Scarica gratis le nostre app per le previsioni meteo sempre con te! App IOS App Android Mobile version
Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo

Oggi - Ore 16.00 Il richiamo d'aria calda di estrazione molto profonda che interessa l'Italia in queste ore, determina una vera e propria "sfilata" di nubi a media quota sulle regioni occidentali del nostro Paese. Una generale tregua precipitativa interessa le regioni del nord ma avrà carattere temporaneo. Nuove piogge in arrivo già da domani, martedì 25 novembre.

Oggi - Ore 15.49 Temperature elevate anche oggi in Italia, stante il periodo in corso. Spiccano i 23° di Alghero. 22° sono stati registrati a Cagliari, 21° a Trapani, Napoli e Latina.

Oggi - Ore 15.15 LIGURIA: stato di attenzione della protezione civile per il rischio frane e smottamenti in vista delle piogge previste per i prossimi giorni sulla regione.

Oggi - Ore 14.45 Il TEMPO in sintesi sino a giovedì: aria umida ed instabile invade progressivamente l'Italia da ovest. Un debole impulso perturbato coinvolgerà martedì la Sardegna, il nord-ovest, gran parte del mar Tirreno e i relativi tratti di costa, determinando deboli piogge sparse e qualche rovescio, anche a sfondo temporalesco sul mare. Sulle altre regioni il tempo risulterà parzialmente nuvoloso con alcune schiarite e basso rischio di precipitazioni. Mercoledì su nord-ovest, isole maggiori, Calabria jonica, Salento, fascia costiera tirrenica avremo molte nubi con piogge sparse, mentre in Adriatico ritroveremo ancora tempo asciutto e un po' di sole. Giovedì la perturbazione traslerà un po' verso levante, recando piogge anche sulle regioni orientali.

Oggi - Ore 14.01 Il radar ci mostra deboli piogge tra il nord-ovest e la Toscana. Si tratta segnatamente di modesti piovaschi dovuti a nuvolosità altocumuliforme proveniente dal nord Africa: a tratti è presente sabbia in sospensione. http://meteolive.leonardo.it/speciali/RADAR-METEO/63/radar-italia/38573/

Oggi - Ore 13.35 Tre persone sono morte ed altre dodici risultano disperse a causa dello straripamento del fiume Tamsourt, a circa cinque chilometri dalla città marocchina di Bouizegrane. Le acque del Tamsourt si sono ingrossate dopo le violente piogge che si sono abbattute sulla regione negli ultimi giorni e con previsioni di ulteriori nubifragi nelle prossime ore.

Oggi - Ore 12.29 EST FREDDO: "se nelle prossime due settimane l'est europeo verrà raffreddandosi senza subire avvezioni miti, sarà poi molto difficile per l'Atlantico riuscire ad eliminare quel muro di freddo, se non con una azione perentoria, per nulla scontata al momento". Lo ha detto poco fa alla radio il nostro previsore responsabile Alessio Grosso.

Oggi - Ore 12.18 Notate la coltre di nebbia che raggiunge le coste del medio Adriatico dal mare: http://meteolive.leonardo.it/speciali/SATELLITI/64/satellite-italia-visibile-moviola/38496/

Oggi - Ore 12.11 AGGIORNAMENTO: anche la nuova corsa del modello americano vede interessanti sviluppi atmosferici per l'inizio del mese di dicembre in Italia, specie nell'emissione parallela a quella ufficiale.

Oggi - Ore 10.56 SARDEGNA: punte di 25-26°, davvero elevate per il periodo in corso, si sono verificate nella giornata di ieri nel Sassarese e nell'Oristanese. Su tutti spiccano gli eccezionali +27° registrati dalla stazione dell’Aeronautica Militare di Capo Caccia, che rappresentano niente meno che il nuovo record di temperatura massima mensile, per Novembre. Il precedente, di 25°, risaliva al 19 novembre 2009.

Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
Abbadia San Salvatore(SI) 09 Settembre n/d Chiusi
Abetone(PT) 30 Luglio n/d Chiusi
Adelboden 23 Novembre 0 - 20 cm Chiusi
Airolo 24 Novembre - assente - Chiusi
Ala di Stura(TO) 20 Novembre - assente - Chiusi
Alagna Valsesia(VC) 20 Novembre 0 - 200 cm Chiusi
Alleghe(BL) 24 Novembre - assente - Chiusi
Alpe Cermis(TN) 09 Settembre n/d Chiusi
Alpe di Mera(VC) 20 Novembre 0 - 40 cm Chiusi
Alpe di Siusi(BZ) 24 Novembre - assente - Chiusi
Alta Badia(BZ) 24 Novembre 15 - 25 cm Chiusi
Alta Pusteria(BZ) 24 Novembre - assente - Chiusi
Altopiano di Asiago(VI) 31 Luglio n/d Chiusi
Altopiano di Vezzena(TN) 09 Settembre n/d Chiusi
Andalo(TN) 24 Novembre 0 - 38 cm Chiusi
Andermatt 28 Maggio n/d Chiusi
Aprica(SO) 23 Novembre 0 - 70 cm Aperti
Arcidosso(GR) 09 Settembre n/d Chiusi
Argentera(CN) 31 Luglio n/d Chiusi
Arosa 24 Novembre 10 - 40 cm Aperti
Artesina(CN) 31 Luglio n/d Chiusi
Asiago(VI) 31 Luglio n/d Chiusi
Auronzo di Cadore(BL) 31 Luglio n/d Chiusi
Avoriaz 17 Novembre 30 - 65 cm Chiusi
Ayas(AO) 23 Novembre 0 - 25 cm Chiusi
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Gustnado e landspout: cosa significano questi termini?

Cerchiamo di conoscere nuovi termini legati alle manifestazioni atmosferiche più violente.

In primo piano - 17 Settembre 2009, ore 09.38

In condizioni particolari le nubi temporalesche possono assumere il carattere di vere e proprie supercelle; come sappiamo a queste ultime possono essere spesso legati dei mesocicloni, ossia delle strutture bariche particolari che provocano la costante rotazione del cumulonembo in senso antiorario lungo un asse verticale. Associati a tali depressioni in alcuni casi possiamo osservare forti tornado, con danni rilevanti alle coltivazioni ma anche a capannoni e ad autovetture. Non sempre però un tornado ha bisogno di un mesociclone per formarsi; anzi sulle nostre regioni le trombe d’aria si generano quasi sempre alla base di un semplice cumulo o di un cumulonembo non in rotazione su sé stesso; in tal caso si parla di “landspout” (ossia “imbuto sul terreno”, riferendosi solo alla loro forma e distinguendole dalla tromba marina, o waterspout). Chiaramente la loro potenza è molto minore rispetto ai tornado mesociclonici, proprio perché non è presente un profondo centro di bassa pressione che richiami ingenti masse d’aria da chilometri di distanza, pertanto la salita dell’aria calda verso l’alto non viene incentivata con troppa forza. Esistono poi anche altri fenomeni che vengono assimilati normalmente come trombe d’aria, ma hanno una genesi leggermente diversa: in particolare i “gustnado” (nome proveniente da “tornado” e “gust”, ossia raffica) si formano al di sotto dell’eventuale fronte di raffiche della nube temporalesca, ma non sono visibili ad occhio nudo, a meno che non transitino al di sopra di un terreno secco e “polveroso”; in tale occasione si noterà una nube di polvere sollevarsi dal suolo e tendere a salire rapidamente verso l’alto roteando leggermente in senso antiorario. Se osservate un fenomeno del genere e guardate alla base del cumulonembo senza vedere imbuti che scendono verso il basso, allora sarete sicuri di essere in presenza di un gustnado; la difficoltà nel distinguere questo fenomeno dal landspout sta proprio nel fatto che spesso l'imbuto tornadico non si riesce a vedere a causa della foschia o di bande di pioggia che si portano davanti ad essa. La distinzione fra gustnado e landspout risulta però molto importante, in quanto il primo può essere improvviso e molto violento, tanto da rovesciare normali autovetture, mentre il secondo di solito è piuttosto debole.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.43: A4 Brescia-Padova

coda rallentamento

Code causa traffico intenso tra Montecchio (Km. 323) e Vicenza Ovest (Km. 329) in direzione Venez..…

h 16.41: Milano Via Lorenteggio

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso sulla Via Lorenteggio in uscita…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum