Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 20 Febbraio 5 - 35 cm Aperti
Abetone(PT) 20 Febbraio 20 - 50 cm Aperti
Adelboden 20 Febbraio 30 - 73 cm Aperti
Airolo 19 Febbraio - assente - Chiusi
Ala di Stura(TO) 19 Febbraio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 19 Febbraio 10 - 190 cm Aperti
Alleghe(BL) 20 Febbraio 30 - 80 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 19 Febbraio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Febbraio 10 - 50 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 20 Febbraio 7 - 40 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 19 Febbraio 10 - 40 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 20 Febbraio 35 - 75 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 19 Febbraio 0 - 70 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 19 Febbraio 30 - 50 cm Aperti
Andalo(TN) 19 Febbraio 25 - 65 cm Aperti
Andermatt 20 Febbraio 36 - 215 cm Aperti
Aprica(SO) 20 Febbraio 40 - 140 cm Aperti
Arcidosso(GR) 20 Febbraio 5 - 35 cm Aperti
Argentera(CN) 19 Febbraio 60 - 200 cm Aperti
Arosa 20 Febbraio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 19 Febbraio 120 - 200 cm Aperti
Asiago(VI) 19 Febbraio 0 - 70 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 19 Febbraio 10 - 40 cm Aperti
Avoriaz 20 Febbraio 90 - 120 cm Aperti
Ayas(AO) 19 Febbraio 50 - 90 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il modello europeo CONFERMA la distensione delle correnti occidentali sull'Europa

Giungono ulteriori conferme circa una conclusione della mensilità di gennaio sotto la protezione dell'alta pressione sull'Europa. Nuovamente venti occidentali di tempesta sui settori più settentrionali del continente. Le masse d'aria fredda resisteranno soltanto sulla Penisola Scandinava.

In primo piano - 22 Gennaio 2016, ore 21.00

La linea di tendenza tracciata dai modelli di previsione lascia ormai poco spazio al dubbio; gennaio si concluderà con l'ennesima distensione dell'alta pressione oceanica sull'Europa, ricalcando quello che è stato il comportamento dell'atmosfera nella mensilità dicembrina. In realtà questo nuovo rinforzo del Vortice Polare in posizione leggermente sbilanciata verso il nostro continente, sarà originato dall'ennesimo raffreddamento che dalla stratosfera riuscirà a propagarsi nella sottostante fascia troposferica, determinando un approfondimento delle circolazioni di bassa pressione in sede oceanica. 

Le prospettive per il nostro Paese sono note a tutti; ripristinato il gradiente termo/barico tra medie ed alte latitudini, dovremo aspettarci un rinforzo piuttosto netto della corrente a getto. Quest'ultima trasporterà con sè masse d'aria temperate di origine oceanica. Gli effetti della fisiologica risalita delle altezze geopotenziali e della pressione, si faranno sentire soprattutto sul Mediterraneo, laddove il profilo delle temperature si riporterà nuovamente su valori molto miti. 

Il dominio dell'alta pressione non sarà assoluto e la cintura depressionaria presente alle latitudini più settentrionali dell'oceano e dell'Europa, potrà concedere di tanto in tanto qualche ondulazione in grado di irrompere nel muro anticiclonico. Tutto questo potrebbe determinare qualche precipitazione soprattutto lungo i versanti tirrenici centrali e settentrionali del nostro Paese. In quest'ottica le regioni più colpite da questi sistemi nuvolosi potrebbero essere Lazio, Toscana e Liguria ma precipitazioni nevose occasionali potrebbero manifestarsi anche lungo l'arco alpino. 

Circa la durata di questa situazione ancora non possiamo dare informazioni precise, anche se appare probabile come nella mensiltià di febbraio possa esserci un nuovo rallentamento nella portanza e nell'intensità della corrente a getto polare. Cosa potrà portare questo rallentamento sul tempo atmosferico europeo è ancora impossibile da prevedere.

Nel frattempo, con buona pace per gli amanti delle atmosfere invernali, cerchiamo di vedere il lato positivo di questa parentesi di mitezza nel cuore dell'inverno, senza dimenticarci che, in quanto abitanti di un Paese affacciato al Mediterraneo, l'inverno può anche concedersi il lusso di mancare all'appello, preferendo altri lidi d'Europa certamente più predisposti ad accogliere i rigori del gelo.

Altri dettagli negli aggiornamenti delle prossime giornate. 
 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.22: Roma Corso di Francia

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente nel tratto compreso tra Lungotevere Salvo D'Acquisto e Viale Ma..…

h 16.21: SS3bis Bis tiberina (e45)

coda

Code a tratti, veicoli scortati nel tratto compreso tra 231 m dopo Svincolo Ponte Felcino (Km. 78,3..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum