quale si rinnoveranno frequenti manifestazioni di instabilità. Non mancherebbero delle nevicate a quote anche basse, specialmente al settentrione.

In questo frangente, ci attendiamo un ribasso considerevole del famigerato Fronte Polare, il cui confine meridionale verrà a trovarsi bene a sud dello stivale italiano, avendo pertanto tutte le carte in regola atte a garantire un proseguimento del regime atmosferico instabile/perturbato sin verso l'inizio di aprile.

Linea di tendenza da confermare, seguite gli aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum