Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La NEVE di mercoledì al nord: dove e quando cadrà?

La goccia fredda in quota da est determinerà nevicate sino a 300-500m al nord, difficilmente avrà la forza di spingere i fiocchi sino in pianura, se non su aree limitate.

In primo piano - 14 Marzo 2016, ore 09.56

Il piccolo vortice freddo in arrivo da est in quota all'altezza delle Alpi nella notte su mercoledì determinerà un moderato peggioramento con precipitazioni al nord, che assumeranno carattere nevoso inizialmente sopra i 600-800m, poi con l'inserimento di aria progressivamente più fredda a tutte le quote, anche sotto i 500m con limite medio a 300-400m.

La velocità con la quale si sposterà verso ovest la goccia fredda, non consentirà alla neve di guadagnare la pianura e solo le zone soggette a stau orografico, cioè ad accumulo di umidità causato dalla costante ventilazione orientale, potranno beneficiare di un abbassamento del limite della neve anche sotto i 300m nella notte su giovedì.

Ci riferiamo ovviamente al Piemonte occidentale e alla bassa Valle d'Aosta: quindi città come Cuneo, Torino ed Aosta potrebbero assistere a nevicate intermittenti dal mezzogiorno di mercoledì sino alla mattinata di giovedì, mentre su Varese, Domodossola, Bellinzona, Asti, Vercelli, Alessandria, Biella, Sondrio, potrebbe nevicare o cadere pioggia mista a neve solo nella mattinata di mercoledì, nel momento in cui cioè freddo e precipitazioni saranno entrambi sufficienti per determinare fiocchi a bassa quota, anche in presenza di temperature al limite o non propriamente da neve negli strati bassi.

Non ci attendiamo temporali di neve in questo contesto; si tratterà di un semplice occlusione a carattere freddo con quota neve che andrà calando solo gradualmente; nei bassi strati calerà soprattutto dove il vento da est risulterà più costante e sferzante.

Per portare la neve su zone pianeggianti più estese in questi casi il vento da est dovrebbe soffiare per almeno 24-36 ore, non per 6-8 ore, e spingere aria sempre fredda, non solo temporaneamente più fredda.

Al centro-sud l'attivazione di una circolazione ciclonica esalterà nuovamente l'instabilità e qui, grazie al sollevamento e soprattutto lungo il versante tirrenico, nel pomeriggio potrebbero attivarsi celle temporalesche, specie in Appennino.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.22: A52 Tangenziale Nord Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso tra Barriera Di Sesto S.Giovanni (Km. 3,7) e Svincolo Ss36 Del..…

h 07.21: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente tra Capriate (Km. 162,7) e Dalmine (Km. 169,8) in direzione Brescia dalle 07:05 del 01..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum