Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'analisi meteo: cosa succederà sino a metà febbraio?

Arriveranno altre perturbazioni dopo quella di domenica?

In primo piano - 3 Febbraio 2016, ore 09.31

L'attività del vortice polare è attesa in calo nel corso dei prossimi giorni e infatti negli Stati Uniti succederà un po' di tutto, con un'invernata di quelle toste con tanto di freddo estremo e neve, mentre sull'Europa è l'indice NAO, che si manterrà su valori ancora leggermente positivi, a dirci che difficilmente potrà arrivare qualche scampolo di vero inverno, ma che tuttavia potremmo anche accontentarci di qualche sortita perturbata in arrivo dall'Atlantico.

Un flusso perturbato atlantico più basso è infatti la concessione che ci viene fatta da lunedì 8 febbraio in poi con una grande incertezza relativa all'affondo delle onde depressionarie, sia sulla tempistica che sulla modalità.

L'analisi delle mappe spaghetti del modello americano in fondo ci consola: prevede almeno 3 momenti piovosi possibili da qui alla metà del mese, ma ci segnala anche la grande incertezza legata all'andamento della pressione in quota, giacché si nota una notevole divergenza degli scenari dalla media prevista.

Anche sul piano termico la conferma di un freddo solo appena "accennato" si nota osservando le temperature a 1500m, che si manterranno superiori, anche se di poco, alle medie del periodo.

C'è anche un nodo cruciale con il quale stamane tutti i modelli stanno litigando: il possibile guasto di mercoledì 10 febbraio, una sorta di bivio che dovrà poi indicarci che direzione vorranno prendere le correnti nei giorni successivi. (vedi mappa sopra)

Sorprendentemente la media degli scenari per il modello americano è ottimista circa un'ulteriore affondo delle saccature nel Mediterraneo per la metà del mese, quando nonostante un indice NAO positivo, la debolezza del vortice polare potrebbe consentire l'ingresso di una bella depressione carica di pioggia e neve.

Subito dopo invece potrebbe tornare l'anticiclone in sintonia con una riattivazione della corrente a getto, che favorirebbe tra l'altro il rapido ritorno dell'anticiclone subtropicale sul nostro Paese.

IN SINTESI:
da lunedì 8 a domenica 14 è attesa una settimana con grande variabilità con altre precipitazioni alternate a schiarite e a momenti ventosi, più tipici di un mese di novembre qualsiasi, che di un mese invernale come febbraio. Non dovrebbero mancare precipitazioni nevose sulle Alpi, ma non è atteso nessun episodio di neve in pianura sull'Italia, semmai qualche momento nevoso potrebbe ripresentarsi in Appennino qualora le correnti tornassero a virare da nord.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.48: A14 Bologna-Ancona

coda incidente

Code per 1 km causa incidente nel tratto compreso tra Faenza (Km. 64,5) e Forli' (Km. 81,6) in d..…

h 15.47: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Faenza (Km. 64,5) e Forli' (Km. 81,6) in direzione Ancona dall..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum