Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 16 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Abetone(PT) 16 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Adelboden 16 Gennaio 36 - 60 cm Aperti
Airolo 16 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 12 Gennaio 5 - 10 cm Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 16 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 16 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 12 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 12 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 16 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 16 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 16 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 15 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 16 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 16 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 16 Gennaio 40 - 135 cm Aperti
Aprica(SO) 16 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 16 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Argentera(CN) 16 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 16 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 16 Gennaio 50 - 90 cm Aperti
Asiago(VI) 15 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 13 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 16 Gennaio 60 - 70 cm Aperti
Ayas(AO) 16 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il freddo da est fallirà ancora e presto si affaccerà la primavera classica...

Risulta sempre meno credibile il quadro barico che prevede un intervento di correnti orientali sull'Italia.

In primo piano - 10 Marzo 2016, ore 09.40

Il modello americano non ha alcun dubbio: è già tanto se tra lunedi 14 e martedì 15 potrà ancora rientrare un po' d'aria fredda da est, prima che tale schema barico fallisca nuovamente, così come successo tantissime volte negli ultimi anni.

Le retrogressioni fredde orientali sono ormai una rarità, soprattutto se non sono sorrette da movimenti importanti dell'alta pressione verso nord, se non sono sostenuti da una vera massa d'aria gelida, in grado di imprimere davvero una svolta anti-zonale alla circolazione atmosferica.

Più passano i giorni e invece più si ha l'impressione che sarà la primavera classica ad imporsi, dal 16-17 in poi almeno sino al 21-22 marzo con temperature in rialzo e la possibilità di godersi qualche ora all'aria aperta anche dopo il lavoro in un contesto mite.

Dal 23 è invece probabile che torni la variabilità atlantica a dettar legge (anche questo è un volto della primavera) con altre piogge e un peggioramento accompagnato da correnti da sud ovest che potrebbe protrarsi per alcuni giorni.

Dunque tutto normale, in linea con quanto ci è capitato di assistere negli ultimi anni. L'imbucata da est pare più un capriccio modellistico che una vera e concreta possibilità di prolungare l'inverno.

Il modello europeo è isolato nel prevedere questo scenario ed oltretutto fa confusione: la goccia fredda c'è ma è sempre più in ritardo e il vero freddo se ne rimane confinato ai Balcani. 

Naturalmente non siamo ciechi: non sbatteremo la porta in faccia al freddo sino a quando non arriverà la certezza che da est arriverà poco o nulla, ma consentiteci di esprimere il nostro scetticismo al riguardo.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.51: SS121 Catanese

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente che coinvolge più veicoli a 4,719 km prima di Bivio Per Misilmeri (..…

h 07.50: A1 Firenze-Roma

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa ripristino incidente nel tratto compreso tra Firenze Scandicci e Firenze..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum