Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo

Oggi - Ore 16.40 NEVE intensa che cade anche sull'Appennino Ligure di Levante. Questa immagine web-cam si riferisce ai 1585 metri del Prato della Cipolla, nella Val d'Aveto. http://retelimet.centrometeoligure.it/stazioni/meteo-cipolla/webcam/current.jpg

Oggi - Ore 15.46 ISERNIA: dopo intense piogge, la precipitazione muterà probabilmente in neve nel corso del pomeriggio di giovedì e sino a venerdì mattina, qui i dettagli: http://meteolive.leonardo.it/previsione-meteo/italia/Molise/Isernia/1/

Oggi - Ore 15.46 Guardate come nevica a Piaggia, sulle Alpi Marittime: http://www.meteosystem.com/webcam/piaggia/piaggia.jpg

Oggi - Ore 15.45 Abbondanti nevicate sono previste tra giovedì e venerdì su Gran Sasso e Majella sull'Appennino abruzzese, specie al di sopra dei 1000m, con accumuli anche prossimi al metro. Neve comunque possibile a tratti oltre i 200m su gran parte dell'Abruzzo.

Oggi - Ore 15.09 Giornata ancora molto mite sulla nostra Penisola. 20° sono stati registrati a Bari, Cagliari e Foggia, 19° a Gela, Catania, Reggio Calabria e Messina, 18° a Lecce e Brindisi, 17° a Napoli e 16° a Roma.

Oggi - Ore 15.04 Nell’ultima settimana il maltempo si è accanito sull’Asia sud occidentale, portando forti piogge e nevicate sui rilievi: in Afghanistan il bilancio è di 300 morti per le valanghe staccatesi nella zona del Panjshir, mentre nel vicino Pakistan il maltempo ha causato 25 morti nella zona settentrionale del Paese.

Oggi - Ore 14.05 Il tempo in sintesi sino a domenica: una depressione coinvolgerà tutto il Paese, determinando vento forte quasi ovunque, con raffiche anche oltre i 100km/h, un sensibile abbassamento delle temperature, soprattutto al centro-sud e nevicate a quote molto basse, in particolare su Marche, Abruzzo e Molise. Il tempo tenderà invece a rasserenarsi rapidamente al settentrione e in seguito anche sulle regioni centrali tirreniche, che rimarranno sottovento alla circolazione vorticosa. Venerdì e sabato ancora moderato maltempo e freddo su Abruzzo e meridione, con precipitazioni più intense su Calabria tirrenica, nord Sicilia e basso Adriatico, con neve a quote collinari, più soleggiato altrove con temperature in rialzo. Domenica ancora instabilità all'estremo sud.

Oggi - Ore 14.01 RADAR: ecco le prime piogge che dalla Sardegna si stanno spostando verso levante. Entro la serata raggiungeranno le regioni centrali ad iniziare dalla parte tirrenica: http://meteolive.leonardo.it/speciali/RADAR-METEO/63/radar-italia/38573/

Oggi - Ore 13.48 SATELLITE: minimo barico in formazione sul Golfo Ligure in queste ore, lo si nota dal buco di sereno visibile da questa foto: http://meteolive.leonardo.it/speciali/SATELLITI/64/satellite-italia-visibile-moviola/38496/ Lo spostamento della depressione verso sud-est farà da calamita all'aria fredda da nord e da est che inizierà ad affluire in serata.

Oggi - Ore 13.30 Sul Monte Lussari nel Tarvisiano temporaneo peggioramento del tempo imminente con qualche breve nevicata, da stasera vento in rinforzo e tendenza a miglioramento ma con clima freddo: http://meteolive.leonardo.it/webcam/displayWebcam/394/Tarvisio+-+Lussari+1.800m

Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 04 Marzo 90 - 190 cm Aperti
Abetone(PT) 04 Marzo 120 - 300 cm Aperti
Adelboden 04 Marzo 39 - 130 cm Aperti
Airolo 27 Gennaio 50 - 190 cm Aperti
Ala di Stura(TO) 25 Febbraio 20 - 50 cm Aperti
Alagna Valsesia(VC) 03 Marzo 80 - 230 cm Aperti
Alleghe(BL) 04 Marzo 20 - 120 cm Aperti
Alpe Cermis(TN) 04 Marzo 15 - 120 cm Aperti
Alpe di Mera(VC) 02 Marzo 80 - 190 cm Aperti
Alpe di Siusi(BZ) 04 Marzo 1 - 85 cm Aperti
Alta Badia(BZ) 04 Marzo 40 - 100 cm Aperti
Alta Pusteria(BZ) 04 Marzo 5 - 86 cm Aperti
Altopiano di Asiago(VI) 04 Marzo 30 - 170 cm Aperti
Altopiano di Vezzena(TN) 04 Marzo 10 - 60 cm Aperti
Andalo(TN) 04 Marzo 20 - 180 cm Aperti
Andermatt 27 Gennaio 50 - 350 cm Aperti
Aprica(SO) 03 Marzo 110 - 280 cm Aperti
Arcidosso(GR) 04 Marzo 90 - 190 cm Aperti
Argentera(CN) 04 Marzo 145 - 290 cm Aperti
Arosa 04 Marzo 90 - 120 cm Aperti
Artesina(CN) 04 Marzo 160 - 250 cm Aperti
Asiago(VI) 04 Marzo 30 - 170 cm Aperti
Auronzo di Cadore(BL) 02 Marzo 60 - 100 cm Aperti
Avoriaz 04 Marzo 190 - 315 cm Aperti
Ayas(AO) 04 Marzo 40 - 80 cm Aperti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Gustnado e landspout: cosa significano questi termini?

Cerchiamo di conoscere nuovi termini legati alle manifestazioni atmosferiche più violente.

In primo piano - 17 Settembre 2009, ore 09.38

In condizioni particolari le nubi temporalesche possono assumere il carattere di vere e proprie supercelle; come sappiamo a queste ultime possono essere spesso legati dei mesocicloni, ossia delle strutture bariche particolari che provocano la costante rotazione del cumulonembo in senso antiorario lungo un asse verticale. Associati a tali depressioni in alcuni casi possiamo osservare forti tornado, con danni rilevanti alle coltivazioni ma anche a capannoni e ad autovetture. Non sempre però un tornado ha bisogno di un mesociclone per formarsi; anzi sulle nostre regioni le trombe d’aria si generano quasi sempre alla base di un semplice cumulo o di un cumulonembo non in rotazione su sé stesso; in tal caso si parla di “landspout” (ossia “imbuto sul terreno”, riferendosi solo alla loro forma e distinguendole dalla tromba marina, o waterspout). Chiaramente la loro potenza è molto minore rispetto ai tornado mesociclonici, proprio perché non è presente un profondo centro di bassa pressione che richiami ingenti masse d’aria da chilometri di distanza, pertanto la salita dell’aria calda verso l’alto non viene incentivata con troppa forza. Esistono poi anche altri fenomeni che vengono assimilati normalmente come trombe d’aria, ma hanno una genesi leggermente diversa: in particolare i “gustnado” (nome proveniente da “tornado” e “gust”, ossia raffica) si formano al di sotto dell’eventuale fronte di raffiche della nube temporalesca, ma non sono visibili ad occhio nudo, a meno che non transitino al di sopra di un terreno secco e “polveroso”; in tale occasione si noterà una nube di polvere sollevarsi dal suolo e tendere a salire rapidamente verso l’alto roteando leggermente in senso antiorario. Se osservate un fenomeno del genere e guardate alla base del cumulonembo senza vedere imbuti che scendono verso il basso, allora sarete sicuri di essere in presenza di un gustnado; la difficoltà nel distinguere questo fenomeno dal landspout sta proprio nel fatto che spesso l'imbuto tornadico non si riesce a vedere a causa della foschia o di bande di pioggia che si portano davanti ad essa. La distinzione fra gustnado e landspout risulta però molto importante, in quanto il primo può essere improvviso e molto violento, tanto da rovesciare normali autovetture, mentre il secondo di solito è piuttosto debole.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 23.36: R39 Raccordo Per Il Gran San Bernardo

vento-forte

Vento forte tra Svincolo Aosta Est A5/Innesto Ss26 e Variney/Innesto Ss27 (Km. 7,9)…

h 23.35: A5 Torino-Courmayeur

vento-forte

Vento forte tra Quincinetto (Km. 53,3) e Svincolo Aosta Ovest-Aymavilles (Km. 112,8)…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum