Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 20 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Abetone(PT) 20 Gennaio 50 - 70 cm Aperti
Adelboden 20 Gennaio 37 - 70 cm Aperti
Airolo 20 Gennaio 10 - 40 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 20 Gennaio 15 - 180 cm Aperti
Alleghe(BL) 20 Gennaio 2 - 45 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 19 Gennaio 5 - 50 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 19 Gennaio 10 - 20 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 20 Gennaio 1 - 4 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 20 Gennaio 20 - 10 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 20 Gennaio 25 - 50 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 19 Gennaio 30 - 40 cm Aperti
Andalo(TN) 20 Gennaio 5 - 20 cm Aperti
Andermatt 20 Gennaio 40 - 130 cm Aperti
Aprica(SO) 20 Gennaio 25 - 45 cm Aperti
Arcidosso(GR) 20 Gennaio 15 - 40 cm Aperti
Argentera(CN) 16 Gennaio 35 - 120 cm Aperti
Arosa 20 Gennaio 60 - 100 cm Aperti
Artesina(CN) 20 Gennaio 50 - 90 cm Aperti
Asiago(VI) 17 Gennaio 5 - 40 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 17 Gennaio 10 - 15 cm Aperti
Avoriaz 20 Gennaio 80 - 90 cm Aperti
Ayas(AO) 20 Gennaio 35 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

I 3 peggioramenti previsti entro il 5 marzo si verificheranno davvero? ANALISI!

Convergenza totale sul peggioramento di domenica, pur con divergenze sulla posizione del minimo depressionario in formazione, molta divergenza su quello dei primi giorni di marzo, notevole convergenza su quello del fine settimana 5-6 marzo.

In primo piano - 26 Febbraio 2016, ore 10.56

Il PRIMO peggioramento, quello per il fine settimana 27-28 febbraio, trova ormai completa e totale convergenza modellistica, anche se sussistono dubbi sul reale percorso del vortice depressionario che si approfondirà domenica 28 sul Mediterraneo centrale.

Vedete bene dalla mappa qui a fianco quanto le tutte corse alternative del modello europeo inquadrino perfettamente il maltempo per domenica 28 febbraio.

Il SECONDO peggioramento, quello previsto intorno a mercoledì 2 marzo e con strascichi sino a venerdì 4 marzo, che avrebbe peraltro determinato anche nevicate a bassa quota lungo la dorsale appenninica del versante adriatico del centro, ma forse anche sul settore romagnolo, non sembra piacere molto all'analisi a largo raggio del modello europeo, che considera invece più probabile che l'aria fredda non sfondi in modo netto sull'Italia, ma semmai scivoli senza colpo ferire sui Balcani, lasciandoci sotto il tiro di correnti fresche ma secche da nord-ovest.

Il TERZO peggioramento, quello che da giorni viene contemplato per il fine settimana 5-6 marzo e determinato dalla discesa di un'altra importante figura depressionaria in discesa dal nord-ovest del Continente, viene oggi confermato senza alcun problema dalla media degli scenari del modello europeo ma anche di quello americano e fa pensare che possa davvero trovare riscontro nella realtà, pur con dettagli ancora tutti da definire.

Insomma marzo partirebbe molto variabile con ricadute piovose e nevose sulle Alpi.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 18.58: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Melegnano (Km. 7,7) e Allacciamento Tangenziale Ovest Di Milano (..…

h 18.57: A1 Firenze-Roma

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Firenze Sud (Km. 300,9) in uscita in entrambe le direzioni dalle 18..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum