Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 21 Marzo 0 - 30 cm Chiusi
Abetone(PT) 24 Marzo 20 - 50 cm Aperti
Adelboden 24 Marzo 0 - 100 cm Aperti
Airolo 24 Marzo - assente - Chiusi
Ala di Stura(TO) 23 Marzo 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 24 Marzo 20 - 220 cm Aperti
Alleghe(BL) 24 Marzo 30 - 80 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 23 Marzo 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 23 Marzo 10 - 50 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 24 Marzo 5 - 40 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 24 Marzo 5 - 30 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 24 Marzo 20 - 60 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 23 Marzo 0 - 30 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 23 Marzo 30 - 50 cm Aperti
Andalo(TN) 24 Marzo 5 - 90 cm Aperti
Andermatt 24 Marzo 10 - 400 cm Aperti
Aprica(SO) 24 Marzo 30 - 120 cm Aperti
Arcidosso(GR) 21 Marzo 0 - 30 cm Chiusi
Argentera(CN) 20 Marzo 20 - 120 cm Aperti
Arosa 24 Marzo 80 - 150 cm Aperti
Artesina(CN) 24 Marzo 30 - 90 cm Aperti
Asiago(VI) 23 Marzo 0 - 30 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 21 Marzo 20 - 0 cm Chiusi
Avoriaz 24 Marzo 80 - 170 cm Aperti
Ayas(AO) 24 Marzo - assente - Chiusi
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

I gelidi giorni della Merla del 1999: l'imponente irruzione artico-continentale porto' tanta neve

Fioccò persino a Palermo.

In primo piano - 31 Gennaio 2017, ore 12.01

I giorni della Merla, secondo la tradizione popolare, corrispondono agli ultimi tre giorni di gennaio e sono considerati i giorni più freddi dell'anno.

A livello meteorologico e climatico questa tradizione non trova riscontri in quanto non è scritto da nessuna parte che sul finire di gennaio debbano esserci ondate di freddo rilevanti.

Però esistono le coincidenze e l'ultimo fine gennaio che ha regalato emozioni è stato quello del 1999. Sono passati 18 anni da quella grande ondata di freddo e neve che investì in pieno il centro-sud Italia, ma molti di noi la ricordano come fosse ieri.

Le premesse erano tutt'altro che favorevoli all'arrivo della neve : il mese di gennaio 1999 si presentò generalmente stabile e soleggiato con periodi anche molto miti a causa di correnti calde provenienti dal nord africa che attorno a metà mese si fecero sentire in maniera particolare al sud Italia.

All'improvviso la situazione cambiò : il vortice polare cominciò a perdere forza e l'allentamento della corrente a getto portò una notevole ondulazione fredda nel cuore dell'Atlantico con conseguente formazione di un blocco anticiclonico sull'Europa occidentale sin verso la Gran Bretagna. La presenza dell'alta pressione sin verso elevate latitudini innescò la discesa di imponenti masse d'aria fredda di origine artico-continentale sia dalla Scandinavia che dalla Russia europa.

 



 


 


Autore : Redazione MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.39: A1 Milano-Bologna

coda

Code causa mostra a Parma (Km. 110,4) in uscita in entrambe le direzioni dalle 08:07 del 25 mar 2..…

h 08.31: A1 Roma-Napoli

coda incidente

Code per 5 km causa incidente nel tratto compreso tra Anagni - Fiuggi (Km. 603,5) e Ferentino in..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum