Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

I VIOLENTI temporali della Valpadana; dove, come, quando?

Una situazione atmosferica tutt'altro che stabile ha caratterizzato alcuni settori dell'Italia settentrionale con particolare riferimento alla Valpadana nel weekend appena trascorso. Milano coinvolta da un vero e proprio fortunale, violentissimi episodi temporaleschi anche nella provincia di Torino. Uno sguardo anche all'evoluzione prevista nei giorni successivi.

In primo piano - 4 Luglio 2016, ore 11.00

Talvolta per creare episodi temporaleschi di FORTE intensità, non è necessario scomodare grandiose figure di bassa pressione; durante il periodo estivo è sufficiente un minimo disturbo in transito alle quote superiori per generare fenomeni temporaleschi particolarmente intensi e vigorosi. Ciò risulta essere particolarmente vero per alcune delle nostre regioni settentrionali, citando neanche troppo velatamente la Valpadana, area del nostro territorio nazionale caratterizzata da un comportamento tipico delle pianure a clima continentale.

Nel pomeriggio di sabato 2 luglio, il transito di un modesto impulso di instabilità lungo l'arco alpino, ha portato alla formazione di alcune intense manifestazioni temporalesche che hanno interessato il Piemonte (torinese), la Lombardia (Milano - Bergamo - Brescia) ed il Veneto (Padova - Mestre - Treviso).

Questi settori sono stati coinvolti da temporali anche di una certa intensità, accompagnati da intense raffiche di vento (downburst), precipitazioni copiose e grandine. I danni più rilevanti nelle province di Milano e Torino, laddove i fortissimi venti lineari in uscita dai temporali, hanno scoperchiato tetti, rovinato alcune facciate di palazzi condominiali, divelto alberi sulle strade. Nelle immagini qui proposte una cosiddetta "nube a mensola" (shelf cloud) che avvolge i quartieri dell'hinterland milanese (Desio)

Nei prossimi giorni l'alta pressione tornerà a coinvolgere in modo deciso il nostro Paese, riportando anche al nord, condizioni di tempo stabile e caldo. Trattasi tuttavia di una circolazione d'aria OCEANICA, per sua stessa natura umida e particolarmente propensa a generare fenomeni di instabilità anche al minimo disturbo. Qualche temporale localmente INTENSO potrebbe pertanto tornare a visitare le regioni settentrionali sopratutto nella serata di giovedì 7 luglio, anche se in questo caso i fenomeni dovrebbero restare confinati ai settori alpini e prealpini, senza coinvolgere in modo diretto le zone di pianura. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.23: A27 Mestre-Belluno

coda

Code causa viabilità esterna non riceve tra Barriera Di Venezia e Allacciamento A57 Torino-Trieste..…

h 19.22: A11 Diramazione Lucca-Viareggio

coda incidente

Code per 5 km causa incidente tra Massarosa (Km. 80,9) e Lucca S.Donato (Km. 67,8) in direzione..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum