Scarica gratis le nostre app per le previsioni meteo sempre con te! App IOS App Android Mobile version
Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo

18 Dicembre 2014 - Ore 16.02 DOMENICA 21 il moderato afflusso di correnti fredde da nord-ovest potrebbe determinare annuvolamenti lungo l'Adriatico e sul basso Tirreno, associati a qualche rovescio di neve sull'Appennino Sannita e Lucano oltre i 700-800m, così come qualche temporale tra nord Sicilia e Calabria tirrenica.

18 Dicembre 2014 - Ore 15.49 FREDDO: su Islanda e Scandinavia tra Santo Stefano e San Silvestro possibile fase fredda molto intensa, con temperature anche di 5°C inferiori alle medie del periodo.

18 Dicembre 2014 - Ore 15.43 PIOGGE: finalmente l'Italia ci appare libera da oppressioni piovose nei prossimi sette giorni. Ecco la nostra cartina di previsione: http://meteolive.leonardo.it/speciali/MAPPE/73/dove-piover-o-nevicher-e-quanto-in-italia-nei-prossimi-7-giorni/32551/ A parte qualche isolata precipitazione, fino a Natale il tempo dovrebbe restare asciutto sulla quasi totalità dello Stivale Italico.

18 Dicembre 2014 - Ore 15.41 Le carte SPAGHETTI indicano scenari molto divergenti per il tempo della fine del mese, ma suggeriscono comunque che l'ipotesi freddo per la fine dell'anno non è affatto tramontata: http://meteolive.leonardo.it/speciali/GRAFICI/57/grafici-spaghetti-per-macroaree-italiane/31742/

18 Dicembre 2014 - Ore 15.23 ALESSANDRIA: prevista nebbia nella mattinata di domani sulla città piemontese: http://meteolive.leonardo.it/previsione-meteo/italia/Piemonte/Alessandria/1/ Durante il pomeriggio la nuvolosità in aumento dovrebbe dissipare la coltre nebbiosa al suolo.

18 Dicembre 2014 - Ore 14.24 Il TEMPO sino a SANTO STEFANO in sintesi: una zona di alta pressione proteggerà in maniera sempre più decisa il nostro Paese dagli assalti delle perturbazioni atlantiche, recando però anche locali situazioni nebbiose in Valpadana, caratterizzate da sensazione di freddo umido. Nelle aree soleggiate clima ancora mite per la stagione sino a sabato, mentre per domenica è atteso l'inserimento di aria un po' più fredda lungo l'arco alpino ed il settore adriatico, ma senza conseguenze a livello di precipitazioni. La settimana di Natale si aprirà con il bel tempo, eccezion fatta ancora una volta per le nebbie. La stagnazione dell'aria potrà portare all'accumulo di sostanze inquinanti nelle aree urbane. Il tempo peggiorerà gradualmente da Santo Stefano.

18 Dicembre 2014 - Ore 14.16 NEBBIA ed atmosfera invernale in Emilia, qui siamo a Novellara (RE): http://meteolive.leonardo.it/webcam/displayWebcam/887/Novellara+%28RE%29

18 Dicembre 2014 - Ore 14.06 ROMA: splende il sole sulla Capitale e ci sono ben 15°C, un valore decisamente mite per dicembre, qui la situazione presso la stazione meteo di Spinaceto: http://meteolive.leonardo.it/webcam/displayWebcam/875/Roma+sud

18 Dicembre 2014 - Ore 14.00 C'è ancora NEBBIA in queste ore dal Garda al delta del Po, mentre sul nord-ovest l'onda orografica che si è generata sottovento alle Alpi determina annuvolamenti sparsi e buona visibilità:http://meteolive.leonardo.it/speciali/SATELLITI/64/satellite-italia-visibile-moviola/38496/

18 Dicembre 2014 - Ore 13.37 SATELLITE: molta nuvolosità si addossa alle Alpi portando precipitazioni sui versanti esteri. In Italia invece il tempo è abbastanza buono a parte annuvolamenti frammentati, più tenaci al sud e sulla Sardegna meridionale: http://meteolive.leonardo.it/speciali/SATELLITI/64/satellite-italia-visibile-moviola/38496/

Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 09 Dicembre - assente - Chiusi
Abetone(PT) 02 Dicembre - assente - Chiusi
Adelboden 18 Dicembre 2 - 25 cm Aperti
Airolo 18 Dicembre - assente - Chiusi
Ala di Stura(TO) 09 Dicembre - assente - Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 18 Dicembre 0 - 200 cm Aperti
Alleghe(BL) 18 Dicembre 0 - 40 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 18 Dicembre 2 - 20 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 09 Dicembre 0 - 20 cm Chiusi
Alpe di Siusi(BZ) 18 Dicembre 0 - 23 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 15 Dicembre 5 - 25 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 18 Dicembre 0 - 25 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 04 Dicembre - assente - Chiusi
Altopiano di Vezzena(TN) 09 Dicembre - assente - Chiusi
Andalo(TN) 18 Dicembre 0 - 45 cm Aperti
Andermatt 28 Maggio n/d Chiusi
Aprica(SO) 18 Dicembre 0 - 35 cm Aperti
Arcidosso(GR) 09 Dicembre - assente - Chiusi
Argentera(CN) 12 Dicembre 0 - 50 cm Aperti
Arosa 18 Dicembre 10 - 50 cm Aperti
Artesina(CN) 18 Dicembre 20 - 70 cm Aperti
Asiago(VI) 04 Dicembre - assente - Chiusi
Auronzo di Cadore(BL) 12 Dicembre - assente - Chiusi
Avoriaz 18 Dicembre 30 - 60 cm Aperti
Ayas(AO) 18 Dicembre 5 - 30 cm Chiusi
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

l'eco-imbroglio di Parigi: l'IPCC si allontana dalla scienza...Ecco la lettera di dimissioni di Landsea

Siamo ancora una delle poche voci libere tra gli organi di informazione scientifica. Non sappiamo ancora per quanto ma lo siamo. Meditate allora su quanto troverete scritto in questo articolo.

In primo piano - 2 Febbraio 2007, ore 11.14

"Cari colleghi, dopo alcune prolungate riflessioni, ho deciso di ritirare la mia partecipazione al IV rapporto di Valutazione dell'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC). Ho deciso di farlo perchè mi sono reso conto che la parte dell'IPCC che si avvale della mia esperienza è diventata politicizzata; quando ho espresso questi dubbi alla direzione, la loro risposta è stata semplicemente quella di ignorare i miei rilievi; io sono stato sia l'autore del capitolo "osservazioni" sia il recensore del secondo (95) e terzo (2001) "rapporto di valutazione" principalmente sull'argomento cicloni tropicali". Così comincia la scioccante lettera del 17 gennaio 2005 con la quale il prof. Landsea annuncia le sue dimissioni. Molti scienziati come lui, desiderosi di fare solo scienza e non politica, sono stati emarginati o costretti alle dimissioni dai vertici dell'IPCC.E non è il solo, prima di lui un altro noto climatologo, John Zillman, australiano, si era dimesso dalla Presidenza denunciandone la deriva ideologica. A nulla è valso il "J'accuse" del Prof Henderson, capo economista dell'OCSE (organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo" davanti alla Camera dei Lord in Gran Bretagna per denunciare le clamorose inesattezze dei modelli matematici utilizzati dall'IPCC. Prosegue Landsea: "chiamato a riferire sugli Uragani dell'Atlantico dal Prof Trenberth, ho dato il mio contributo (...) I servizi dei media hanno avuto il risultato di offrire la percezione che il riscaldamento globale abbia provocato un intensificarsi e un aggravarsi degli uragani, specie rispetto a quelli del 2004. Ebbene, tutte le ricerche precedenti ed attuali nella variabilità degli uragani hanno dimostrato che non c'è alcuna tendenza a lungo termine all'aumento della frequenza e dell'intensità di cicloni tropicali, nè nell'Atlantico, nè in nessun altro bacino. Il dottor Trenberh ha ignorato i miei dati e fatto ai media dichiarazioni infondate. La direzione non vede però nulla di sbagliato in queste affermazioni e io non posso più prestare la mia collaborazione". L'IPCC è nata in sede alle Nazioni Unite, fondata nell'1988 e aperta a tutti i membri delle Nazioni Unite e della WMO, organizzazione meteorologica mondiale. Ciò che verrà dichiarato oggi a Parigi solleva più di qualche dubbio, eppure dovrà suonare come VERITA' APODITTICA da dare in pasto al mondo con la complicità di giornalisti e politici. la sorpresa però consiste nel fatto che non sarà presentato per intero il QUARTO PROTOCOLLO ma solo uno stralcio molto breve e sintetico con la solita raccolta di scenari apocalittici, definiti "al limite del grottesco" dagli scienziati dissenzienti. Sarebbe stato interessante far conoscere all'opinione pubblica e soprattutto ad altri scienziati che metodo è stato seguito per arrivare a tali conclusioni, invece per questo bisognerà attendere maggio. Oggi è il giorno del RUMORE, un rumore che potrebbe costare molto caro al nostro portafoglio. Intendiamoci: NESSUNO QUI AFFERMA CHE L'UOMO DEVE INQUINARE INDISCRIMINATAMENTE, che non immettiamo nell'aria troppi veleni e che non dobbiamo batterci per migliorare l'aria che respiriamo e la qualità della vita, liberandoci gradualmente dalla schiavitù del petrolio, ma ritenerci gli unici responsabili dello scioglimento della calotta artica, dell'invasione delle acque (tutto da dimostrare) e di un aumento termico senza fine è francamente eccessivo e fuorviante.

Autore : Report di Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.08: A4 Milano-Brescia

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente tra Dalmine (Km. 169,8) e Seriate (Km. 181,1) in direzione Br..…

h 04.06: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente tra Seriate (Km. 181,1) e Grumello (Km. 189,7) in direzione Brescia dalle 03:45 del 19..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum