Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 20 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 20 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 20 Gennaio 37 - 70 cm Aperti
Airolo 20 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 20 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 20 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 20 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 20 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 20 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 20 Gennaio 40 - 120 cm Aperti
Aprica(SO) 20 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 20 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 16 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 20 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 20 Gennaio 50 - 90 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 20 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

INVERNO GELIDO: due voci autorevoli fanno una prova?

Un novembre precocemente freddo può essere il segnale di un inverno freddo?

In primo piano - 9 Novembre 2016, ore 10.35

Dopo un novembre in cui il Generale Inverno ha mostrato gli artigli in anticipo, molti si chiedono se questo non possa risultare un segnale importante per un inverno votato al freddo e alla neve anche in Europa e sull'Italia.

Il vortice polare, quella trottola gelida che avvolge il Polo e detta tutta la circolazione atmosferica sul nostro emisfero, in autunno risulta spesso disturbato e queste fasi di freddo anticipato si sono già manifestate a tratti anche in alcuni autunni del passato, senza che poi ne derivasse un inverno gelido o colmo di neve.

Per la verità qualche volta il freddo si è poi ripresentato in modo deciso anche in inverno, ma tutto questo non autorizza ad affermare che succederà in automatico anche quest'anno.  

Se il vortice polare risulta disturbato in autunno e a livello stratosferico, cioè in alta quota, non si sviluppano imponenti raffreddamenti (strat-cooling) in grado di potenziare e compattare il vortice stesso, c'è qualche probabilità in più che l'inverno possa risultare dinamico, a tratti freddo, a tratti anche nevoso.

Solitamente sotto Natale il vortice polare comunque aumenta il numero di giri, non a caso gli Svizzeri parlano di "disgelo natalizio", perché le correnti da ovest miti si spingono con maggiore efficacia sul Continente ed allontanano almeno per un po' il freddo che vi si era insediato.

Sempre sotto Natale infatti spesso transitano sulle Isole Britanniche vaste e profonde depressioni che arrecano tanto vento, anche tempestoso, molta pioggia e temperature miti.

Da metà gennaio il vortice polare può rallentare di nuovo, ribadiamo PUO' ma non è detto che lo faccia, e concedere all'est europeo e alla Scandinavia di tornare in gioco con tutto il suo freddo.

Questo in linea generale e teorica, poi esistono numerose eccezioni a questo andamento standard. Secondo l'ufficio meteorologico britannico e quello russo i disturbi del vortice polare proseguiranno durante la stagione invernale, determinando condizioni invernali anche severe tra dicembre e febbraio su gran parte del Continente.

Si tratta di due voci autorevoli, che spesso però hanno fallito nelle loro previsioni; il confronto con quanto propone il NOAA è molto diverso: per loro l'inverno trascorrerà mite come i precedenti ed anche altri centri previsionali minimizzano su questo potenziale inceppamento del vortice polare.

Il team di MeteoLive ritiene comunque che l'azione a singhiozzo del vortice polare non sia affatto trascurabile. Sarà importante capire cosa accadrà dopo il temporaneo ricompattamento previsto dopo la metà del mese; se le correnti dalla terza decade di novembre torneranno ad ondularsi e a spedire masse d'aria più fredde verso sud, almeno sino a Natale potremmo contare in un tempo molto dinamico, dalle caratteristiche a tratti anche invernali.

Sul dopo è prematuro pronunciarsi.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.17: SS92 Dell'appennino Meridionale (primo Tratto)

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra 9,063 km dopo Bivio Per Anzi (Km. 23,1) e 12,4 km prima di Bivio..…

h 05.11: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Nodo A1/A21 km 55 e Nodo A1/A21 km 58 in direzione Bologna dal..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum