Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 21 Marzo 0 - 30 cm Chiusi
Abetone(PT) 24 Marzo 20 - 50 cm Aperti
Adelboden 24 Marzo 0 - 100 cm Aperti
Airolo 24 Marzo - assente - Chiusi
Ala di Stura(TO) 23 Marzo 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 24 Marzo 20 - 220 cm Aperti
Alleghe(BL) 24 Marzo 30 - 80 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 23 Marzo 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 23 Marzo 10 - 50 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 24 Marzo 5 - 40 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 24 Marzo 5 - 30 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 24 Marzo 20 - 60 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 23 Marzo 0 - 30 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 23 Marzo 30 - 50 cm Aperti
Andalo(TN) 24 Marzo 5 - 90 cm Aperti
Andermatt 24 Marzo 10 - 400 cm Aperti
Aprica(SO) 24 Marzo 30 - 120 cm Aperti
Arcidosso(GR) 21 Marzo 0 - 30 cm Chiusi
Argentera(CN) 20 Marzo 20 - 120 cm Aperti
Arosa 24 Marzo 80 - 150 cm Aperti
Artesina(CN) 24 Marzo 30 - 90 cm Aperti
Asiago(VI) 23 Marzo 0 - 30 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 21 Marzo 20 - 0 cm Chiusi
Avoriaz 24 Marzo 80 - 170 cm Aperti
Ayas(AO) 24 Marzo - assente - Chiusi
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il meteo PUNTO: pioggia e neve preziosa in arrivo, poi...

Perturbazioni alla carica dopo mesi di assenza.

In primo piano - 1 Febbraio 2017, ore 09.30

La carta qui a fianco è prevista per martedì 7 febbraio alla quota dei 5500m e al suolo.
Stanno tornando.
Le perturbazioni atlantiche, in compagnia di saccature e depressioni, sono nuovamente pronte ad entrare in scena sul nostro Paese, accompagnate dal loro bel carico di pioggia ed anche di neve sul settore alpino, dove oltre i 1200m si prospetta una bella scorpacciata di fiocchi tra giovedì e sabato e magari, chissà, anche la prossima settimana.

Un febbraio dinamico era importante, sia per combattere la siccità che affliggeva diverse zone della Penisola, in primis il Triveneto, sia per ridare un po' di fiducia all'industria del turismo alpino, dopo mesi passati a sciare sulla neve artificiale su buona parte dei settori.

E poi si guarda alla divisione del vortice polare in sede troposferica a causa della penetrazione di una massiccia dose di aria mite sul POLO, in grado appunto di spezzare la compattezza del vortice stesso e di spingere una lingua gelata in direzione dell'est europeo e poi forse sino al centro Europa entro la fine della prima decade di febbraio.

I risvolti per l'Italia, che sino a ieri sembravano votati al freddo intenso e alla neve, oggi sono tornati a ruotare intorno ad una prosecuzione dell'attuale fase instabile ma con occasioni nevose a quote decisamente più basse, occasionalmente anche in pianura al nord.

In ogni caso tutto ruota attorno alla direzione che prenderà la colata gelida in discesa dalla Siberia verso la Russia europea intorno a martedì 7 e mercoledì 8, solo allora si potrà capire se l'inverno per noi finirà con i fiochi d'artificio o in maniera più soft.

Nell'arco delle prossime 24 ore probabilmente la prognosi verrà sciolta ma tenete sempre presente che con questi malloppi freddi retrogradi i colpi di scena sono ampiamente possibili.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.39: A1 Milano-Bologna

coda

Code causa mostra a Parma (Km. 110,4) in uscita in entrambe le direzioni dalle 08:07 del 25 mar 2..…

h 08.31: A1 Roma-Napoli

coda incidente

Code per 5 km causa incidente nel tratto compreso tra Anagni - Fiuggi (Km. 603,5) e Ferentino in..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum