Scarica gratis le nostre app per le previsioni meteo sempre con te! App IOS App Android Mobile version
Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo

Oggi - Ore 08.35 ABRUZZO: Il maltempo continua a colpire duramente le campagne abruzzesi, con danni che in alcuni casi interessano fino al 60% dei raccolti. E' quanto emerge da un monitoraggio tuttora in corso di Coldiretti sugli effetti delle piogge che hanno segnato i primi mesi estivi nella regione.

Oggi - Ore 08.31 ROMA: l'ondata di maltempo che ha interessato la Capitale ha determinato la caduta di alberi e diversi allagamenti. Interventi dei Vigili del Fuoco segnatamente in zona Prima Porta, Tiburtina, Corcolle e Infernetto.

Oggi - Ore 07.54 Stamane si segnalano piogge residue su Veneto orientale, Friuli Venezia Giulia, Romagna, rovesci isolati sulle Marche, temporali a Cosenza in Calabria.

Oggi - Ore 07.38 AGOSTO: il modello americano lo descrive nell'ultima emissione come variabile con fiammate calde alternate a brevi passaggi temporaleschi rinfrescanti. Non ci sarà stabilità assoluta, ma nemmeno instabilità costante.

Oggi - Ore 07.33 Notevole l'ondata di caldo prevista sulla Sicilia tra lunedì 4 e martedì 5, con punte di 39°C previste a Catania e Siracusa, caldo anche in Calabria con 37°C attesi a Reggio.

Oggi - Ore 07.21 Ancora residua instabilità al sud e lungo le regioni adriatiche; lo mette in evidenza stamane l'animazione satellitare, schiarite invece sul resto del Paese: http://meteolive.leonardo.it/speciali/SATELLITI/64/satellite-moviola-all-infrarosso-con-nubi-alte-o-temporali-evidenziati-in-colore/32857/

30 Luglio 2014 - Ore 18.41 Nubifragi in atto da qualche ora nell'entroterra riminese e che a tratti coinvolgono anche la riviera romagnola. Fa freddo nelle spiagge ma da domani è in arrivo una maggiore stabilità e temperature più estive.

30 Luglio 2014 - Ore 16.01 LAZIO: forti temporali si sono abbattuti sulla Tuscia nella zona di Montalto di Castro, allagando anche diverse case.

30 Luglio 2014 - Ore 15.54 La riflettività del radar mette in luce piogge ancora intense lungo le coste della Romagna e nel Bolognese. Una grossa cella temporalesca è presente invece in mare, al largo delle Marche. http://meteolive.leonardo.it/speciali/RADAR-METEO/63/radar-italia/38573/

30 Luglio 2014 - Ore 15.50 CROAZIA: Il maltempo, con piogge incessanti, venti e soprattutto violente trombe marine, continua a caratterizzare il mese di luglio. La situazione più critica è stata registrata stamane a Zara, nella Dalmazia centrale, e sulle isole vicine, dove una forte tempesta ha allagato decine di scantinati e strade cittadine, causando molti disagi. Il maltempo ha fatto già fatto registrare un calo delle presenze di turisti.

Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Gustnado e landspout: cosa significano questi termini?

Cerchiamo di conoscere nuovi termini legati alle manifestazioni atmosferiche più violente.

In primo piano - 17 Settembre 2009, ore 09.38

In condizioni particolari le nubi temporalesche possono assumere il carattere di vere e proprie supercelle; come sappiamo a queste ultime possono essere spesso legati dei mesocicloni, ossia delle strutture bariche particolari che provocano la costante rotazione del cumulonembo in senso antiorario lungo un asse verticale. Associati a tali depressioni in alcuni casi possiamo osservare forti tornado, con danni rilevanti alle coltivazioni ma anche a capannoni e ad autovetture. Non sempre però un tornado ha bisogno di un mesociclone per formarsi; anzi sulle nostre regioni le trombe d’aria si generano quasi sempre alla base di un semplice cumulo o di un cumulonembo non in rotazione su sé stesso; in tal caso si parla di “landspout” (ossia “imbuto sul terreno”, riferendosi solo alla loro forma e distinguendole dalla tromba marina, o waterspout). Chiaramente la loro potenza è molto minore rispetto ai tornado mesociclonici, proprio perché non è presente un profondo centro di bassa pressione che richiami ingenti masse d’aria da chilometri di distanza, pertanto la salita dell’aria calda verso l’alto non viene incentivata con troppa forza. Esistono poi anche altri fenomeni che vengono assimilati normalmente come trombe d’aria, ma hanno una genesi leggermente diversa: in particolare i “gustnado” (nome proveniente da “tornado” e “gust”, ossia raffica) si formano al di sotto dell’eventuale fronte di raffiche della nube temporalesca, ma non sono visibili ad occhio nudo, a meno che non transitino al di sopra di un terreno secco e “polveroso”; in tale occasione si noterà una nube di polvere sollevarsi dal suolo e tendere a salire rapidamente verso l’alto roteando leggermente in senso antiorario. Se osservate un fenomeno del genere e guardate alla base del cumulonembo senza vedere imbuti che scendono verso il basso, allora sarete sicuri di essere in presenza di un gustnado; la difficoltà nel distinguere questo fenomeno dal landspout sta proprio nel fatto che spesso l'imbuto tornadico non si riesce a vedere a causa della foschia o di bande di pioggia che si portano davanti ad essa. La distinzione fra gustnado e landspout risulta però molto importante, in quanto il primo può essere improvviso e molto violento, tanto da rovesciare normali autovetture, mentre il secondo di solito è piuttosto debole.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.17: A11 Firenze-Pisa

coda incidente

Code per 2 km causa incidente tra Altopascio (Km. 49,3) e Lucca (Km. 65,8) in direzione Pisa da..…

h 09.15: A11 Firenze-Pisa

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente tra Lucca (Km. 65,8) e Capannori (Km. 60,5) in direzione Fire..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum