Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 23 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 23 Gennaio 32 - 60 cm Aperti
Airolo 23 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 23 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 23 Gennaio 0 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 23 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 23 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 23 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 23 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 21 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 23 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 23 Gennaio 40 - 80 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 23 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

INVERNO! Scenari anche ESTREMI nella seconda decade di dicembre...

Il modello americano lascia intendere nella maggioranza degli scenari che l'inverno potrebbe improvvisamente bussare alla porta molto prima del NATALE.

In primo piano - 5 Dicembre 2016, ore 10.41

La piega tradizionale presa dalla stagione (anticiclonica ma con strappi perturbati al sud e sulle isole e nebbiosa al nord) potrebbe presto lasciare spazio a lunghi periodi caratterizzati da dinamicità, sbalzi termici, precipitazioni anche nevose, vento e freddo, sia pure a tratti, come è normale che sia.

Il disturbo alla normale attività del vortice polare potrebbe insomma riproporsi a breve, forse già durante la seconda decade del mese e ancora di più nella terza. Si prospetta così un cambiamento radicale dell'impianto barico che si è andato instaurando sull'Europa.

Potrebbero così andare ad originarsi anticicloni bloccanti sul nord Europa, che spalancherebbero le porte alle correnti gelide da est, dirette a ritroso verso il centro del Continente e forse spesso anche verso il Mediterraneo.

La maggioranza degli scenari (55 a 45%) prevede questo con diversi episodi perturbati anche a carattere freddo, uno prima della metà del mese, altri dopo la metà e sin sotto Natale.

Naturalmente rappresentando scenari non tradizionali, ma sempre più rari rispetto alla piatta "normalità" degli ultimi anni, questi schemi barici non possono ancora godere di un'alta attendibilità, ma sono il segnale che le proiezioni circa il comportamento anomalo del vortice polare durante il trimestre invernali, non erano affatto campate in aria, come si descrive qui:
http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/tutto-sull-inverno-in-arrivo-spiegato-anche-ai-lettori-meno-esperti/57173/

Vedremo, intanto sino a domenica 11, eccezion fatta per le piogge su isole e regioni estreme, si sperimenterà il ritorno dell'anticiclone.
  

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.32: A25 Torano-Pescara

coda incidente

Code causa incidente a Svincolo Chieti-Pescara-Raccordo Ch-Pe (Km. 177,6) in uscita in entrambe le..…

h 13.31: Roma Via di Boccea

incidente

Incidente sulla Via di Pantan Monastero possibili rallentamenti…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum